Utente 216XXX
Salve. Sono una ragazza di 22 anni qualche anno fa in seguito a una tosse persistente, ho fatto le prove allergiche risultando allergica alla polvere. Ho notato che a volte(in un anno è successo quattro o cinque volte, considerando che vado in piscina due volte a settimana) in piscina ho attacchi di tosse asmatica che mi portano a interrompere l'attività in acqua. Altre ragazze che erano con me hanno detto che secondo loro poteva essere il cloro, in quantità maggiore rispetto alle altre volte. Volevo sapere se secondo voi questa tosse possa essere sintomo di allergia a qualche sostanza contenuta nell'acqua. Ringrazio anticipatamente chi risponderà alla mia richiesta.

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Può essere allergia ad una sostanza qualsiasi; l'ipercloremia può esserne la causa come causa scatenate asma bronchiale o più semplicemente come irritante la via aerea alta. Non lo sapremo finchè non effettuerà un esame spirometrico. l'invito a prenotarlo al più presto con una visita pneumologica. Dovesse trattrsi di asma potrebbe tenerla facilmente sotto controllo senza effetti collaterali con i vari farmaci topici in commercio.
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo