x

x

Nevrosi d'ansia

SALVE DOTTORE, sono un pz diabetico nid soffro anche di ipertenzione ben controllata farmacologicament , sono molto ansioso -CIRCA un mese fa mentre guidavo mi sono sentito il cuore battere prima un battito forte seguito da altri piu deboli per circa 7 secondi non ho dato milto peso poichè in passato mi capitavano queste senzazioni , pero' erano piu basse e mi fu detto che erano exstasistole . DOPO 2 gg mentre dormivo dopo solo due ore di sonno mi sono svegiato molto agitato , ho misurato la pressione ed era 190 \90 ,lo rimisurata ed era 230 \120 mi sono preoccupato e ho chiamato il 118 . AL PS mi hanno trattenuto circa 10 ore con esami ematici ,enzimi cardiaci ed ecg , tutto negativo poi sono stato dimesso .IL GIORNO dopo mi sono recato dal neurologo che mi ha prescritto del cipralex 10 mg ed alprazolam da 0\25 questo mattina e sera . QUESTI FARMACI LI STO ASSUMENDO dacircaun mese .DA CIRCA 10gg dopo il risveglio mattutino ,fin quanto sto ancora a letto tutto ok appena alzato ed inizio le mie cose personali , inizia a battere il cuore pur uscendo di casa per circa 30 minuti , tipo tachicardia .POI di giorno sto calmo ,mi sono rivolto ad un cardiologo, dopo visita to effettuato un ecg non ha riscontrato nulla ,mi solo prescitto un holter cardiaco 24 h ed una prova da sforzo che ho gia prenotato .QUESTo battermi il cuore mi capitava di rado solo quando dovevo affrontare situazioni o poco piacevoli o esami diagnostici , adesso mi sta creando una situazione di disagio anche relazionale oltre di intensa preoccupazzione .HO LETTO che il cipralex potrebbe portare un battito accellerato o torsione di punta non so se è cosi -VOLEVO CHIEDERLE gentilmente un consiglio , mi sento molto teso ed anche giu di morali .LA RINGRAZIO anticipatamente ,cordialmente la saluto .
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7.2k 160 116
Se il cardiologo non ha riscontrato alterazioni é possibile che la sintomatologia che riferisce sia ancora parte del quadro clinico per il quale ha iniziato la terapia che potrebbe non essere ancora a pieno regime. Occorrerà attendere ancora qualche settimana per valutare la reale efficacia del farmaco. Si tenga in contatto con lo specialista.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
SALVE DOTTORE ,la ringrazio molto del suo consiglio attendero' ancora , nel frattempo completero' i testi cardiologici .LA SALUTO CORDIALMENTE GRAZIE .

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto