Utente 166XXX
Salve volevo chiedere un parere oggi sono andata dall mia dott.ssa perchè l'altro ieri ho avuto la febbre durata 1 giorno e mezzo a 38 e abbassata con la tachipirina, anche se l'influenza si è prolungata a 3 giorni, sono 2 mesi che sento dei dolori intercostali diciamo più costanti e una tosse un po secca, dopo questa influenza e in questi giorni di freddo in modo più insistente ho sento che quando respiro profondamente sento come un macigno al petto, come un peso, e difficoltà, non allarmante ma comunque non in maniera libera, questa tosse continua e questi dolori quasi quotidiani direi, sono preoccupata perchè con vorrei fossero un focolaio, o una bronchite, la dott.ssa oggi mi ha visitato e mi ha detto che non sentiva nulla pero mi ha detto di fare una rx torace in 2P osseo motivazione: accertamenti per toracalgia DNDD. Sono andata al centro delle lastre e volevano saper eperchè di preciso dovevo farla ecc.. ecc.. ma se in primis non lo so io di certo cos'è cme potevo spiegarglielo? e mi hanno iniziatoa dire che sono delle radiazioni ecc.. ecc.. ene dovevo parlare col medico perchè da quella lastra si vedevano le costole ecc.. cosi non l ho prenotata, ma il medico me l ha prescritta e ora non so cosa fare'? vorrei comunque anche essere tranquilla io ho 22 anni, e non mi spiego questa tossetta, e comunque questi dolori allo sterno e intercostali come se comprendono la gabbia toracica io non sono del mestiere, e quindi per sicurezza anche mia la dott.ssa me l ha prescritta non so cosa mi consigliate?

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente.
Capisco le sue perplessita' ed il suo spavento di fronte ad una patologia quale quella influenzale, che spesso puo' comportare dei fastidi duraturi nel tempo, e molto fastidiosi.
Non vedo motivi per allarmarsi.
Ritengo tuttavia, che se il suo medico di famiglia le ha prescritto una radiografia, abbia le sue buone ragioni e pertanto, le dovrebbe in ogni caso farla.
E' altrettanto vero che una radiografia comporta l'esposizione a radiazioni, ma l'esecuzione di una controllo una tantum, giustificato da dei sintomi specifici, non e' poi la fine del mondo.

Sono da evitare assolutamente invece, radiografie ripetute e ravvicinate nel tempo senza una valida motivazione.

La invito a seguire il consiglio della sua dottoressa, e ci faccia sapere.

Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#2] dopo  
Utente 166XXX

Grazie mille per la risposta, io ho avuto un po di paura nel prendere l'appuntamento per quello che mi hanno detto al centro, ovvero che ne dovevo parlare meglio col medico perchè comunque sia da questa lastra si vedono le costole ecc... e volevano sapere bene il motivo, loro mi hanno consigliato prima di fare una visita da uno specialista , ma se io non so a cosa sono dovute queste fitte e dolori intercostali più che altro non so a chi devo rivolgermi, la dott.ssa mi ha solo visitato e detto che non sentiva nulla ai bronchi e mi ha segnato la lastra, quindi non saprei, io la farei ma mi sento continuatamente dire che queste lastre fanno male, quindi ho timore solo per quello, però se è necessario si fa, l'unica cosa non so perchè loro hanno detto che si vede solo quello, quindi se io dovrei vedere trachea e bronchi da questo tipo di lastra non si vede? potrebbe essere un forte colpo di freddo ma io non lo so, avverto solo questo fastidio e dolore ma non so cosa gli ha dato origine, le cose possono essere tante magari l'influenza le ha attivate, forma di allergia, postura sbagliata(essendo studente), ma non si spiegherebbe la tosse secca, cervicale ecc.. e non essendo del campo, non ne ho la più pallida idea, quindi lei dice di seguire il consigliod del medico, anche se con quest'ultimo non mi trovo bene, oppure mi faccio controllare da un'altra persona prima di fare la lastra? Grazie buonasera

[#3] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Beh, magari potrebbe chiedere al suo medico di farle prescrivere una vista pneumologica con spirometria.
Cosi' il collega pneumologo della sua ASL, che certamente ha piu esperienza in ambito toracico rispetto al suo medico, potra' visitarla, farle una spirometria...e darle eventualmente indicazione a fare un Rx del torace.

Ci faccia sapere
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli