Utente 319XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 19 anni e a luglio ho iniziato ad assumere la pillola KLAIRA per via di un ciclo molto doloroso e problematico. Purtroppo a settembre però mi è stata diagnosticata una sindrome depressiva e da allora sono in cura sia da uno psichiatra che da una psicoterapeuta. Attualmente assumo 1 volta al giorno a colazione 1 compressa da 20 mg di citalopram, 3 volte al giorno 15 gocce di EN a colazione e a pranzo e 25 gocce la notte prima di andare a letto e infine 3 volte al giorno 3 gocce di Laroxyl a colazione,pranzo e cena. Negli ultimi mesi mi è sparito il ciclo mestruale, lo psichiatra mi ha detto che potrebbe essere causato da un vecchio farmaco che assumevo (il levopraid, che ho smesso di prendere oramai da 1 mese) e che quindi potevo stare tranquilla riguardo una gravidanza indesiderata. La ginecologa ha confermato la cosa dicendomi invece che la pillola KLAIRA causa amenorrea al 20% delle ragazze che lo assumono. Io, ad ogni modo, ho eseguito 2 test di gravidanza lo scorso mese e sono risultati entrambi negativi, e siccome il ciclo non mi si è presentato nemmeno questo mese (mi sarebbe dovuto arrivare ieri), ho eseguito oggi un test di gravidanza trattenendo le urine per 4 ore ed è risultato ugualmente negativo. Posso stare tranquilla riguardo il non essere incinta? Mi sono assicurata che gli psicofarmaci che prendo non interferiscano con la pillola.

[#1]  
Dr. Manlio Converti

48% attività
16% attualità
20% socialità
MUGNANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Forse dovrebbe parlare con lo psichiatra di questa sua fobia nel merito della sua eventuale gravidanza.
Nell'ordine.... Lei non vuole la gravidanza ma vuole le mestruazioni o non vuole entrambe?
Le mestruazioni per l'effetto del Levopraid, torneranno entro tre mesi dalla normalizzazione della prolattinemia, di cui non parla e non si capisce se l'ha misurata, ma se nel frattempo le ha sospese con un contraccettivo non torneranno lo stesso...
In tutto questo non si capisce se lei abbia o meno relazioni sessuali.
Dr. Manlio Converti

[#2] dopo  
Utente 319XXX

Salve,
Io non desidero una gravidanza e nè tantomeno le mestruazioni, visto che soffrivo di desmonorrea. E si, lo psichiatra mi ha prescritto le analisi della prolattina, proprio perchè la mancanza delle mestruazioni potrebbe essere causato dal farmaco. Ma in compenso al 90% potrebbe essere causata anche dalla pillola. Il test è risultato negativo, conseguentemente mi sento di escludere una gravidanza.

[#3]  
Dr. Manlio Converti

48% attività
16% attualità
20% socialità
MUGNANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Se lei non vuole la gravidanza e non vuole le mestruazioni, ma appena non ha le mestruazioni, si preoccupa della gravidanza;
Siccome le cause probabili (anche insieme) delle mancate mestruazioni sono il Levopraid e l'anticoncezionale;
Siccome nel primo caso è un effetto collaterale e nel secondo è un possibile effetto richiesto anche da lei medesima, che non vuole le mestruazioni.

Perché continua ad avvitarsi su sè stessa??

Lei non vuole le mestruazioni.
Due farmaci le impediscono di averle.
Senza le mestruazioni da farmaci lei non può avere gravidanze.
L'assenza di mestruazioni dipende dai farmaci e non dalla gravidanza.

Quando interromperà l'avvitamento su sè stessa?

Giro di vite:

Non voglio gravidanze, non voglio mestruazioni;
Prendo farmaci contro le mestruazioni e contro le gravidanze;
Si interrompono le mestruazioni;
Penso di essere in cinta...

L'ultima frase è un pensiero fobico-ossessivo.

Dovrebbe essere:
Faccio una vita libera da mestruazioni, gravidanze e ansia.

Dr. Manlio Converti