Utente 164XXX
Salve!
Sono una ragazza di 21 anni. Sono ipocondriaca e moooolto ansiosa e subito mi allarmo. Premesso questo, vi contatto per chiedervi aiuto. A fine novembre mi sono ammalata di bronchite acuta, che non è stata curata bene (solo con uno sciroppo e con rimedi naturali). Nel periodo della bronchite, non ho avuto febbre vera e proprio, solo febbricola che è durata solo una sera (37°). Tossivo ed emettevo muco giallastro-verdognolo. Una mattina, sempre durante la bronchite, ho notato un punto rosso che a me sembrava sangue. Mi sono subito allarmata, ma poi con il passar dei giorni non c'ho più fatto caso. Tempo dopo, la tosse è passata. Prima di Natale mi è iniziato un dolore al lato sinistro del petto (sopra al seno). Ho pensato al cuore e sono andata dal cardiologo che mi ha visitato e mi ha fatto l'elettrocardiogramma, ma è risultato tutto regolare. Il dottore visitandomi bronchi e polmoni con lo stetoscopio, ha notato che c'è un ristagno di muco nei bronchi, però mi ha detto che non era il caso di iniziare una terapia antibiotica se non ho tosse con espettorato. Mentre mi ha detto che il dolore che avevo era dovuto ad una nevralgia che aveva colpito la gabbia toracica (infatti il dolore si presentava in modo particolare con il freddo o quando facevo dei movimenti. Inoltre il dottore mi ha premuto forte la parte che mi faceva male e ho sentito dolore. Allora il dottore mi ha detto che se fossero stati coinvolti i polmoni, non avrei sentito dolore). Negli ultimi mesi, la mattina quando sputo trovo tutto muco giallognolo. Tosse non ne ho, solo un leggero pizzicore in gola (mi ha visitato anche l'ottorino e mi ha detto che ho la gola irritata e anche lui ha notato un residuo di muco). Altre volte ho visto questi puntini rossi (anche se piccolissimi) mischiati al muco o alla saliva quando tossisco e ogni tanto (con il freddo) il dolore sopra al seno si ripresenta. Ho fatto anche le analisi a metà Gennaio e sono risultati tutti nella norma (VES ed elettroforesi proteica comprese). Sto girando dottori da mesi, i miei genitori stanno quasi per ammazzarmi perchè non ne possono più di venire dietro a me. Ogni sera misuro la febbre per sicurezza, ma non ce l'ho (sempre 35° o 36°). Mangio regolarmente con molto appetito. solo che vivo con la paura addosso. Da cosa possono dipendere i miei sintomi? Premetto che prima di questa bronchite non avevo mai avuto dolori al petto, nè avevo mai trovato questi puntini rossi nel muco. Dimenticavo di dire (non so se può essere utile) che l'ottorino mi ha trovato dei capillari deboli nel naso. E non ho mai fumato nella mia vita
Attendo con ansia
Grazie di cuore

[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti

40% attività
8% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Molto probabilmente si tratta di una sindrome Rino-bronchiale ricorrente nulla di preoccupante. Fatti vedere da uno Pneumologo che ti controllo naso-gola-polmini.
Stai serena. Saluti
Dr. Claudio Andreetti
Divisione di Chirurgia Toracica
Ospedale Sant'Andrea Roma

[#2] dopo  
Utente 164XXX

Salve dottore! Grazie di vero cuore per la risposta. Sono stata dallo pneumologo che mi ha diagnosticato una bronco-tracheite. Mi ha detto che ho la gola molto infiammata. Ho eseguito esame spirometrico risultato perfettamente nella norma per età e tipo costituzionale. Però ogni tanto quando mi sforzo e tossisco, trovo questi puntini di sangue mischiati a saliva o a muco. Ho pauraaaaaaa.....Dovrei eseguire anche rx torace secondo lei?
Ho troppa paura del risultato però aiuto.............