Utente 334XXX
Ho letto un po' di post su problemi simili al mio ma non ho trovato niente che si addica precisamente al mio caso.
Ho da 5/6 giorni una tosse secca persistente, che si manifesta soprattutto la sera e la notte, cosa che non mi permette di dormire tranquillamente.
Si tratta di tosse secca senza altri sintomi, se non un leggero prurito alla gola, un leggero dolore alla gola dopo ripetuti momenti di tosse, e un po' di catarro che però sta scomparendo e che aveva una consistenza abbastanza compatta.
Premetto che non ho mai fumato in vita mia, ma non faccio sport, e non è la prima volta che questa tosse si manifesta, di solito dopo un raffreddore o mal di gola. In questo caso la tosse è comparsa in seguito a un paio di giorni con leggero mal di gola dovuti, credo, al brutto tempo e all'esposizione alla pioggia. Inoltre, dopo due giorni dal manifestarsi della tosse, sono ripartito per Nairobi in Kenya, dove vivo. C'è stato quindi in mezzo un viaggio in aereo lungo e un cambio di temperatura dai 10 gradi di Milano ai 25/30 di Nairobi. Nairobi è inoltre un posto polveroso in questa stagione, ma non ho mai avuto problemi legati a allergie varie, almeno credo.
Si tratta però di un fenomeno che si ripete quasi ogni anno e questa tosse persiste per 2 o 3 settimane per poi affievolirsi. Non vorrei che si trattasse quindi di qualche patologia congenita o un problema al quale dovrei porre più attenzione. Inoltre, dato che sono in Kenya, vorrei prima tentare una cura semplice provando dei prodotti "da banco" in farmacia, prima di vedere un dottore.
Grazie per qualsiasi suggerimento possiate darmi.

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la tosse è il sintomo comune a tutte le patologie e disfunzioni dell'apparato respiratorio e non solo.
Stando a quello che scrive io mi orienterei su 3 ordini di possibili cause che le cito in ordine di frequenza epidemiologica:

1) un problema di infiammazione da raffreddamento (visto il clima) delle prime vie aeree e del faringe-trachea, con stimolo a tossire, e tale situazione se non curata in modo adeguato , in genere con dell'aerosol può persistere anche per alcune settimane e presentarsi con una tossetta stizzosa, fastidiosa e non produttiva.

2) Un problema di natura allergica, quindi con alterazione su base allergico infiammatoria della mucosa delle prime vie aeree che ha come risultante questa tossetta stizzosa che puo' durare finche persiste lo stimolo allegizzante- in questo caso la terapia sia basa su antistaminici singolarmente e l'eventuale aggiunta di un po di cortisone a basse dossi e di aerosol terapia per qualche giorno se c'e' persistenza del sintomo

3) Un reflusso gastro esofageo, che puo' irritare il primo tratto della mucosa respiratoria, sia determinando una irritazione in trachea per contiguita' anatomica con l'esofago e sia per il potenziale passaggio retrogrado di materiale acido nelle prime vie respiratorie. in questo caso la cura si basa su
inibitori di pompa protonica, e rivisitando un po le proprie abitudini alimentari.

Spero di essere stato esaustivo e sufficientemente chiaro nella spiegazione, ma le dico che pur troppo il mio intervento non puo' andare oltre dal momento che per stabilire quale sia la causa del suo problema e quindi una terapia le occorre una visita di persona.

La saluto cordialmente
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli