x

x

Citalopram e laroxyl

Buongiorno.

nel febbraio del 2009 ho avuto una crisi depressiva con somatizzazione alla testa. Forte oppressione, angoscia interiore e sensazione di non "sopportare" la realtà. L?effetto opposto della derealizzazione.

Mi erano state prescritte 22 gtt di citalopram + 45 di alprazolam. DOpo qualche mese sono completamente guarita.

Ora,purtroppo, ad ottobre sono ricaduta in questa bruttissima fase! non ho attacchi di panico, sintomi fisici, solo questa forte angoscia interiore, paura di suicidarmi, come se la mia testa fosse bloccata dentro una sfera di ovatta (larealtà). senso forte di esasperazione. Anche questa volta citalopram 20 gtt + 40 gtt alprazolam. Sono 3 settimane che assumo questi farmaci ma non mi sembra di notare miglioramenti. Anzi, l'angoscia e l'esasperazione rimangono.

E' possibile che citalopram non sia più efficace?

grazie
[#1]
Dr. Massimo Lai Psichiatra 832 30 31
Gentile utente,

dopo appena 3 settimane è possibile che non si sia ancora manifestato l'effetto terapeutico.


Quale diagnosi le è stata fatta?

Perché parla di laroxyl nel titolo?

Cordiali saluti

Massimo Lai, MD

[#2]
dopo
Utente
Utente
si mi scuso..il laroxyl mi è stato somministrato 5gtt la sera oltre al citalopram (da assumere la mattina). io ho iniziato citalopram il 16 ottobre a 5 gtt per poi arrivare 3 settimane fa a dosaggio di 20 + laroxyl.. ma non noto effetti.. ormai è più di unmese che assumo citalopram, anche se il dosaggio pieno è iniziato solo 3 settimane fa.. è presto?
[#3]
Dr. Massimo Lai Psichiatra 832 30 31
Sì, potrebbe essere presto.
Il laroxyl le è stato dato per il sonno? soffre di emicrania? 5 gtt comunque mi sembrano pochine.

[#4]
dopo
Utente
Utente
Il laroxyl mi è stato prescritto perchè sentivo una sorta di compressione/oppressione alla testa... e a volta anche formicolio... questi sintomi sono spariti, però il tutto si è trasformato in un angoscia, esasperazione profonda come le dicevo prima. Un neurologo mi aveva consigliato di sospendere citalopram ed iniziare eutimil, in quanto il mio disturbo è stato diagnosticato come depressione ansiosa.
Lei cosa ne pensa?
[#5]
Dr. Gianmaria Benedetti Psichiatra, Neuropsichiatra infantile, Psicoterapeuta 928 15
Due anni fa: " Forte oppressione, angoscia interiore e sensazione di non "sopportare" la realtà."

Ora: "forte angoscia interiore, paura di suicidarmi, come se la mia testa fosse bloccata dentro una sfera di ovatta (la realtà). senso forte di esasperazione. "

Spero di non disturbare inserendomi da una prospettiva diversa, non solo farmacologica.
E' sicura che non ci sia qualche aspetto della sua situazione che è collegato con i sentimenti che descrive, e che non sopporta? Data la sua età è possibile che le difficoltà che sta passando siano collegabili con la sua situazione evolutiva, legata a eventuali cambiamenti personali, ambientali, prospettive, aspettative, incertezze o delusioni, ecc...
Approfondirle brevemente potrebbe darle indicazioni utili. Se lo desidera, ovviamente.

Cordialmente
drGBenedetti

Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/