Disturbo ossessivo compulsivo -info zoloft -

Gentilissimi Dottori,

Mi è stato diagnosticato un disturbo ossessivo compulsivo. Credo di esserne affetto sin dall'età scolare.

Per quanto concerne la diagnosi non dovrebbero esserci dubbi, neurologo, psicologo e psichiatra, sono arrivati tutti alla stessa conclusione.

La terapia qual é ? mi hanno consigliato di affiancare la terapia farmacologica alla psicoterapia, pertanto verrò seguito sia da uno psichiatra che da uno psicologo.

La domanda che mi tormenta deriva da un pensiero fisso, questo pensiero riguarda la terapia farmacologica. Mi è stato prescritto lo Zoloft, che ho iniziato a prendere proprio ieri. Le dosi della prima settimana di somministrazione sono dimezzate rispetto a quelle successive. Cos'è che mi preoccupa di più ? è la durata della terapia e oltretutto gli effetti collaterali e quindi dannosi per la mia stessa salute. La terapia durerà tre anni, così mi è stato riferito, e che questa, è l'unica strada per sconfiggere questa patologia.

Cosa ne pensate di questo farmaco e della durata della terapia? La psichiatra mi ha riferito che non può durare meno di tre anni perché altrimenti la patologia tornerà a manifestarsi.
Ho letto qualcosa sulla sindrome serotoninergica, la quale mi ha lasciato un grande senso di preoccupazione e di paura.

Tre anni sono tanti, non vorrei risolvere un problema(sempre se riuscirò a risolverlo ) per poi doverne curare un altro.. Mi devo fidare della farmacologia? vado tranquillo ?



Cordiali Saluti




[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.8k 992 63
Le indicazioni fornite sono corrette per durata del trattamento e scelta della molecola.

Segua le indicazioni di chi la cura.

Onde evitare che possa "canalizzare" il suo disturbo in altro modo sarebbe opportuno che discuta di ciò di cui dubita direttamente con i suoi curanti.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dott. Saverio,

La ringrazio, seguirò il suo consiglio.
Per ora sono preoccupato, presento già un effetto collaterale riportato nel bugiardino. Sento delle vampate di calore, e poi ho notato che la sclera dell'occhio è un pò rossa..

Gli effetti collaterali, durante il periodo di cura, tenderanno a scemare o avrò sempre queste vampate ??

Dovevo scriverle un'altra cosa, ma mi sono dimenticato, non è la prima volta che mi capita...Non vorrei che fosse il farmaco.
Mi sono appena ricordato, l'altro sintomo che presento è quello della nausea...
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.8k 992 63
Già ha avuto risposta sul comportamento da adottare nel suo caso specifico.