x

x

Da paroxetina a aripiprazolo

Buona sera gentili Dottori,
il mio psichiatra ha deciso di togliermi la paroxetina per darmi Abilify, dopo avermi diagnosticato con diversi test un DBP.
Scalando paroxetina e aumentando Abilify, iano piano, ho cominciato però a sentire una irrequietezza e un'ansia terribili, insopportabili.
Il mio medico insiste di continuare a prendere Abilify, che è ora a 10 mg, con paroxetina a 10, e mi ha aggiunto Librium 10 mg mattina e sera per tranquillizzarmi, ma l'irrequietezza continua, e non so se attribuirla alla riduzione della paroxetina o all'Abilify.
Il medico sembra talmente convinto che Abilify sia il farmaco più giusto per me, che non so cosa fare, intanto sto malissimo.
Posso chiedervi se secondo voi è la riduzione della paroxetina a darmi questi sintomi (che il medico mi ha chiesto di scalare 10 mg per settimana - ne prendevo 40 mg), o è Abilify che causa irrequietezza, come farmaco?
Grazie infinite per il prezioso aiuto
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,5k 868 56
Gentile utente,

non è ben chiaro il motivo del passaggio da antidepressivo ad antipsicotico atipico.

La diagnosi di "disturbo bipolare" non trova accordo nell'utilizzo immediato di neurolettico senza considerazione di utilizzo di stabilizzatori.

In ogni caso, la presenza di una sintomatologia di questo tipo potrebbe dipendere da astinenza da paroxetina che potrebbe essere stata ridotta troppo velocemente.


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi non è Abilify la causa dei sintomi?
Secondo me di quanto dovrei ridurre paroxetina e in quanto tempo?
[#3]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2,5k 36 3
Gentile utente,

non è possibile fare prescrizioni on line: inoltre lo scalare del farmaco andrebbe sempre contestualizzato caso per caso.

Ne parli con il suo psichiatra, magari portando in discussione quanto le ha già suggerito il collega.

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#4]
dopo
Utente
Utente
no, non voglio precrizioni, solo consigli sui tempi che servirebbero per fare washout dalla paroxetina. Sono seriamente tentata di abbandonare Abilify per quanta ansia e irrequietezza ho addosso, ma se si tratta di avere la pazienza di uscire dalla riduzione della paroxetina, avrò pazienza,,,,
[#5]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2,5k 36 3
Gentile utente,

credo che si tratti di avere fiducia con quanto deciso insieme allo psichiatra: riportando tuttavia ogni perplessità.

Ci tenga aggiornati se lo desidera.
[#6]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,5k 868 56
Gentile utente,

non è possibile considerare una ipotesi sulla riduzione del trattamento senza che vi siano considerazioni personalizzate e secondarie a visita psichiatrica diretta.

Deve necessariamente fare riferimento al suo psichiatra per qualsiasi variazione.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Lei Dr Garbolino mi dice di avere fiducia, e in genere ho fiducia del mio psichiatra, ma come vede dal messaggio sopra il Dr Ruggiero pensa che potrebbero essere sintomi da astinenza per la paroxetina ridotta troppo, e questo era infatti un mio dubbio.
Visto che Medicitalia esiste proprio per avere un consiglio in più da Medici molto capaci ed esperti, inutile rimandarmi al mittente...
Vorrei semplicemente un consiglio su come ridurre al meglio la paroxetina, o sapere se Abilify è un farmaco che induce tutta questa irrequietezza in generale, perchè in tal caso lo lascerei subito

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio