Utente cancellato
Salve,
Sono padre di un figlio di 15 anni.
Mio figlio a smesso di andare a scuola perché dice che ha paura della gente.
Portato dallo specialista che gli ha diagnosticato una fobia sociale.
Gli ha prescritto fevarin 50mg, leggendo il bugiardino c'è scritto che ha degli effetti a lungo termine sullo sviluppo e sul sviluppo dell'intelligenza.
Informando ho scoperto che tutti gli ssri hanno questo effetto sullo sviluppo.
La domanda è:
Su un ragazzo di 15 anni il fevarin può avere dei effetti sullo sviluppo psicofisico???
È vero quello che c'è scritto???
Grazie attendo risposta.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"c'è scritto che ha degli effetti a lungo termine sullo sviluppo e sul sviluppo dell'intelligenza."

No, non c'è scritto questo.

Può cortesemente citare quello a cui si riferisce ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
393157

dal 2015
C'è scritto: inoltre non è noto se l'assunzione di fevarin al di sotto dei 18 anni possa avere un effetto a lungo termine sulla crescita, sulla maturazione e sullo sviluppo dell'intelligenza o del comportamento.
È vero??può succedere???
Mi sono informato e tutto gli ssri hanno questo effetto indesiderato.
Attendo risposta grazie

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Appunto. C'è scritto "non è noto". Se non è noto perché ragiona come se avessero detto che danno questi effetti. La domanda "può" equivale a "non è noto", ed equivale a "può non".

In ogni modo, il medico che glielo ha prescritti, secondo lei non conosce i medicinali ?

I problemi con questi medicinali sotto una certa età derivano piuttosto dal fatto che sotto una certa età la diagnosi è meno chiara, non c'è un periodo lungo di decorso da giudicare, e che obiettivamente gli studi sono pochi e le indicazioni ufficiali poche.
Ciò non toglie che possano essere utili.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Appunto. C'è scritto "non è noto". Se non è noto perché ragiona come se avessero detto che danno questi effetti. La domanda "può" equivale a "non è noto", ed equivale a "può non".

In ogni modo, il medico che glielo ha prescritti, secondo lei non conosce i medicinali ?

I problemi con questi medicinali sotto una certa età derivano piuttosto dal fatto che sotto una certa età la diagnosi è meno chiara, non c'è un periodo lungo di decorso da giudicare, e che obiettivamente gli studi sono pochi e le indicazioni ufficiali poche.
Ciò non toglie che possano essere utili. Questo in particolare è stato usato in adolescenti con disturbo ossessivo in maniera tale da poter fornire dati sulla sicurezza, ed infatti è citata la cosa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
393157

dal 2015
Quindi questi effetti sono falsi??
Posso farglielo assumere tranquillamente??
Grazie

[#6] dopo  
393157

dal 2015
Quindi non c'è il rischio che non sviluppa l'intelligenza ?
Attendo risposta grazie

[#7] dopo  
393157

dal 2015
Non risponde più nessuno???

[#8]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile signore, suo figlio non va a scuola perché ha paura, quindi ha un disagio piuttosto grave che se non curato inciderà di sicuro sul suo sviluppo psicologico e intellettivo.
Il farmaco ssri prescrittogli dallo specialista lo può aiutare, anche se non può essere l'unica cura in questa situazione: il ragazzo dovrà essere seguito con regolarità, forse sarà utile anche un percorso psicoterapeutico.
Sul possibile rischio sono d'accordo col collega: il "bugiardino" dice che non ci sono sufficienti dati su pazienti sotto i 18 anni, non che provoca danni.
Franca Scapellato

[#9] dopo  
393157

dal 2015
Quindi posso farle assumere tranquillamente???
Grazie

[#10]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Stia tranquillo per il farmaco. Abbia fiducia nel medico che segue suo figlio, chieda informazioni su quello che la preoccupa e consigli su cosa potete fare a casa voi familiari per aiutare il ragazzo.
Franca Scapellato

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Forse non ci siamo capiti. Sul foglietto c'è scritto "non è noto", quindi di quali effetti sta parlando ?

Se non è noto, non è noto. Ma per quale motivo si pone questo problema al di là della prescrizione del medico e del fatto che ufficialmente " non è noto", non si capisce.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it