Utente
Gentile Dottore buonasera,
e circa 15gg che mi è stata diagnosticato un riversamento pleurico nel lato dx del polmone quasi completo, tramite visita del dottore di base e conferma della lastra. Il medico di base per una settimana mi ha dato 2 tipi di antibiotici e più due pilloline di cortisone (non so se posso citare i nomi dei medicinali)Mi aveva detto che dovevo fare il controllo lastra dal 15 giorno della cura ma non è finita neanche la settimana che mi è venuto un affanno non tanto grave ma avevo problemi di respirazione, sono corso a rifarmi la lastra dove è stata confermata la lastra precedente senza un miglioramento. Premetto che con la cura fatta la prima settimana espettoravo prima bianco e poi giallo e avevo una tosse polmonare secca. Quando il medico di base a riscontrato che la cura da lui dato non era efficace mi ha dato sempre due antibiotici con indicazione per malattie tubercolare (ma non è stato riscontrato la tubercolosi)da prendere 2 volte al giorno mattina e sera e anche due volte il diuretico la mattina e pomeriggio, e il cortisone più forte lo stesso mattina e pomeriggio. La situazione fisica mia è la seguente all'inizio della prima cura avevo i piedi gonfi e solo tosse secca. Con la prima cura i piedi si sono sgonfiati la tosse sempre polmonare ma con espettoramento di catarro color giallo scuro o chiaro, avevo affanno non eccessivo ma era presente, non ho mai avuto febbre,o qualsiasi tipo di dolore riconducibili alla pleurite, appetito, funzioni vitali regolari, battiti cardiaci un pò alterati ma regolari(96 - 100). Dalla seconda cura prescritta sempre dal medico di base le cose sono cambiate adesso ho la tosse diciamo bronchiale (catarale) non espettoro più come prima come vi ho scritto perchè tossisco non molto all'incirca durante il giorno una decina di volte, ma il mio problema sta che adesso quando quelle poche volte espettoro mi esce il sangue vivo e qualche volta con il catarro ma in una giornata lo espettoro max 5 volte. Mi potete dare una risposta per tranquillizzarmi l'affanno non ce lo più solo qualche volta durante la giornata ma non tutti i giorni un affanno leggero che dura max 2 minuti. Non mi sento debole, mangio. Attendo una Vs risposta grazie.

[#1]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
GENTILE UTENTE,
CONSIDERANDO L'ENTITA' DEL SUO PROBLEMA CONSIDERO NECESSARIO, UN APPROCCIO SPECIALISTICO AL PROBLEMA.
IN PRIMO LUOGO BISOGNA VALUTARE LA NATURA DEL VERSAMENTO PLURICO E SECONDARIAMENTE INDAGARE ANCHE CIRCA L'ENTITA' DELL'EMOTTISI (EMISSIONE DI SANGUE CON LA TOSSE).

LA INVITO A NON SOTTOVALUTARE IL PROBLEMA....E DI MAGARI PRATICARE UN RICOVERO IN UN REPARTO PNEUMOLOGICO PER UNA MIGLIOR DEFINIZIONE DELLA COSA.

LA SALUTO SPERANDO CHE PRENDA SERIAMENTE IN CONSIDERAZIONE IL MIO CONSIGLIO.
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,sono ricoverato al reparto pneumologia come da lei scritto già mi hanno fatto l'analisi dell'ossigeno OK
l'esame completo con quelle delle urine (mi manca il potassio),ma mi hanno dato una pillola,
mi hanno fatto la toracentesi e qui il liquido pleurico non è uscito è uscito del sangue, allora non hanno continuato più perchè non usciva nulla. Questa mattina mi hanno fatto una piccola incisione(il drenaggio) in direzione del polmone per mettere diciamo un catetere con sacca e fino a mezzogiorno e fuori uscita di sangue. Adesso sto ritornando da fare i raggix non so perchè? mi dimenticavo quando ha raggiunto quel 1 litro e più del livello di sangue me lo hanno chiuso. ieri ho fatto la tac con il contrsto e senza e si vedeva riferito dal medico un riversamneto pleurico(infatti vi era il sangue) ma senza macchie sospette per il momento. Febbre non ho mi sento un pò giù di morale. Nei gg prossimi mi vogliono fare la toracoscopia, ma ho un pò paura perchè è invasiva, posso andare tranquillo. Però fino adesso nel quadro clinico della mia persona togliendo la patologia ancora non diagnosticata dei polmoni, non ho nessun problema svolgo tutte le necessità attinenti alla gestione di una persona sana,non ho più l'affanno tossisco ma non molto e qualche volta mi esce il sangue. Cosa potrà essere? Fino adesso mi hanno detto che una cosa anomala e che devo fare tutti gli esami attinenti alla mia patologia. La ringrazio che mi ha risposto se ha il piacere di rispondermi con il suo consulto da pneumologo sarei ben felice. Grazie di nuovo.

[#3]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Ha fatto assolutamente benissimo a provvedere al ricovero.
Da quello che leggo si tratta di un versamento pleurico di natura emorragica, che puo' avere diverse cause, per adesso sarebbe da stupidi e presuntuosi sbilanciarsi, circa la natura del problema.

Ritengo tuttavia che la pleuroscopia, sia fondamentale per capire concretamente la natura del suo problema.
E' certamente un esame invasivo....ma vedra' per esperienza le dico che non sentira' alcun dolore....anche e soprattutto perche' sara' fatta in anestesia.

La invito a non perdere la pazienza...e' sulla strada giusta per raggiungere una diagnosi relativamente al suo problema, che consentira' una adeguata terapia.

Stia tranquillo e segua alla lettera le indicazioni dei colleghi.....
Se ha bisogno di mie e nostre (gli altri medici del sito)
rassicurazioni o spiegazioni su situazioni e cose che la incuriosiscono o la spaventano, ci scriva pure....
le risponderemo velocemente anche nei giorni di festa....

ci tenga aggiornati e in bocca al lupo per tutto.
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio tantissimo dottore, ma mi sta dando coraggio molto anche se non è presente personalmente, mi sento più sicuro se non la importuno io le scrivo dietro le sue risposte, l'evolversi della situazione attinenti con i vari analisi ed esami. Ad esempio questa sera alle ore 20.00 dopo aver finito di mangiare alle 19.00 circa mi hanno misurato la pressione la sistolica 150 e la diastolica 80. poi mi hanno rifatto (non so perchè)nello stesso tempo un prelievo di sangue in quattro contenitori per analisi del sangue. la risposta dei raggix me lo danno domani e mi hanno detto che domani mi riaprono diciamo il drenaggio. Se non le dà fastidio domani le farò sapere il seguirsi della situazione. Ma la ringrazio che mi sta dando tanta forza. La ringrazio tantissimo se vuole mi può rispondere, anche se non le ho posto nessun quesito, no un quesito ci sarebbe perchè mi hanno fatto gli analisi penso complete e perchè mi hanno misurato la pressione senza aver chiesto loro che avevo dei sintomi attinenti alla pressione arteriosa che me la misurano la mattina?. Grazie di tutto ripeto mi sta dando tanta forza e se mi sento di combattere anche grazie a lei. Intanto le auguro un Buon Natale a lei e alla sua famiglia e anche alle persone che la circondano. Sono come un cagnolino impaurito anche se ho gli affetti che non mi abbandonano ma un medico e sempre un medico come lei gentile e professionale. la ringrazio di nuovo. Se vuole aspetto una sua risposta. in seguito le farò sapere l'evolversi se non le dà fastidio e mi risponde. la ringrazio. Buonanotte.

[#5]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Ma si figuri...mi fa fa veramente troppi complimenti...
Questo e' il mio mestiere....ed ho scelto volontariamente e con grande piacere di far parte della famiglia del sito MEDICITALIA.
Mi fa molto piacere sentire che anche se a distanza e senza poter fare cose concrete.....il mio aiuto telematico le sia di supporto morale.

E non esiti a scrivermi per chiedere tutto quello di cui avesse bisogno e voglia di sapere....

Non saprei spiegarle il motivo per il quale le hanno rimisurato la pressione alle 20:00 dopo averla misurata al mattino......

Vado ad intuito professionale e le dico che probabilmente i colleghi....hanno deciso di ricontrollarla piu volte durante in giorno dal momento che avendo person molto sangue attraverso il drenaggio..(sangue che si era raccolto nella cavita' pleurica) temevano che potesse aver avuto qualche calo di pressione, in ogni caso il suo valore e' tendenzialmente alto...quindi non c'e' da preoccuparsi da questo punto di vista a mio avviso....
anzi occorrerebbe secondo me somministrarle qualcosa per abbassarne il valore.

Credo che il prelievo abbia lo stesso tipo di finalita', ossia quella di valutare dopo questa importante perdita di sangue attraverso il drenaggio l'eventuale presenza di anemia......

In ogni caso....la invito a chiedere ai colleghi...
(che per tranquillizzarla, le dico si stanno comportando in maniera assolutamente professionale), delucidazioni in merito a queste sue domande e certamente non avranno problemi a darle delle risposte che confortino le nostre ipotesi.

Per tornare al suo problema...adesso la priorita' e' quella di arrestare il sanguinamento in pleura....
e' per questo che le hanno messo il drenaggio , hanno liberato in buona parte il cavo pleurico e poi lo hanno chiuso.- per poi riaprirlo a breve tempo per valutare se il sanguinamento si sia fermato o meno.

Una volta che si constata la cessazione del sanguinamento. (e ci vuole pazienza poiche' e' un processo che puo' anche essere molto lungo poiche' la pleura e' un tessuto molto delicato), si provvedera' a capire la causa che ha determinato tale sanguinamento....
per cercare di contrastarla o combatterla con la terapia...cosi' da cerca di evitare che tale situazione possa ripresentarsi....

Con questo la saluto...e resto in attesa di aggiornamenti in merito al problema....
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#6] dopo  
Utente
Buonasera Dottore, mi scuso se la sto sempre importunando ma se le dà fastidio per favore me lo dica. Dopo aver fatto questa premessa le dico lo sviluppo di questa giornata attinente alla mia patologia ancora definita dai medici che mi esaminano. Allora mi hanno detto che ho 95% di ossigeno nei polmoni, il drenaggio continua infatti sono arrivato ad espellere sangue fino ad oggi 2 litri e 300, i medici del reparto non mi sanno dare una spiegazione pe rchè esce ancora tutto questo sangue ma faccio una premessa sono alto 1.96 e peso 115Kg non so se può essere prporzionato alla mia corporatura. Mi hanno fatto questa mattina un altro prelievo di sangue in due piccoli contenitori. poi mi hanno messo una flebo con 25cc di sodio di cloruro con l'antibiotico e mi hanno detto che me lo rimettono anche questa notte alle 23.00. I raggix non mi hanno detto nulla anzi mi hanno detto che anche se il sangue è sceso ma rimane diciamo le striature larghe del sangue e che dobbiamo aspettare che il sangue si depositi e la sci libera la parete polmonare. Mi è stato confermato la pleuroscopia che farò a giorni. Ma io mi sento molto meglio respiro molto bene, non espettoro più sangue, posso dormire ad ambedue le parti infatti oggi ho riposato e mi sono addormentato nella parte sinistra che prima non potevo dormire perchè mi mancava l'ossigeno. Le mkie funzioni vitali sono normali anzi buone, infatti oggi con la sacca che ancora non me la cambiavano mi sono lavato senza problemi mi scusi anche i piedi senza poi avere l'affanno. L'unica cosa che mi si sono gonfiati appena i piedi però il medico mi ha detto che è la reazione dell'antibiotico. Una domanda le voglio porle come le ho detto precedentemente che lei mi dà sicurezza e tranquillità perchè è un vero professionista che mi ha dato delle risposte che mi hanno tranquillizzato è normale che mi esce tutto questo sangue? Ma io non mi sento debole, non ho giramenti di testa, ne mi vengono i svenimenti ecc insomma nel livello della gestione della mia persona come ho detto precedentemente mi sento bene anzi sto sempre più migliorando. Ma la cosa che mi lascia un pò perplesso perchè mi esce tutto questo sangue? è normale. Non me lo fanno uscire tutto il giorno ma due volte al giorno mattina e pomeriggio. Io mi sento in via di miglioramento l'unico problema finora e non so se è normale che ancora con il drenaggio mi esce ancora sangue. Infatti la sacca piena la vogliono analizzare. Ma io sto ricominciando a rivivere, per favore attendo una Vs risposta come sempre professionale e anche che mi tranquillizzi. Grazie e mi scuso se sto approffitando di scriverla ogni sera, ma per me è diventato il mio dottore personale per via telematica. La ringrazio e buonasera.

[#7]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Salve Carissimo, le ripeto....mi scriva senza problemi,

Tornando a quello che mi scrive le dico che e' normale che lei sia andato in contro ad un netto miglioramento della performance fisica e respiratoria in particolare, dopo che le hanno drenato oltre due litri di versamento emorragico dalla cavita' pleurica.

Quel materiale le ostacolava la compliance polmonare, e la fisiologica attivita' di espansione muscolo-indotta e di rilasciamento-trazione correlata alla elasticita' funzionale dei polmoni.

Mi fa veramente piacere sentire che si sente molto meglio e che ha ricominciato a fare quelle operazioni giornaliere, come dormire su entrambi i lati o come avere la capacita' di lavarsi autonomamente i piedi.

Purtroppo non sono in grado di darle al momento delle indicazioni relative ai motivi che hanno portato e che continuano a portare tutto questo sanguinamento nella cavita' pleurica; come le dicevo in precedenza, sono molte le possibili cause di patologia della pleura che possono portare una problematica di questo tipo....

Nessun dato radiologico e clinico potra' darci questo tipo di risposta, che puo' invece essere ottenuta certamente attraverso la pleuroscopia che a quanto pare fara' a breve.

Anche l'esame citologico e microbiologico del liquido drenato puo' a mio avviso essere molto utile....

Capisco che sono giorni di festa e che la situazione e' particolarmente stressante specialmente in questi periodi...
Ma la invito a non demordere ed a continuare ad avere pazienza.....vedra' che dalla pleuroscopia...avremo le informazioni che cerchiamo...in grado di poter intraprendere una terapia adeguata.....

Per il resto il dato piu confortante in assoluto e' quello relativo al miglioramento generale delle sue condizioni generali di salute e fisiche in generale.

La saluto, le auguro un felice natale, (anche se trascorso in ospedale), e vedra' che con un po di pazienza tutto si risolvera' nel migliore dei modi.

Aspetto suoi aggiornamenti.
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#8] dopo  
Utente
Buonasera dottore non vi ho disturbato per le feste natalizie. Vi faccio il quadro clinico dal 25 dicembre ad oggi. Allora il 25 dicembre ha smesso di uscire sangue dal drenaggio il totale del sangue uscito (6 litri 300) l'hanno analizzato tutto ok. Mi hanno fatto l'esame di ossigeno avevo il 95% invece questa mattina il 100%. Continuano a farmi 25cc di flebo con cloruro di sodio e l'antibiotico la posologia è la seguente: la mattina, il pomeriggio e la sera alle 23.00. Da quando sto facendo l'antibiotico mi si son un pò gonfiate i piedi può essere effetto indesiderato della medicina? Mi hanno fatto altri prelievi e mi hanno detto che il quadro ematico è tutto regolare gli eritrociti e leucociti e trombociti solo il potassio che come ho detto precedentemente mi stanno dando la pillola 1 volta al giorno già sono già 5 gg non sono troppi perchè se il potassio è ritornato normale posso avere anche delle conseguenze. Mi hanno rifatto le lastre e confrontandole con le precedenti ce un netto miglioramento. Ah mi dimenticavo il sangue perso tramite drenaggio è solamente sangue non ci sono altri diciamo enzimi o altro. Mi hanno detto che ho potuto subire un trauma toracico che io non ricordo e mi si sono rotte i capillari e delle vene di minore entità, depositando il sangue nei polmoni. La gestione della mia vita è tutto normale fino adesso non ho febbre mangio ecc. Questa mattina mi hanno dato un mucolitico (una compressa sciolta in acqua) e più mi hanno fatto fare l'aerosol per espettorare il catarro che anche se non l'avverto ma l'avrò. Mi hanno detto che mi devo preparare a gg che per una loro sicurezza mi vogliono fare la TORACOCOSCOPIA, ma io dottore ho paura mi hanno detto che me lo fanno con anestesia totale. Logico e sempre un intervento perchè mi devono mettere una sondina va bè senza che entro nei particolari perchè lei lo sa. Mi hanno cambiato reparto non sto più in pneumologia ma ieri mi hanno trasferito nel reparto chirurgia toracica, forse avranno intenzione di fare la toracoscopia, ma ho paura. Dottore mi dia un suo consulto che ho molto fiducia in lei con le chiarificazioni. Mi dica sinceramente che sono forte la toracoscopia non è pericolosa? l'intervento (l'esame) all'incirca quando dura? Attendo con ansia una sua risposta e grazie di essere molto disponibile mi state dando tanta forza. Grazie

[#9] dopo  
Utente
Scusi dottore ma perchè questa sera mi hanno messo tramite la flebo la vitamina K e 2 sacche di plasma. Che mi preparano per TORACOCOSCOPIA. grazie attendo la vs risposta. Grazie

[#10]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente.....
tanto per cominciare...non si deve preoccupare, poiche' a quanto pare va tutto secondo i piani di partenza.
Allora il gonfiore alle caviglie puo' essere un effetto collaterale dovuto all'antibiotico, ed al fatto che sono alcuni giorni che e' ricoverato in ospedale e che per tanto non sta facendo molta attivita' fisica e per giunta le stanno facendo flebo a volonta', anche per contrastare l'enorme quantita' di liquidi persi dalla pleura attraverso il bouleau.(il sondino collegato al boccione).

Ritengo che la pleuro o toracoscopia, sia un esame veramente importante e che lei debba affrontarlo senza la benche' minima paura.....
e' un esame che fa paura a molti....ma che ha veramente pochissimi rischio o pericoli di sorta...
Deve necessariamente essere fatto in anestesia per dare modo all'operatore di fare tutto quello che deve con maggiore calma e con tutta la tranquillita' che un paziente anestetizzato gli offre...
Ma vedra' che dopo averlo fatto pensera' di essersi molto preoccupato inutilmente.....
Stia tranquillo e rilassato, e' una procedura standardizzata che viene effettuata su migliaia di pazienti all'anno....e nel suo caso andra' tutto alla meraviglia.

Inoltre questo esame nel suo caso sara' anche fondamentale per capire realmente la causa del sanguinamento.

La vitamina K credo sia stata data come anticoagulante, probabilmente in previsione dell'imminente toracoscopia....

Affronti la cosa con serenita' e vedra' che dopo averla fatta mi dira che avevo ragione......

E' decisamente piu dolorosa e fastidiosa la procedura che hanno utilizzato quando le hanno conficcato il sondino nel torace mi creda.
La toracoscopia in anestesia a confronto e' poco piu di una puntura intra muscolo.

Con questo la saluto, aspettando quanto prima sue buone news..

Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#11] dopo  
Utente
Buonasera dottore scrivo sotto dettatura di mio marito (sono la moglie)allora eseguita la toracoscopia questa mattina è entrato alla sala operatoria alle 11.00 è riuscito alle 13.15. Non ha avuto nessun problema sia prima che dopo l'esecuzione del predetto esame, adesso è allungato a letto sollevato dal sostenitore del cuscino non so se mi sono espressa bene ma il torace e appoggiato al materasso ma è sollevato. Gli hanno detto che non si deve alzare fino a domani non gli hanno messo il catetere, ma solo due piccole borsette ai due buchi che gli hanno fatto uno è stato usufruito quello del drenaggio e l'altro invece è stato fatto. Il chirurgo ha parlato con me al termine diciamo dell'operazione (esame non so come si può definire) i dubbi si sono chiariti non ha nulla (non mi esprimo per paura ma mi ha capito) ma è stato un riversamento pleurico, ma non proprio definito versamento pleurico i polmoni sono puliti, ma per una loro correttezza hanno prelevato dei campioni di polmoni per fare l'esame istologico. Mio marito anche precedentemente aveva un abbondante catarro ma non espettorava infatti i medici dopo il suo diciamo risveglio che è stato immediato per il catarro andrà a gg un specialista proprio per questa patologia. Gli hanno rifatto oggi pomeriggio una flebo solo con il cloruro di sodio (perchè non ha bevuto da mezzanotte, forse l'hanno fatto per rintegrare i liquidi..) questa sera non può mangiare ma solo bere acqua, gli hanno fatto una lastra con il macchina raggix portatile. Questo è tutto la giornata di oggi fino adesso. Lui si sente bene logico ha dei piccoli postumi, infatti il medico mi ha consigliato di non fare l'assistenza notturna perchè è autosufficiente anche se non si può alzare, ma per l'esigenze fisiologiche son ben organizzate. Mio marito la ringrazia moltissimo del suo sostenimento morale. Ma domani gli scriverà lui per fargli sapere il decorso della nottata e della giornata se no scriverò io. Mio marito la ringrazia ma lo ringrazio anche io perchè gli sta dando una forza che uno non può crederci, infatti mi ha fatto prendere il notebook per scrivergli. E vuole sapere per favore se come vi ho riferito sta procedendo bene. La ringrazio anch'io personalmente che le sta dando una forza e una sicurezza perchè ha riscontrato a lei una persona umana oltre ad essere un professionista. La ringrazio e aspetta la sua risposta con ansia per sapere le sue risposte rassicurative. La ringrazio io e il mio marito, ma le faccio una battuta non si libera di mio marito fino alla guarigione, tranne se non glielo dice lei di non importunarla più. La ringrazio di nuovo per quello che sta facendo per mio marito anche se per via etere. Buonasera.

[#12]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
MI FANNO MOLTO PIACERE LE VOSTRE PAROLE, E SONO MOLTO FELICE DI POTER FORNIRE UN SUPPORTO ANCHE MORALE OLTRE CHE SPECIALISTICO....
DETTO QUESTO SONO CONTENTO DALL'EVOLUZIONE DELLA SITUAZIONE, POICHE' DA QUELLO CHE DITE NON MI PARE SIANO STATE RISCONTRATE SITUAZIONE DI PERICOLO, O CHE IN OGNI CASO POSSANO FAR PRESAGIRE BRUTTE SORPRESE.
COME PRONOSTICAVO LA TORACOSCOPIA, E' STATA SUPERATA BRILLANTEMENTE SENZA ALCUN FASTIDIO.(QUALCHE FASTIDIO, INTESO COME DOLORE TORACICO, VERRA' DOPO NELLA FASE DI GUARIGIONE)
MI AUGURO CHE NEL PIU BREVE TEMPO LA SITUAZIONE TENDA A STABILIZZARSI, I SUOI PARAMETRI SI MANTENGANO SODDISFACENTI, E CHE GRADUALMENTE SI POSSANO PROGRAMMARE LE SUE DIMISSIONI, COSI' DA INIZIARE QUESTO NUOVO ANNO VENUTURO NEL MIGLIORE DEI MODI.....

LA SALUTO NUOVAMENTE E MI FACCIA AVERE AGGIORNAMENTI.

Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#13] dopo  
Utente
Buonasera dottore oggi mi hanno tolto tutto (cioè il drenaggio e le flebo di sodio di potassio) perchè ho defecato e il dottore ha tenuto opportuno di togliermi anche le due borsette. Mi hanno lasciato solo fino adesso l'antibiotico da fare tre volte al giorno, più l'aerosol con l'espettorante. I raggix come ho potuto vedere il polmone adesso si vede pulito ma non nitido penso che sia il sangue che sta scendendo ma si vede la sua forma interna c'è solo un pò di deposito alla fine del polmone che il chirurgo mi ha detto (che sia un pò di infezione?lo messo io il punto interrogativo perchè lui è stato categoric. Come mai dottore da questa mattina fino adesso mi sono usciti espettorando tre volte una questa mattina e due oggi pomeriggio un pò di sangue circa una quantità di 2euro. Il dottore glielo fatto presente e mi ha detto che sono i postumi della TORACOSCOPIA. Mi sia sincero è la verità o invece vi sono dei dubbi spero quelli brutti no ma di qualche infezione che ancora non capiscono e stanno valutando tramite raggix infatti oggi me l'hanno fatto 2 volte,gli analisi del sangue due volte. Ho la tosse sporadica ancora ma tossico raramente. Mi sia sincero riguardante espettorato di solo sangue è la verità che è una conseguenza della toroscopia o è altro. Mi scuso e la ringrazio, io mi sento benissimo anche se oggi mi hanno dato un pasto leggero logico ho subito come un intervento. Attendo per favore una sua risposta specialmente del sangue e mi dica la verità, ma non metto in dubbio fino adesso tutto ciò che mi ha scritto è stato veritiero e le ribadisco lei è una persona umana e professionale, magari averli tutti come lei la categoria dei medici. Sarò invadente ma non sa quanta forza mi sta dando. Aspetto con ansia la sua risposta. grazie buonasera. Dimenticavo posso anche camminare senza difficoltà di respirazione. Grazie

[#14]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Salve, ancora buon giorno.....
A quanto leggo, le cose stanno realmente prendendo la direzione giusta.
Il fatto stesso che abbiano deciso di toglierle i drenaggi e che le abbiano sospeso la terapia (eccetto l'antibiotico) e' segno che il problema nel suo torace, dovrebbe essersi definitivamente risolto.

E' assolutamente normale che nella radio grafia appena fatta, a poche ore dall'intervento ci sia una certa diafania in eccesso,probabilmente segno di uno stato residuale congestivo che gradualmente dovrebbe lasciare il posto, ad una risoluzione completa.
In ogni caso ritengo che i colleghi le proporranno prima di dimetterla un successivo controllo RX e poi forse un'altro a distanza di un mese.

Non ritengo tuttavia assolutamente preoccupante questa gocciolina di sangue, espettorata, che lei descrive come della grandezza di una monetina di 2 euro, poiche' sono daccordo con quanto sostengono i colleghi, e cioe' che potrebbe essere una circostanza strettamente collegata all'intervento recentemente subito.

L'unico mio consiglio e' quello di verificare con attenzione l'eventuale presenza di altre manifestazioni di questo tipo.....e tenere aggiornati i colleghi che la seguono, che in caso di persistenza del sanguinamento sapranno certamente come comportarsi, da un punto di vista farmacologico e da un punto di vista diagnostico.....

Credo veramente che c'e' di che rallegrarsi.......puo' stare tranquillo, il peggio dovrebbe essere passato.
Mi faccia sapere...
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#15] dopo  
Utente
Eccomi di nuovo intanto buonasera mi scusi ieri mi sono sbagliato perchè mi hanno tolto la flebo e più una borsetta per il drenaggio, ma ce l'hanno lasciata una quella che mi avevano messo pulita dopo l'intevento (esame toracocoscopia) la sacca dall'altro ieri si è quasi riempita di un liquido roseo color dell'alcool denaturato che cos'è? il piede sx mi si è sgonfiato quello dx è ancora un pò gonfio. Fino adesso non ho espettorato per niente mi hanno aggiunto alla terapia quotidiana un'altro antibiotico da prendere per via orale adesso non ricordo il nome ma il principio attivo è della famiglia della cefalosporine in totale nell'arco della giornata prendo 4 terapia di antibiotici (tre per via endovenosa e una per via orale). Mi hanno cambiato il mucolitico perchè non espettoravo perchè l'ho fatto presente e sempre lo stesso aerosol, una volta al giorno. mi hanno ridato da mangiare normale le mie funzioni vitali sono tornati normali. Ho rivisto la lastra quando è venuto il medico a fare la visita riconfermo ciò che ho detto ieri sul responso della lastra. Ho parlato con il medico è mi ha detto che sta procedendo diciamo per il meglio. Ma se io ho sempre questo catarro non so se sono i postumi ma io anche in passato l'avevo però espettoravo, mica mi faranno la broncoscopia? Da che cosa dipende questo catarro prodotto penso dai bronchi perchè me lo sento alla trachea definiamolo quel bolo di catarro e qualche volta mi si modifica la voce diventando rauca ma poi passa quando espettoro. La ringrazio per la sua pazienza e professionalità attendo per favore un Vs riscontro. Grazie Buonasera. E auguri di un buon anno nuovo a lei e la sua famiglia. grazie di tutto attendo con ansia la Vs risposta. Grazie

[#16]  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
0% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Non ho altro da aggiungere.......
le ho già dato tutte le risposte che chiede nei consulti precedenti.......
Cerchi di star tranquillo e di aver pazienza...
Buon anno anche a lei
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli