x

x

Ricaduta

Gentili dottori, dopo un lungo periodo do benessere accompagnato da una sospensione dei farmaci (quasi un anno) sono ricaduta improvvisamente nel mio problema...
Per spiegarmi meglio ieri mattina, mi sono svegliata con un forte senso di angoscia che mi ha accompagnato piu' o meno per tutto il giorno... Il culmine e' stato ieri sera quando mi sono messa a letto per dormire... Ansia a mille con il pensiero ossessivo di non riuscirla a contenere, di non riuscire a resistere e a portare avanti la mia vita quotidiana anche perche' ho tre figli e un lavoro impegnativo....
Disperata ho assunto 15 gocce di Xanax, ma poiche' quando sono in questo stato non servono a niente dopo poco ne ho prese altre 10... Finalmente mi sono addormentata e ho riposato discretamente fino al mattino...
Il mio problema Ora e' questo cosa fare??? Tornare dal medico e riprendere la Mia adorata paroxetina o aspettare qualche giorno per vedere come va???
Non nascondo di essere terrorizzata all'idea di passare un'altra serata come quella di ieri.... Ho paura di non essere in grado di gestire l'ansia, di fare qualche pazzia sotto l'effetto dell'ansia... Pur avendo letto ovunque che non e' pericolosa, che fisiologicamente passa io ne sono spaventata... Non la voglio, devo essere in grado di accudire la mia famiglia, non mi posso permettere in alcun modo di stare male.... E in piu' odio i farmaci... Per me aver dovuto prendere 25 gocce di Xanax e' una sconfitta enorme.... Figuriamoci tornare a dipendere dagli amtideressivi... Anche se razionalmente e' l'unica strada.... Aiutatemi... Cosa devo fare???? Come combattere quella sensazione di incapacita' e perdita di controllo che ti da l'ansia??? Non sono depressa, per ora, ma molto spaventata... E pensare che sono 11 anni che combatto... Grazie
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 159 114
Per quale disturbo assumeva la paroxetina, per quanto tempo la ha assunta e a che dosaggio?

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La diagnosi precisa il mio psichiatra non me l'ha mai esplicitata.... Un disturbo ansioso con ideazione ossessiva.... Paura di non guarire, di perdere il controllo, di fare del male, di farmi del male... E altro ancora.... Alla base c'e' l'ansia che mi pervade... E poi a lungo andare interviene la depressione in reazione alla mia battaglia contro l'ansia...
Terapia paroxetina 20 mg die... L'ultima volta per 18 mesi poi sospensione graduale... Pero' sono soggetta a frequenti ricadute... Sono 11 anni che sono in terapia, ma ho smesso e ripreso un sacco di volte.... Sbagliando lo so, ma e' il mio medico che dice che non posso prendere antidepressivi per sempre.... Non so cosa pensare...
[#3]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 159 114
La spiefgazione delle ricadute quasi immediate potrebbe risiedere nel fatto che il dosaggio, il minimo terapeutico, sia in realtà troppo basso per garantire una remissione duratura. D'altra parte, se dovesse trattasi di un disturbo di natura ossessiva, é frequente che questo tipo di disturbi richiedano terapie a dosaggio medio-alti per periodi abbastanza lunghi. A mio parere sarebbe opportuna una rivalutazione psichiatrica.
Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Credo che il problema sia soprattutto legato alla sospensione della terapia... Dovrei continuare l'assunzione per periodi piu' lunghi... E invece non lo faccio perche' mi sembra di essere una drogata.... Incapace di governare la mia ansia senza farmaci... La sintomatologia ansioso-ossessiva viene compensata efficacemente dal dosaggio... La remissione in assenza di terapia e' stata anche di tre anni in passato... Ed e' piu' di un anno che non assumo paroxetina a dosaggio terapeutico, 10 mesi che non assumo farmaci per niente... Oggi il dottore (medico di famiglia) mi ha consigliato una terapia protatta nel tempo... Ha parlato di anni... Ma io al solo pensiero sto male...
In piu' ho paura dell'ansia, paura che mi impedisca di essere una buona madre e di portare avanti la mia famiglia...
E' vero cio' che ho letto che l'ansia tende naturalmente a calare e non spinge a commettere sciocchezze???

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio