Esaurimento nervoso

Salve a tutti.. mi sono appena iscritto per chiedere un consulto preciso su una cosa che mi tormenta.. da un mese sono in cura con sereupin 20 mg al mattino e con alprazolam 3 volte al giorno 10 gocce per un esaurimento nervoso causato da una vita troppo stressante e dalla troppa ansia che ho avuto nello svolgere i primi esami all'università..sto già molto meglio anche se ho sempre un senso di confusione e di leggera ansia che mi accompagna per tutta la giornata...la diagnosi mi è stata fatta da uno specialista in neuropsichiatria che mi assiste dall'infanzia per crisi di Piccolo Male epilettico e che quindi conosce me e la mia storia clinica nel campo...in più è anche professore universitario...ma nonostante tutti i suoi titoli e le sue rassicurazioni alle mie preoccupazioni continua a spaventarmi la parola ESAURIMENTO. Ho paura che qualcosa nel mio cervello si sia rovinata, che non condurrò più la mia vita universitaria allo stesso modo, che non avrò più la stessa intelligenza...vi prego ditemi la verità....
ringrazio in anticipo tutti coloro che lo faranno
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.8k 992 63
Gentile utente,

di fatto la parola "esaurimento" non appartiene alle categorie diagnostiche previste dal DSM-IV TR che costituisce il manuale della classificazione dei disturbi psichiatrici.

Ha avuto una prescrizione precisa con un antidepressivo e benzodiazepine, probabilmente per qualche problema depressivo o ansioso che può risolversi con il trattamento.

Le preoccupazioni continue sullo stato di salute costituiscono un sintomo di malattia che probabilmente ancora non ha raggiunto un miglioramento definitivo.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/