Utente 258XXX
Buongiorno.
Vi scrivo perché vorrei sapere quali potrebbero essere gli effetti collaterali da interruzione del depakin chrono.
Sono partito da una somministrazione di 750 mg al giorno nell'aprile del 2011.
Ad oggi il dosaggio stabilito con il mio medico è di 600 mg.
Nelle ultime 4 settimane ho abbassato di mia iniziativa a 400 e poi 300 mg il depakin e l'assunzione è diventata più saltuaria (in più giorni dimentico proprio di prendere il farmaco) perché nonostante abbia manifestato più volte la mia volontà di interrompere completamente la terapia, il mio medico curante preferisce aspettare ancora un po' per abbassare ulteriormente il dosaggio.
Io vorrei interrompere anche subito l'assunzione di questo farmaco perché da quando ho cominciato questa terapia il mio peso è aumentato ma soprattuto ho un gonfiore di pancia che non mi piace ne sentire ne vedere, ma prima di "improvvisare" vorrei capire meglio cosa potrebbe succedere.
Questa terapia è stata pianificata insieme al seroquel 400 che poi gradualmente è stato abbassato fino alla sua completa eliminazione, per un EDM manifestatosi nel marzo 2011.
Io sto bene, continuo la mia attività lavorativa, sto facendo palestra e ho tante cose/passioni che riempiono la giornata e sinceramente non sento il bisogno di continuare questa terapia farmacologica. Come posso comportarmi?

E' opportuno interrompere anche bruscamente l'assunzione del depakin con questo dosaggio (400mg)?

Vi ringrazio per i preziosi consigli.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

L'interruzione di un farmaco deve essere sempre valutata dal medico prescrittore ed eventualmente stabilita con dei criteri precisi.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 258XXX

La ringrazio per la celere risposta Dr. Ruggiero.
Quali sono i possibili effetti collaterali con l'interruzione di questo farmaco?
Grazie per la disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente

È probabile che la sua domanda verta ad ottenere informazioni per autostabilire la sospensione del farmaco.

La autosospensione del farmaco è sconsigliata e l'invito è di parlarne con il suo curante.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 258XXX

Dr. Ruggiero, apprezzo la sua scrupolosità, ma nel mio quesito chiedevo semplicemente:
L'interruzione netta del depakin chrono può causare degli effetti collaterali?
Se SI, quali?

La ringrazio.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Scusi, l'interruzione del farmaco non è stata decisa dal suo psichiatra.

Quindi, può recarsi dal suo psichiatra e discutere se è il caso o meno di sospendere il farmaco.

Il farmaco sarà eventualmente sospeso nel modo più corretto e non può essere interrotto di colpo.

Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Utente 258XXX

Per quali ragioni il farmaco non può essere interrotto di colpo?
Vorrei solo comprendere che tipo di reazioni potrebbero verificarsi.

[#7] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Aggiungo alle considerazioni del collega che il seroquel, che le è stato somministrato e in seguito sospeso, è indicato per gli episodi maniacali o misti nell'ambito di un disturbo bipolare e non per la depressione maggiore. Il Depakin è uno stabilizzatore dell'umore che riduce il rischio di ricadute, quindi va assunto anche quando i sintomi non sono presenti.
Franca Scapellato