Utente 230XXX
buonasera gentili Dottori, ho iniziato un ciclo di terapia dopo un lutto grave in famiglia. Mi hanno dato del depakin da prendere per una settimana e mezza; il problema è che non riesco a capire se mi sta facendo bene o male. La dottoressa che mi vede dice che altaleno l'umore,da felicità a tristezza,il problema è che questi cambi fanno parte dl mio carattere anche quando c'era ancora mio papa, e ho sempre provato gioia nel fare le cose. Anche ora ho mille interessi faccio sport vedo film ho amici, e non ho problemi a uscire di casa. Mi ha detto che ho uno stato depresssivo che mi porto anche quando sto fuori casa e di mantenerlo perchè atrimenti il mio cervello andrebbe "fuori giri". Io sinceramente non ci capisco più nulla. Mi poetete dare una mano? aiutarmi?
mi scuso per la poca chiarezza

[#1]  
Dr. Michele Patat

28% attività
8% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MERATE (LC)
COLICO (LC)
CESANO MADERNO (MB)
CAPIAGO INTIMIANO (CO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
depakin è un farmaco che può essere utilizzato per stabilizzare l'umore in persone con determinate malattie (ad esempio il disturbo bipolare).
Per comprendere meglio se anche lei si trova in una situazione del genere dovrebbe chiedere alla dottoressa che lo ha prescritto (è una psichiatra?) di formulare una diagnosi precisa.
Oltre a depakin sta assumendo altri farmaci?
Cordiali saluti,
Dr. Michele Patat
https://www.medicitalia.it/michelepatat

[#2] dopo  
Utente 230XXX

grazie dottore,si lho chiesto stamattina, e la dottoressa mi ha detto che me lha prescritto perchè ho sbalzi di umore(euforia-tristezza quando sono da solo), mi aveva dato anche del lorazepam,ma poi ha deciso di non farmelo prendere. Quello che non riesco a capire è se questo farmaco mi fa male o bene,perchè non vedo cambiamenti in me. L'unico grossissimo problema è la sera quando torno a casa: divento improvvvisamente triste e rabbioso,non violento; perchè mi aspetto di ritrovare mio padre a casa e invece non cè nessuno, e mia madre non basta per darmi aiuto. Io spero soltanto di non essere diventato matto anche perchè sono comunque in terapia.
la ringrazio ancora per l 'aiuto

[#3]  
Dr. Michele Patat

28% attività
8% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MERATE (LC)
COLICO (LC)
CESANO MADERNO (MB)
CAPIAGO INTIMIANO (CO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
se ho capito bene sta assumendo depakin da una decina di giorni, che sono decisamente pochi per valutarne l'efficacia.
Il fatto di assumere una terapia, comunque, non significa certo essere "matti", ma solamente avere un problema e cercare di risolverlo.
Cordiali saluti,
Dr. Michele Patat
https://www.medicitalia.it/michelepatat

[#4] dopo  
Utente 230XXX

buonasera Dottore, da qualche anno stoi assumendo Depaking 500 e Paroxetina come da prescrizione della mia psichiatra per il lutto di mio papà. Va molto meglio, sono molto più sereno e contento e vedo la vita finalmente con luce.Grazie cmq per la risposta.Se avrò altri agggiornamenti Le riscriverò

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il dosaggio di stabilizzatore potrebbe risultare basso per poter trattare effettivi disturbi di oscillazione umorale.

Se suo padre è deceduto da quanti anni si aspetta di trovarlo a casa?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 230XXX

la psichiatra mi aveva detto che il depakin 500 è il dosaggio massimo che posso assumere,perchè Lei era partita col Depakin 300. Il discorso di mio padre è un discorso di pura immaginazione, cioè quando dovevo ancora iniziare la terapia e non volevo nessuno intorno, lui mi mancava talmente tanto che mi aspettavo che mi apriva ogni sera la porta della mia camera e mi salutava sorridendomi.Cmq non mi sono mai lasciato andare,ho sempre continuato a fare sport e a studiare. Penso che nella mia coscienza,che mi spinge ogni giorno a fare buone scelte,ci sia molta sua parte.Lei che ne pensa?
ps: la dottoressa da cui sono in cura appartiene al centro salute mentale roma 17(roma prati)
grazie per la risposta

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
500 mg è il dosaggio massimo che può assumere perché ha qualche disturbo specifico che non consente di raggiungere dosaggi terapeutici?

Per questi sintomi relativi alla sfera immaginativa sono mai stati proprosti trattamenti con neurolettici?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 230XXX

Buongiorno Dottor Ruggiero:
la dottoressa mi ha detto che ho bipolarismo,cioè piccole manie-ossessive. ho chiesto anche in farmacia e mi hnno detto che 500 è il massimo che esiste per il Depakin. 1)Per la sfera dell immaginazione sto facendo dei colloqui con la mia psicologa ma nn mi hanno mai proposto neurolettici,non sapevo neanche che esistessero. la psichiatra ha voluto evitare sin da subito l'assunzione "pesante" da parte mia di farmaci. 2)Per dosaggio terapeutico lei cosa intende? 3)Cmq prendo mezza paroxetina a pranzo,mezza la sera con la compressa di depakin
ps: la sfera immaginativa cmq fa parte del mio carattere,avendo 32 anni ho cmq una fantasia molto forte
La ringrazio ancora

[#9]  
Dr. Giuseppe Quaranta

32% attività
8% attualità
16% socialità
PISA (PI)
SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (TA)
BENEVENTO (BN)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Gentile utente,

500 mg è il massimo dosaggio in compresse. Esistono anche le bustine di Acido Valproico da 750 mg, 1000 mg...

Credo che il collega si riferisse invece al dosaggio giornaliero che assume.

"La dose giornaliera deve essere adattata alla risposta clinica per stabilire la dose minima efficace per il singolo paziente. La dose giornaliera media solitamente varia fra 1000 e 2000 mg di valproato. I pazienti che ricevono una dose giornaliera superiore a 45 mg/kg di peso corporeo devono essere attentamente monitorati".

Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#10]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Intendevo proprio dire ciò che il collega riporta.

Il fatto che abbia una fervida immaginazione non vuol dire che può avere fantasie irreali, ciò si struttura con evidenze diverse e, soprattutto, inquadra la diagnosi psichiatrica.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#11] dopo  
Utente 230XXX

Grazie ad entrambi i Dottori per i chiarimenti; grazie alla mia fantasia riesco ad avere molto autocontrollo,anche in situazioni di stress emotivo(esami all'università). Vorrei anche aggiungere che prima bevevo birra anche durante la settimana e caffè la mattina e di pomeriggio; ora invece,grazie anche alla mia forza di volontà e di stare bene,ho smesso sia di bere che di prendere caffè, svolgo una vita quotidiana regolare e col sorriso, e qualche volta,anzi spesso,esagero con lo sport(è la mia "droga"). mi sento rilassato e quando arrivano gli sbalzi di umore e la tristezza,ne riconosco i sintomi,lascio che passino in me e riprendo a studiare

[#12]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#13] dopo  
Utente 230XXX

cerco di spiegarmi meglio: 1)prima prendevo depakin300 la sera e a pranzo il dropaxin gocce(30 al giorno), poi, ho chiesto alla psichiatra se potevo aumentare di poco la dose di depakin e me lo ha prescritto una compressa da 500 la sera.2)il dropaxin gocce me lha sostituito con le compresse di paroxetina da prendere metà a pranzo e metà a cena.Così mi ha detto che in questo modo ho la situazione ottimale per stare tra le persone,fare sport e soprattutto più importante,studiare senza distrazioni.
Per quanto riguarda i neurolettici e quello che diceva il Dott.Ruggiero: non ne ho mai parlato con la psichiatra, le ho solo detto quello che mi sentivo e lei ha agito di conseguenza,dicendomi che avevo e ho piccole manie ossessive di autodistruzione per tristezza per la mancanza affettiva di mio papà(rifiuto di confidarmi con le persone a me vicine e timore di non essere capito e accettato) .Il discorso delle fantasie irreali: ne sto parlando da più di un anno con la mia psicologa, dalle risposte che ho ricevuto ho capito che sono delle "ancore di salvataggio" che la mia mente usa per impedirmi di farmi del male rimuginando continuamente coi pensieri.Ovvero trasformare le sensazioni negative in positive.Spero di essere stato il più comprensibile possibile.
La ringrazio ancora per l'aiuto

[#14] dopo  
Utente 230XXX

Gentili dottori, ho un altro aggiornamento: ieri(22-7) ho visto la mia psichiatra,la quale mi ha detto che mi vede molto meglio,ha notato che ho eliminato :1) caffè;2)birra-cocktails, e shottini vari nelle mie serate in discoteca;3) merendine mangiate a qualunque ora del giorno, e che potrebbe in maniera graduale togliermi le medicine che sto prendendo. oggi(23-7) ho visto la psicologa, la quale durante il colloquio mi ha riferito che devo essere io a decidere se smettere o no di vederLa. Per ora le medicine continuo a prenderle e fino alla fine di luglio sto in psicoterapia.Buonasera e grazie per l'eventuale risposta