Utente cancellato
Gentili Dottori,
sto assumendo Entact 1 goccia per due giorni.
Non si sono presentati ancora effetti collaterali.

Domani salirò a due gocce...volevo chiedervi se gli effetti collaterali con una goccia non si sono manifestati oppure è ancora troppo presto per sentirli dal momento in cui le sto assumendo da soli due giorni.

Distinti saluti.

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Co il dosaggio di 1 mg francamente mi sembra impossibile verificare la presenza di eventi avversi.
E' possibile che con l'incremento del dosaggio si possano presentare piccoli fastidi.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
214366

dal 2012
1 mg perché voglio partire gradualmente.
Domani a 2 mg e cosi via...
Grazie per la cortese risposta.

[#3]  
219297

Cancellato nel 2011
condivido quanto prima di me, scritto dai colleghi.Una goccia di Entact è meno, che placebo

[#4]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
dovrebbe limitarsi a seguire le indicazioni dello specialista che ha prescritto la terapia e non decidere autonomamente. Il fai da te è sempre sconsigliato.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#5] dopo  
214366

dal 2012
Gentili Dottori,
mi inizio a chiedere se leggiate le domande prima di rispondere.

Ho iniziato con una goccia per evitare - nei limiti del possibile- l'insorgere di effetti collaterali severi.
Dopodiché arrivero alle fatidiche 10 gocce,ma piano piano.

Cosa c'entra il placebo?

[#6]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
mi chiedo se lei legga le risposte.
Il suo comportamento nelle discussioni, considerate anche le sue risposte in altri consulti, dovrebbe essere più rispettoso di chi mette a disposizione il suo tempo per fornire un servizio di consulenza gratuito.
Se non è soddisfatto delle risposte o dei consulenti, può cancellarsi dal servizio.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#7] dopo  
214366

dal 2012
condivido quanto prima di me, scritto dai colleghi.Una goccia di Entact è meno, che placebo

Io non ho fatto riferimento all'effetto terapeutico dell'entact,ma agli effetti collaterali.
Cosa c'entra il placebo?

Se dovete dare risposte insensate,evitate di rispondere,perché mettete in difficoltà pazienti di per sé già scossi e che vivono,a differenza vostra,il proprio dramma personale.

Non si tratta di risposte insoddisfacenti,si tratte di risposte errate e insensate.
E' questo non lo dovete fare.
Comunque Dottore non ce l'ho con lei,che invece mi ha sempre dato risposte degne ed esaurienti.

Solo che alcuni colleghi scrivono cose errate e non lo ammettono,come un suo collega che mi ha detto che in un quarto di pillola di sereupin potrebbero esserci 20 mg del prin cipio attivo Paroxetina,quando sul foglio illustrativo è scritto tutt'altro.

Gli Psichiatri non dovrebbero sbagliare,ma può capitare,ma bisogna avere l'umiltà di ammetterlo e non di censurare la domanda come mi è stato fatto,tra l'altro senza ricevere nemmeno risposta.

[#8]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Vorrei sapere se questa nuova prescrizione e' frutto di una sua decisione o del suo psichiatra.

Considerando le sue richieste ritengo che sia una terapia fai-da-te e ciò e' un grosso errore.

Fino all'altroieri doveva arrivare ad 1/4 di paroxetina ed oggi e' a ben 1 goccia di entact.

Così combina solo un casino tremendo e poi si lamenta degli psichiatri con farneticanti teorizzazioni esistenti solo nella sua testa!
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#9]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Per ciò che attiene alla divisione balorda delle sue compresse le ribadisco quanto già affermato, il foglietto illustrativo può contenere ciò che e' previsto ma l'esperienza clinica e' ben altra cosa.

Abbia la cortesia di evitare di continuare a ripetere che faccio degli errori nel rispondere a lei, prima di tutto perché il servizio offerto e' gratuito, secondo perché non sono tenuto a soddisfare le richieste
secondo il suo pensiero e terzo perché offende in modo completamente inopportuno una persona che si e' fatta letteralmente il mazzo, senza eufemismi, per occupare la posizione professionale attuale, per la quale Lei non e' autorizzato a mettere bocca.

Se continuerà a ripetere tali offese faro' in modo che venga cancellato dal sito.

https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#10] dopo  
214366

dal 2012
Se Lei dice che in un 1/4 di sereupin ci possono essere 20 mg sbaglia,perché le indicazioni ufficiali dicono che in un 1/4 al massimo ce ne possono essere 10.
E chi sbaglia,come minimo deve chiedere scusa.
E comunque io non sto offendendo nessuno,non mi permetterei mai.

Il fatto che il servizio sia gratuito non significa che lei debba dare indicazioni sbagliate.

Il dosaggio di Entact me lo ha dato lo psichiatra,iniziai ma poi decisi di sospendere.
Ora semplicemente lo sto riproponendo.

E lei mi disse che questo tipo di dosaggio era corretto.

[#11]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
In matematica

20:8=2,5
20:4=5

Ciò non è vero in farmacopea, in quanto l'8° o il 4° di compressa che assume può non corrispondere a 2,5 o 5 mg, rispettivamente,(ed infatti il foglietto illustrativo dice che al massimo ve ne possono essere 10) in quanto la divisione, secondo la composizione della compressa, può comprendere o meno una quantità di principio attivo differente, pertanto, come già le ho scritto, non ha alcun senso una divisione in questo modo.

In parole povere, se lei divide la compressa in 8 per assumere 2,5 al giorno, o in 4 per assumere 5 mg al giorno, in realtà non sa se sta assumendo tutti i giorni la quantità prevista, un giorno ne potrebbe assumere di più altri giorni di meno e viceversa.

La variazione che poi fa con l'Entact su una vecchia prescrizione si basa su una sua decisione, quindi cosa vuole riproporre? vuole assumere la terapia con un fai da te basandosi su vecchie indicazioni.

Ora, abbia la cortesia di chiedere scusa.

https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#12]  
219297

Cancellato nel 2011
Fare lo Psichiatra non è facile, lo ho saputo fin dal primo giorno in cui mi sono iscritto alla Scuola di Specializzazione. In generale è difficile la comunicazione,prima di me ne hanno parlato persone più importanti del calibro di Michelangelo Antonioni. Io ho detto che 1 gtt di Escitalopram, è questo il principio attivo è placebo e lei ha fatto una "querelle". Le chiedo, ma chi glie lo ha detto che l'escitalopram debba crearle, o posa crearle effetti collaterali?
E' stato il suo specialista di fiducia?
Allora non chieda ad altri ma si rimetta a lui, proprio perchè di sua fiducia, così si ritiene che sia.
La titolazione ad una goccia al giorno le è stata suggerita dal suo specialista di fiducia?
Allora?
Perchè chiede consigli ad altri specialisti diversi?
Se invece tutto è frutto delle sue paure ipocondriache, delle sue fobie, dal momento che sembrerebbe non ci sia un dato oggettivo affinchè l'escitalopram debba per forza darle effetti collaterali, o perchè la titolazione avvenga in una maniera che è inusuale in clinica, non critichi, chi come me ha cercato, riuscendoci o meno, a darle un supporto a quelle che personalmente ritengo delle sue fobie ipocondriache e non da oggi, ma da quando le ho risposto la prima volta

[#13] dopo  
214366

dal 2012
Chiedo a voi perché dello psichiatra non mi fido e anche se lo cambiassi,sarebbe lo stesso. Meglio sentire opinioni diverse,perché gli psichiatri sbagliano troppo.

Dottor Ruggiero: le chiedo scusa se lei ammette di avere sbagliato a dire che in un 1/4 di sereupin ci possono essere 20 mg: Lei adesso si è corretto,ma non lo ha ammesso.
Comunque non mi voglio soffermare su queste banalità:ho problemi ben piu gravi da risolvere.

L'escitalopram lo sto assumendo come mi disse tempo fa il mio psichiatra,ma ho deciso di cambiarlo.
In attesa di farmi visitare dal nuovo,ho iniziato ad assumerlo senza il consenso di alcun specialista ma secondo le modalità di quello precedente.

Comunque Dottor Mondi,i nomi propri si scrivono con la lettere maiuscola iniziale,altrimenti commette un errore di ortografia. Corregga il suo nome che appare sulla schermata.

[#14]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Le ribadisco che ho sempre affermato quanto scritto ora ed in altri punti.


Se assume la terapia senza indicazione di uno psichiatra sbaglia.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#15] dopo  
214366

dal 2012
e comunque lo psichiatra mi aveva dato il via libera per assumere 1/4 di compressa,non è stata una mia decisione.

[#16] dopo  
214366

dal 2012
Peraltro ciò significherebbe dichiarare che il mio psichiatra è un incompetente perché mi ha dato una cura sbagliata.Lo conferma?

[#17] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente

come regolamentato dalle linee guida, questo servizio non può sostituire la visita reale presso un medico, che è l'unica metodica consentita per eseguire diagnosi e prescrivere un trattamento.

Lo scopo dei consulti è quello di valorizzare e mai di sostituire la visita medica, di offrire (quando possibile) orientamento alle problematiche, senza azzardare diagnosi o terapie per via telematica.

La preghiamo pertanto di non pretendere risposte o soluzioni che non possono giungere attraverso questo servizio.

Siamo certi che comprenda quanto le abbiamo appena scritto

Cordiali saluti
staff@medicitalia.it

[#18] dopo  
214366

dal 2012
Gentile Moderatore,
la ringrazio per la cortese risposta.
Non voglio alimentare polemiche,non è proprio un mio interesse.
Sono comunque certo che anche Lei sia perfettamente convinto che per quanto siano limitate le possibilità d'intervento dei Medici in un contesto come quello di questo sito,se intervengono lo devono fare correttamente evitando di commettere errori.
Tuttavia può accadere,accade -purtroppo- anche nelle visite reali figuriamoci in un consulto telematico.
L'importante è avere la dignità e l'umiltà di ammetterlo.
Come detto in precedenza,non voglio alimentare ulteriori polemiche.
Certo che anche Lei abbia compreso le mie ragioni,La ringrazio e Le porgo distinti saluti.