x

x

Cambio farmaco,paura

salve,sono F ho 30 anni,da un anno e mezzo in cura da vari psicologi e psichiatra,ma i miei attacchi di panico e ansia,sono peggiorati,tanto da evitare quasi tutto.anche fare una doccia per me è diventata un 'impresa.HO provato varie cure farmacologiche,ma non accettavo ,anzi ripugnavo,forse per la poca fiducia dello psichiatra che mi aveva in cura,ho quindi sospeso dopo 2 gg di assunzione,associato allo xanax o,50 (per tre volte al giorno) qualsiasi farmaco come la fluexotina,e la paroxetina.VENGO al dunque,sono 10 giorni che sto assumendo il dropaxin,(5gocce al giorno)x 7giorni,e da 3,sempre con prescrizione medica,sono arrivata a 10(gocce. Ora sono appena tornata da una nuova psichiatra,sperando che sia quella giusta,perche' non ne posso piu',la quale,ha suo parere,togliermi il dropaxin,e sostituirlo,con efexor da 75mg assumendo comunque sempre per tre volte al giorno lo xanax da o.50.LA mia domanda è questa,posso iniziare gia da domani con la sostituzione,del dropaxin(10 gocce) all' efexor,senza qualche giorno di "tregua"tra i due farmaci''??grazie mille,a coloro che mi risponderanno.BUONA SERATA
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Una non-risposta a 5 gocce di dropaxin non è un buon criterio per sostituire il farmaco, 5 gocce sono una dose inefficace. Non ha senso di tenere dosi basse per la paura di aumentare, non se ne ricava granché.

Non si possono avere istruzioni su cosa fare con le medicine.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
MI perdoni dottore,forse non sono stata chiara nell'esprimermi,domani devo iniziare una nuova cura,sostituire il dropaxin (10 gocce) con l'efexor.La mia paura è questa posso ricominciare una nuova assunzione di questo nuovo farmaco,senza nemmeno un giorno di distacco dal dropaxin,quest'ultimo,assunto stamattina??ci possono essere effetti indesiderati??Grazie anticipatamente
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Ma per questo ha un medico che le ha dato indicazioni, quindi i chiarimenti sui passaggi di cure li avere o li avrà avuti dal suo specialista. Mi riferivo comunque al problema generale, per cui si rischia di provarne cento ma sempre con lo stesso limite iniziale che non riesce a essere gestito.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,la variazione del farmaco è stato fatto non per mia scelta,quest'ultima volta, ma poiche' la paroxetina la assumo solo da 10 gg e ho anche problemi di disturbo alimentare(sovrappeso),la mia psichiatra,ha sostenuto piu idoneo sostituirlo,per questo,non perche' io non abbia voluto continuare con la paroxetina.Solo che ho letto che tra una variazione e un'altra tra medicinali,dovrebbe passare qualche giorno;cio' mi preoccupa,non per altro!è vero?Mi puo' rassicurare solo su questo?lei cosa ne pensa?Mi scuso a priori,ma ho paura su cosa potrebbe accadermi.GRAZIE ancora per la sua gentilezza.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Potrebbe accaderle che la cura funziona e sta meglio, però mi riferivo solo al fatto che nelle fasi iniziali ha avuto effetti negativi, e che questo ha probabilmente fatto sì che le dosi dei farmaci fossero tenute basse.