Utente 265XXX
vi scrivo sempre per mia mamma, in depressione psicotica dopo assistenza e perdita marito. sta un po meglio, si trova bene con Zoloft 100. l'umore sta migliorando.

Abbiamo invece eliminato Zyprexa dopo il passaggio da 2.5 a 5 mg che lei non ha tollerato.

Attualmente la psicosi è ridimensionata: prima CONVINTA che qualcuno entrasse in casa e rubasse tutto e che io mi sarei sicuramente fatta del male (tipo incidente in macchina) ora è TIMOROSA (verifica che ci sia tutto, è preoccupata per me ma poi si calma ecc).

domanda 1:
SI PUò SEMPRE CONSIDERARE PSICOSI O SI è EVOLUTA IN "ansia/ossessione"? L'Ansia c'è e molta. Mattino, sera e al bisogno (1 o 2 volte durante il giorno) prende 0,5 mg di Lorazepam e si calma (placebo vista la dose?). Un aumento di Zoloft a 150 potrebbe essere utile secondo la vs opinione? é anche per l'ansia no?

domanda 2:
La psichiatra (ci torniamo tra 15 gg) le ha cambiato il farmaco da Zyprexa a Seroquel 25. I mg di Seroquel sono davvero pochi ma le danno tanta tanta sonnolenza e fiacchezza. Cura iniziata 5gg fa.
Aumentare il Seroquel va da sè che aumenta gli effetti collaterali? e cercando lei di "superare" le psicosi (è appunto collaborativa quando la smentisco sulle paranoie) è corretto cercare di lasciare una piccola dose affinchè lei stessa capisca e superi?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Il dosaggio di 25mg di Seroquel è da considerarsi iniziale e non risolutiva per il trattamento di una psicosi, in presenza di una diagnosi corretta.

Gli effetti collaterali iniziali sono possibile e solitamente reversibili durante il prosieguo della terapia farmacologica.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
L'iniziale critica delle idee deliranti (che propriamente sono " idee deliroidi olotimiche")dimostra che sua madre è in miglioramento. La cura appare corretta.
La sonnolenza da Seroquel tende a regredire, ma ci vogliono alcune settimane.
Non tocchi nulla prima di aver sentito la sua psichiatra, e mantenga sempre un atteggiamernto rassicurante.
Auguri
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#3] dopo  
Utente 265XXX

la paroxetina può essere più indicata della sertralina?
ora l'ansia prevale sulla tristezza

[#4] dopo  
Utente 265XXX

abbiamo incrementato la dose a 50mg a rilascio prolungato.

affinchè la sonnolenza diurna non ci sia, a che ora è meglio prenderlo?

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente

Chi prescrive il farmaco deve dare indicazioni anche sugli orari di assunzione soprattutto per le formulazioni che richiedono una assunzione di farmaco in determinati orari.
Nella corretta pratica clinica il seroquel RP deve essere assunto almeno due ore prima dei pasti ed a stomaco vuoto, solitamente l'orario indicato sono le 5 del pomeriggio e comunque non può essere assunto cibo dopo la somministrazione.

Nel caso specifico va richiesto al prescrittore quando assumere il farmaco.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Utente 265XXX

la mamma tende a mangiare presto, verso le sei (con questo farmaco le viene una fame..:!) va bene se lo prendesse verso le nove prima di dormire?

o in tal caso è meglio assumere mezza compressa di seroquel 100 RI ?

(la psichiatra mi ha fatto entrambe le ricette, mi ha detto di "provare" non aveva le idee molto chiare)

[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Che si debba provare è un dato di fatto, che non si abbiano le idee chiare un pò meno.

Il farmaco è differente se a rilascio prolungato o meno.

L'indicazione per il rilascio prolungato è di almeno un paio di ore prima della cena, poi ogni prescrittore si regola come preferisce.

Se il farmaco viene assunto a stomaco pieno non funziona in modo totalmente efficace.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#8] dopo  
Utente 265XXX

SCUSI, mi dice secondo lei quel è la VERA DIFFERENZA TRA I DUE?
la ringrazio di cuore

[#9] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Rilascio prolungato si rilascia in modo graduale

Rialscio immediato no

Gli effetti sono simili ma il rilascio prolungato ha una maggiore distribuzione nel corso della giornata dopo l'assunzione e gli studi mostrano una migliore efficacia.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#10] dopo  
Utente 265XXX

la ringrazio