Cura e ciclo bis

Gentili dottori, da 40 giorni non ho il ciclo, ho ricostruito e dovrebbe essere stato il sulamid che ho interrotto 10 giorni fa, adesso la mia cura è 3 litio, 1 anafranil 75 e fevarin 150. La mia domanda è: devo andare dal ginecologo o attendere che il ciclo torni? Ho già la prescrizione di un dosaggio ormonale che farò giovedì.
Grazie mille
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
E' opportuno che faccia il dosaggio ormonale e poi faccia valutare la situazione anche dal ginecologo.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentili dottori, vi chiedo un altro consulto, dopo una ricaduta in una non profondissima fase depressiva durata quasi due mesi, da giovedì 8 maggio, sto meglio. Io però ora ho il terrore delle ricadute. Mi chiedo: 1) l''ultima ricaduta è stata anticipata da una fase ipomanicale di cui non mi sono accorta? 2) la ricaduta ci sarebbe stata a prescindere? La sintesi è: cosa posso fare io per raggiungere un perfetto equilibrio? Come posso precocemente individuare i segni delle ricadute per agire tempestivamente? La mia cura attuale è 3 litio 300, 1 anafranil 75, 150 fevarin e 1 lorazepam al bisogno.
Grazie mille
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Deve seguire la cura attentamente e segnalare al suo psichiatra qualsiasi nuovo sintomo.
[#5]
dopo
Utente
Utente
La cura la seguo attentamente, i nuovi sintomi "pericolosi" quali potrebbero essere?
[#6]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Non ci sono sintomi pericolosi ed altri non pericolosi.

Si tratta di fare controlli periodici con visite specialistiche.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Tutto ciò già lo faccio. Ma, per esempio, quali sono i sintomi di una fase ipomanicale lieve? O di una fase ipomaniacale che si svolge a livello subclinico? Se l'avere una fase ipomaniacale comporta poi una fase depressiva, io dovrei poter riconoscere i sintomi della fase ipomanicale, per intervenire.

Grazie
[#8]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Ha avuto già risposta a queste domande il 6 aprile 2014.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Non credo. Il 6 aprile il Prof.Savino ha risposto, in modo molto esauriente, alla mia domanda su come si individua una fase ipomaniacale. Io ora ho chiesto quali sono i sintomi di una fase ipomanicale, ossia se si può capire in anticipo che sta per arrivare una fase ipomaniacale. E poi quella che si svolge a livello subclinico come si riconosce?
Grazie mille
[#10]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
La domanda è simile, la risposta è la stessa.

Lei in questo modo fa confusione e dovrebbe interfacciarsi solo con il suo curante quando sono programmati i controlli periodici cui si sottopone.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Io non faccio confusione, vorrei solo capire meglio.

Grazie
[#12]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Una volta che ha avuto delle risposte non è utile continuare a perpetrare nelle stesse.

Del resto è seguita da uno psichiatra al quale può fare riferimento.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Sono stata forunata, la risposta l'ho avuta indirettamente :-)

https://www.medicitalia.it/blog/psichiatria/4683-geometria-del-disturbo-bipolare.html-

Grazie a tutti voi per il servizio che offrite.