Ssri e ansiolitici terapia

Buongiorno, assumo delorazepam da tanti anni, penso più di 7.

Inizió tutto con insonnia dopo la fine della mia relazione col mio compagno di allora.

Non mangiavo più e non dormivo.

Dopo 6 giorni che non dormivo ho iniziato con delorazepam e effettivamente riuscivo a dormire.

Ora l’effetto è diverso ogni giorno, a volte mi sveglio che sto bene, altre mi sveglio con questa sensazione di sedazione fino al pomeriggio oppure al contrario di ansia mattutina che poi va via nel pomeriggio, dipende...
Lo psichiatra a cui mi sono rivolta mi ha spiegato che quel problema avuto anni fa non è mai stato curato.

Mi ha datto diversi ssri zoloft, cipralex, ciralopram ma tutti mi aumentano l’ansia e mi danno dispepsia che va via solo la sera quando a mezzanotte circa prendo delorazepam.

Non riesco a sopportare questi disturbi che mi danno gli ssri e quindi inizio ma poi li smetto.

Ho aumentato una goccia alla settimana fino a 5 ma poi non riesco a sopportare l’effetto.

Secondo voi dovrei prendere l’ansiolitco tre volte al giorno come leggo in tanti forum per poter far salire l’ssri?
Forse non basta l’assunzione serale?
Oppure non tolero gli ssri?
I tca e snri in alternativa ono ancora più forti o sbaglio?

Grazie mille
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 44k 998 248
E un effetto di primo impatto, non è detto che sia ingestibile. A volte se uno si ricovera ad esempio scompare spesso. Dipende dall'esistenza del disturbo di fondo. Certo, in alcuni casi "se ne esce" cambiando classe di farmaci.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini