Utente 787XXX
Salve dottore,la mia e' una storia un po lunga..E' da quando ho 18 anni che fumo hashish senza nasconderle che all'eta' di 19 ho provato anche qulache acido e ecstasy,ma le posso contare sulle dita della mano..Ho iniziato a quell'eta' ad avere urti di vomito in determinate situazioni es mentre andavo a scuola o mentre uscivo con gli amici,ma ho sempre cercato di reagire e fare lo stesso tutte le cose che volevo.Poi il mio medico di base all'epoca mi aveva detto di predere delle pastiglie in eroristeria che si chiamavano sebo 6.be dopo un po questi urti di vomito mi sono passati,ed ho continuato la mia vita serena,anche se cmq in determinate situazioni continuavo ad avere urti di vomito,esempio in strada mentre mi dirigevo dal dentista che mi fa agitare molto..poi a parte queste cose sono sempre stato bene,anche se nel 2000 abbiamo fatto un viaggio ad amsterdam(viaggio che ho sempre sognato di fare) ma gia 1 settimana prima di partire ero gia agitato,e cosi arrivato la non stavo bene,tant'e' che mi hanno portato all'aeroporto,ma arrivato la ho iniziato a sudare freddo ero molto agitato a tal punto che non ho avuto il coraggio di prendere l'aereo e sono tornato in treno.appena ho rimesso i piedi in Italia,stavo benissimo..poi arriviamo fino al 2007,e in questi sette anni a parte qualche urto di vomito in determinate situzioni sono sempre stato benissimo e ho sempre affrontato tutto senza avere alcun disturbo,quindi ho fatto viaggi,operazioni quali togliere 4 denti del giudizio con anestesia totale e una circoncisione con la locale,e anche in queste determinate situzioni nessun tipo di disturbo di panico,a parte la normale paura che puo' avere chiunque..
Le ricordo che ho continuato a fumare hashish(direi 1 canna al giorno) e niet'altro neanche alcool.
Prima di ricominciare le ricordo che ho sempre eseguito esami del sangue e elettrocardiogrammi e sono sempre risultati regolari.
A dimenticavo che dal 2000 al 2007 qualsiasi cosa facevo,la facevo e basta senza pensare a niente mentre ora prima ancora di fare qualcosa inconsciamente penso gia che potrei stare male ed in effetti mi accade poi che mi vine qualche disturbo..
A novemembre 2007 mentre lavoravo ( ho un ristorabte con la mia famiglia)ho avuto forti giramenti di testa e sensazione di confusione,allora sono andato dal medico e avevo la pressione un po alta 80/145 esami del sangue e urine perfetti.ho provato a fare radiografia al collo per vedere se avevo la cervicale ma e' tutto normale.Anche se mi dicono che ho le vertebre del collo che sono dritte e mi potrebbero provocare qualche diturbo.Allora inizio ad eliminare glie esercizi in palestra dove sforzo il collo e metto sempre la sciarpa intorno al collo e dopo circa 2 settimane sto benissimo e non presento alcun disturbo.Cosi riprendo la mia vita regolare fino a marzo 2008 quando incomincio ancora ad avere forzi giramenti di testa che mi spaventano e mi fanno venire anche la tachicardia e pressione alta.Cosi faccio eco al cuore ed il cuore e' sano,pero' la pressione e' sempre 80/140-145.dopo vari controlli della pressione mi consigliano di prendere 1/4 di pastiglia x la pressione al di'(dicono che' e' una dose da neonati)mi danno 8 gocce di lexotan al mattino e sera ma le prendo solo x 4 giorni xche' non ne sento il bisogno,pero'i giramenti di testa e questo senso di confusione non passano,nel frattempo in mezzo a questi eventi c'e' anche un grave lutto in famiglia che mi lascia molto triste.arriviamo all'estate e cmq in questi 3 mesi ho fatto anche giorni in cui stavo al top,e cmq faccio regolarmente sport.Poi a fine giugno mi accorgo che la pressione e' fin troppo bassa 60/110 e allora sospendo la pastiglia x la pressione e prendio gocce di tiglio evitando di bere caffeina da ormai 3 mesi(provo pressione quasi tutti i giorni ed e' a posto).BE scusi ma dovevo un po spiegare la mia situazione.Ora sto bene peso 71 kg faccio sport e lavoro.pero non riesco a togliermi di dosso questi giramenti di testa e ognio tanto questo stato di confusione alla testa e la mia tets a sembra sempre che si sul "chivala'",insomma faccio una vita regolare ma non riesco anon pensare che mi possa venire qualcosa o che se vado in un posto o al lavoro mi vengaqualcosa,cosi a furia di pensarci poi mi vengono questi disturbi.
ho ripreso a fumare haschish ogni tanto con gli amici.Cosa mi consiglia?E' l'haschish che mi sta rovinando la vita?grazie x l'ascolto
Ps potrei avere disturbi come birintite?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

l'utilizzo di droghe slatentizza problematiche sottostanti oppure puo' essere responsabile dell'insorgenza delle stesse.
Nel suo caso propenderei per la seconda ipotesi.

Sarebbe meglio non fare uso di droghe.
Si rivolga anche ad uno psichiatra per il trattamento dei suoi disturbi.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/

https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quello che sembra (è l'ipotesi che mi viene in mente) è un disturo di panico, o comunque una forma correlata con prevalenti sintomi vestibolari (tipo vertigine soggettiva, nausea-vomito senso di instabilità). L'uso di cannabis è noto per essere una delle occasioni di anticipazione dell'esordio di questi disturbi. La causalità nel suo caso specifico non si potrà ricostruire con certezza, ma le azioni psicotossiche della cannabis sono note.
Certo che l'uso attuale di cannabis più che altro potrebbe influenzare la risposta alla terapia classica antipanico (che non sono i tranquillanti citati). Nella gran parte dei casi esiste una struttura biologica che condiziona la risposta agli antidepressivi nei soggetti con storia di uso di sostanze voluttuarie.

"la mia tets a sembra sempre che si sul "chivala'",insomma faccio una vita regolare ma non riesco anon pensare che mi possa venire qualcosa o che se vado in un posto o al lavoro mi vengaqualcosa,cosi a furia di pensarci poi mi vengono questi disturbi." Questo è un atteggiamento da panico, mentre la labiritintite (non la biritinte) può essere esclusa da un otorino.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 787XXX

SICURAMENTE SMETTERO' DI FUMARE CANNABIS,E SPERO CHE NON MI ABBIA RECATO DEI DANNI PERMANENTI.VOLEVO DIRVI CHE QUESTI GIRAMENTI DI TESTA NON MI VENGONO TUTTI I GIORNI E POSSONO PASSARE ANCHE PIU GIORNI O SETTIMANE PRIMA CHE MI RISORGANO.CMQ SI PRESENTANO SPESSO IN SITUAZIONI QUALI LAVORO,PARTENZA X UN VIAGGIO,AL BAR CON GLI AMICI.POTREBBERO PASSARE ANCHE DA SOLI?E UN ULTIMA DOMAND DA1 1 SETTIMNA STO USANDO UM CD DI TRAINING AUTOGENO,PUO ESSERE UTILE?GRAZIE MILLE X L?ASCOLTO

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il disturbo di panico e la pseudovertigine hanno terapie assodate. Si deve rivolgere ad uno specialista.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 787XXX

E lei dottore gentilmente potrebbe consigliarmi uno specialista che riceva a Cremona?grazie