Utente
buongiorno...sono un ragazzo di 21 anni...è da qualche giorno che sono sempre preoccupato a causa di alcuni sintomi... qualche volta ho dei piccolissimi dolori diffusi alle braccia o al petto o stomaco ecc...e mi sento un senso di oppressione al petto che mi induce a fare un respiro più profondo...il mio medico curante ha attribuito tutto questo allo stress e all'ansia anche perchè ho notato che quando sono spensierato o in compagnia questi sintomi non ci sono mentre quando sono preoccupato o pensieroso i sintomi compaiono all'improvviso (soprattutto il senso di oppressione). circa una decina di giorni fa ho avuto mal di gola tosse e raffreddore e un solo giorno ho avuto una leggerissima febbre (mai sopra al 37.5),. nei giorni di questa specie di "influenza" e anche qualche giorno a seguire mi sono sentito molto debole, ma poi mi sono ripreso e la tosse è sparita...quello che mi fa preoccupare tantissimo è il fatto che qualche volta, dando dei colpi di tosse volontari, esce un catarro verdognolo-marroncino...questo capita al massimo 1 o 2 volte al giorno...questa cosa mi fa preoccupare tantissimo perchè ERO anche un fumatore (ho smesso da circa 2 mesi)... il mio medico curante dice di non preoccuparmi in quanto le analisi sono perfette e lui mi ha visitato piu volte ascoltando i polmoni e mi ha detto che sono puliti... io purtroppo su queste cose sono molto ansioso e il pensiero che mi perseguita e non mi lascia stare è quello di avere un tumore ai polmoni!!! non sò perchè, ma è la prima cosa che mi è venuta in mente...capisce che essendo uno studente universitario queste preoccupazioni mi creano molta difficoltà nella concentrazione e nello studio!! qual'è la vostra opinione? grazie mille per una risposta!!!
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Caro amico,
perchè mai dovresti avere il tumore polmonare ( con i sintomi che orientano nettamente per ansia e per una forma lieve di bronchite acuta? Il naso è perfettamente libero e asciutto? Se volessi la controprova, comunque, effettua un Rz torace in 2 p.
Cordialmente
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente
no il naso è sempre pieno di muco...ma questo è un'altro problema che ormai mi perseguita da almeno 2 anni...soprattutto in primavera...ma ho fatto delle prove allergiche e sono risultato allergico a ulivo e cipresso e per me questo è un grande problema visto che vivo in aperta campagna e casa mia è contornata da ulivi!!! comunque la sua risposta è identica a quella del mio medico curante...il problema dottore è che essendo sempre stato in ottima salute, appena sto poco poco male penso sempre il peggio e mi faccio sempre prendere dal panico...è un mio problema psicologico...l'unica cosa che mi faceva pensare a qualcosa di brutto è proprio quel catarro marrone che comunque espello la mattina appena sveglio e poi durante la giornata no...la cosa che mi ha fatto preoccupare è che il muco del naso è trasparente così come il catarro che ho nel "retrofaringe"(se così si può definire) mentre il catarro che espello (anche se solo una volta al giorno) con colpetti di tosse volontari è marrone...comunque il mio medico mi ha detto che anche secondo lui è solo un pò sporco il catarro in seguito alla lieve influenza che ho avuto la settimana scorsa...comunque se il sintomo persiste mi ha detto che faremo delle analisi più approfondite...comunque volevo rivolgerle un'ultima domanda...essendo un ex-fumatore (ho fumato per circa 3 anni) può essere che questo catarro sporco è dato proprio dal mio vizio, dato che comunque ho smesso solo da 2 mesi?
grazie mille per la risposta
cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente
scusi dottore aggiungo una cosa... oggi pomeriggio (non so per quale motivo) mi è tornata una leggera tosse e non ci sono più tracce di quel muco marrone...il muco è completamente trasparente, solo che quando tossisco sento una specie di sapore metallico in bocca!! e poi un'altra domanda...ma se avessi bronchite non si dovrebbe sentire con quello strumento per ascoltare i polmoni??
cordiali saluti

[#4]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
CARISSIMO,
LA RINITE, MAGARI ALLERGICA, CON PRODUZIONE DI SECREZIONI TRASPARENTI, E' SINONIMO DI SOLA FLOGOSI (INFIAMMAZIONE) DEL NASO E DEI SENI PARANASALI; SE QUESTE SECREZIONI DIVENISSERO DENSE EO GIALLE, VERDI O MARRONI, SIGNIFICHEREBBE CHE SI E' SOVRAPPOSTA UN'INFEZIONE BATTERICA: RINO- SINUSITE BATTERICA. TALI SECREZIONI, SEPPUR TRASPARENTI, DURANTE LE ORE NOTTURNE POSSONO ESSERE INALATE (PERCHE' MANCA IL RIFLESSO DELLA DEGLUTIZIONE) E POSSONO INFETTARSI: ESPETTORATO MATTUTINO, DENSO EO VEDRDE - MARRONE, CHE E' SINONIMO DI INFEZIONE BATTERICA DELLE VIE AEREE PIU' BASSE (BRONCHITE ACUTA BATTERICA.
ONDE EVITARE IL PROBLEMA E' NECESSARIO CHE EFFETTUI ABBONDANTI E RIPETUTI LAVAGGI NASALI CON ACQUA SALINA IPERTONICA (acqua salata come quella del mare) seguiti da antistamico e cortisonico topico (es Rinofrenal 2 spruzzi e e Syntaris 2 spruzzi) per ogni narce da 1 a 3 volte al giorno e sopratutto alla sera, magari con l'assunzione di un antistaminico sistemico (es. Xyzal 1 cp alla sera): ridurrà drasticamente le secrezioni nasali - sinusali e sopratutto il rischio che queste si infettino nelle prime vie aeree come in profondità.
Con l'auscultazione toracica (con fonendoscopio) si percepiscono i rumori prodotti dalle secrezioni presenti all'interno dei bronchi; tali runori variano, ri riducono drasticamente, dopo colpi di tosse (che "detergono") i bronchi stessi. Rumori assai simili, però, sono prodotti da secrezioni presenti nella via aerea alta (trachea - laringe - faringe), più facili da "detergere" dopo colpi di tosse.
Cordialmente
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo