x

x

Il risultato della cura stessa

vorrei sapere se una persona in cura per stato depressivo fuma regolarmente cannabis per alleviare l'ansia può essere controproducente per il risultato della cura stessa
GRAZIE!
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7.2k 160 116
La cannabis non allevia l'ansia. Se qualcuno avverte questo tipo di sensazione deve sapere che é un effetto temporaneo e che non può essere usato dal punto di vista terapeutico poiché la cannabis ha molteplici effetti in senso opposto, ossia può indurre o aggravare disturbi d'ansia e disturbi dell'umore, nonché delle vere e proprie psicosi sovrapponibili alla schizofrenia. Inoltre la sostanza può interagire negativamente con farmaci ad azione sul sistema nervoso centrale come ansiolitici, antidepressivo, anti psicotici, stabilizzanti dell'umore, etc.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
dico questo perchè mia moglie è stata ricoverata in S.P.D.C.NEL 2010 PER STATO DEPRESSIVO ( DIAGNOSI DI USCITA DALL'OSPEDALE ) DOPO CIRCA UN ANNO HA SMESSO DI PRENDERE I FARMACI Però HA CONTINUATO A FUMARE NEL 2012 DI NUOVO è STATA RICOVERATA PER STATO ANSIOSO ( DIAGNOSI DI USCITA DALL'OSPEDALE ) ORA LA CURA CHE GLI è STATA DATA è:
LA MATTINA: 300 MG UNA CP +10 GGT DI HALDOL
A PRANZO ZOLOFT 50 MG UNA COMPRESSA + 10 GTT DI HALDOL
A SERA DEPAKIN 500 MG UNA CP + 15 GTT DI HALDOL + RIVOTRILL UNA CP E FINALMENTE GLI HO FATTO CAPIRE CHE FUMARE NON SERVE A NIENTE ANZI PEGGIORA LA SITUAZIONE
ORA HA IL MORALE A PEZZI E TREMA MOLTO QUANDO PRENDE LE GTT DI HALDOL TIPO PARKINSON
[#3]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
è possibile che possa migliorare non fumando più?
[#4]
Attivo dal 2020 al 2022
Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo
Gentile utente,
indubbiamente il fatto di smettere il fumo può avere solo effetti positivi.
Per quanto concerne la terapia la sua lettera non risulta molto chiara.comunque,data la comparsa di tremori,penso sarebbe opportuno ricontattare lo Psichiatra curante per una loro valutazione con una visita,e,gli eventuali provvedimenti del caso,qualora fossere in qualche modo collegati alla assunzione dei farmaci.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto