Utente 162XXX
Egregi Dottori,
Ho 44 anni e ho fumato dal 18° anno d'età sino al 33° anno (astensione per gravidanza), riprendendo a fumare 2 anni dopo. Ho smesso di fumare (2 pacchetti al giorno) nell'aprile del 2005 e non ho più ripreso. Nell'aprile 2005 pesavo 65 kg, ora ne peso 85, dopo averne persi 14 nell'ultimo anno. Nonostante il fumo, non ho mai sofferto di bronchiti, raffreddori, influenze. Nel maggio 2009, ho avuto una “pesantezza” ai polmoni, con fame d'aria, bruciore e difficoltà a dormire la notte (dovevo dormire seduta).. Ho eseguito una rx al torace in 2 proiezioni che riporta testualmente: Diffusa interstiziopatia cronica evidente in particolare alle basi. Non immagini riferibili ad addensamenti in atto. Immagine cardiovascolare nella norma. Il pneumologo ha poi diagnosticato una BPCO lieve, che ho curato con Clenil Compositum. Durante tutto l'anno appena trascorso, mi accorgevo che faticavo non poco nei casi di sforzi prolungati.. Mi bruciavano i polmoni.. Comunque, per cercare di perdere peso, oltre alla dieta, il mese scorso mi sono iscritta a un corso di escursionisti, immaginando tranquille passeggiate all'ombra.. Niente di più sbagliato! La prima escursione è durata 8 ore, tra salite, arrampicate e discese, la maggior parte del tempo sotto il sole.. Credevo di non farcela, invece ho stretto i denti e ci sono riuscita e senza nemmeno risentirne muscolarmente... Nella seconda escursione, 15 giorni fa, altre 6 ore di camminata per arrivare a 1800 metri.. Ce l'ho fatta anche stavolta, ultima, ma sono arrivata... Il giorno dopo, però, mi sono accorta che non riuscivo a respirare “completamente”.. Mi è venuta una bella tosse con catarro giallo striato di sangue e mi sono precipitata dal medico, il quale, vista la precedente diagnosi, mi ha prescritto una spirometria e un'altra rx. Non avevo mai fatto una spirometria e ho faticato non poco a raggiungere una valutazione accettabile.. L'esito è: ventilazione polmonare nella norma. I valori sono i seguenti:
Spirometry: ref pre meas pre ref
FVC 3,35 3,98 119
FEV1 2,88 3,20 111
FEV1/FVC% 81 81
FEF25-75% 3,53 3,28 93
FEF50% 4,15 4,64 112
PEF 6,73 5,96 89
Lung Volumes
TLC 5,17 5,37 104
RV 1,69 1,4 82
RV/TLC% 34 26
FRC N2 2,76
Diffusion
DLCO 26,1 (mL/mmHg/min)
DL ADJ 26,1 (mL/mmHg/min)
DLCO/VA 5,05 (mL/mHg/min/L)
DL/VA ADJ 5,05 (mL/mHg/min/L)
VA 5,17 Litri
Maximal Respiratory Pressures
PI max cmH2O
Pivolume Litri
Ho poi effettuato la rx che ha riportato: Non evidenti lesioni pleuro-parenchimali in atto. Immagine cardio-vasale nella norma.
La domanda è questa: ma secondo Voi, questa BPCO c'è oppure no? Mettiamo il caso che la diagnosi precedente fosse sbagliata, quindi non ho proprio nulla, per quale motivo ho questa “mancanza d'aria” e mi viene la faccia viola?? Come posso riempire maggiormente i polmoni? Vi ringrazio anticipatamente e Vi saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
BPCO è l'acronimo di Bronco Pneumopatia Cronica Ostruttiva
Vista la spirometria di ostruttivo non c'è assolutamente nulla: indice classico dell'ostruzione: FEV1 = 111%, quindi addirittura meglio che di norma!
La diagnosi di Bronco Pneumopatia Cronica è tosse produttiva per almeno due mesi consecutivi all'anno per almeno due anni di seguito: mi sembra che non l'abbia nemmeno menzionata... La "mancanza d'aria" o i polmoni che "non si riempiono completamente" è assai verosimilmente legatata ad ansia, le conviene continuare con le escursioni, giogging, footing ecc.
Cordiamente
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 162XXX

Meno male! La ringrazio per il tempo dedicatomi. Cercherò di perseverare nel movimento, nonostante la faticaccia ;-)
Cordiali saluti.