Utente 506XXX
Gentilissimi dottori, chiedo un consulto per mio padre di anni 65.
In seguito a febbre che andava e veniva, anche se non tanto alta, il medico ha chiesto di fare esami del sangue (da cui si evince solo la proteina C reattiva a 50 e la ves alta) e TC TORACE, il cui referto è il seguente:
L'esame del Tc del torace, eseguito senza iniezione ev di mdc, ha mostrato:
vettore tracheale in asse.
Marcato ispessimento interstiziale con evidenza di strie fibrotiche in apicale e basale bilaterale.
Enfisema parasettale dei lobi sup. con stria fibroticicatriziale a destra con minute calcificazioni contestuali e bandaletta di tessuto di raccordo pleurico come da verosimili esiti. Campi polmonari simmetrici ed omogenei per regolare distribuzione della rete vescolare e conservata pervietà dei grossi bronchi.
Aortosclerosi. Non si apprezzano aree con valori densitometrici a significato patologico in entrambi i campi polmonari. Multiple subcentrinetriche tumefazioni linfonodali ascellari e mediastiniche a sede prevascolare, paratrachela e finestra aorto-polmonare. Non si apprezzano alterazioni densitometriche dei tessuti molli della parete toracica.

Il medico curante sembra molto tranquillo sul responso e gli ha prescritto antibiotico e cortisone per dieci giorni.
Guardando in giro qua e là in internet, sono molto preoccupata per la presenza dell'ENFISEMA, avendo letto che è una patologia irreversibile.

Cosa ne pensate? In attesa di un vostro parere e se possibile di una semplificazione del referto, la cui lettura ovviamente richiede una conoscenza specifica dei termini, di cui purtroppo sono ignara.

Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
L'ENFISEMA PARASETTALE E' MOLTO LIMITATO NELL'AMBITO POLMONARE E, VEROSIMILMENTE, NON SE NE SAREBBE M,AI ACCORTA SENZA LA TC TORACICA. POTRA' VALUTARLO CORRETTAMENTE EFFETTUANDO UNA SPIROMETRIA GLOBALE.
MI SEMBRA ORA PIU' IMPORANTE VALUTARE LA CAUSA DEGLI INGICI DI FLOGOSI (VES E PCR) RIPETENDO GLI ESAMI EMATOCHIMICI DOPO ALMENO 1 SERTTIMANA DALLA SOSPENSIONE DEL CORTISONE.
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Grazie per la risposta Dr. Di Cosmo....

ma quali esami specifici bisogna fare per capire il perchè della VES e PCR alta?

La ringrazio sin d'ora per la sua risposta...

[#3] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
iNTANTO VEDIAMO SE MANGONO ELEVATI DOPO LA TERAPIA; ANDRANNO BENE, PER INIZIARE, I COMUNI ESAMI EMATOCHIMICI (EMOCROMO E QUANT'ALTRO) IL SUO MEDICO DI MEDICINA GENERALE RITERRA' DI PRESCRIVERE, POI SI VEDRA'...
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo