Utente 120XXX
Salve dottori. Ho chiesto già altri consulti ma purtroppo la situazione non migliora e il mio psichiatra non risponde. Sono in cura da circa 18 giorni con MUTABON mite 2cp al giorno. Nonostante la cura continuo ad avere ansia che mi provoca sintomi fisici e quando va male sfocia in attacco di panico. Inoltre soffro anche di insonnia. sembra che l'antidepressivo faccia effetto solo nella prima ora dall'assunzione, massimo 2. l'unica cosa che mi fa stare meglio dall'ansia (e che aiuta il sonno) è il tavor. lo psichiatra mi aveva detto di prendere il tavor solo al bisogno ma ormai lo prendo ogni giorno prima di andare a letto perché mi toglie l'ansia (cosa che l'antidepressivo a quanto pare non fa) e come ho detto aiuta il sonno

volevo chiedervi:

dopo 18 giorni si può già dire se la cura non sia efficace? in poche parole, mediamente dopo quanto fa effetto?

il fatto che nemmeno con antidepressivo l'ansia va via vuol dire che sono un caso "grave"?

grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Giuseppe Quaranta

32% attività
8% attualità
16% socialità
PISA (PI)
SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (TA)
BENEVENTO (BN)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non è chiaro quale diagnosi le hanno fatto: disturbo di panico? disturbo d'ansia generalizzata?
il mutabon mite è una terapia che combina un neurolettico e un antidepressivo triciclico, che ha una azione blandamente sedativa, ansiolitica e antidepressiva. L'effetto sedativo e ansiolitico generalmente è abbastanza immediato. La dose che fa è molto bassa.
Il tavor nel tempo può solo peggiorare il decorso del suo disturbo, non migliorarlo.
Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 120XXX

la ringrazio per la risposta. so che il tavor non è la cura e dà dipendenza, ma come ho scritto al momento è l'unica cosa che mi aiuta.

per quanto riguarda la diagnosi, il dottore mi ha dato un esercizio da fare che ha detto aiuta me e aiuterà lui nella prossima visita ad avere un quadro diagnostico. devo scrivere su un diario quello che sento in particolari momenti, non un semplice diario dei sintomi.

non so quale sia la diagnosi ma soffro di attacchi di panico e ansia generalizzata che si manifesta con sintomi fisici al petto (il punto di tutto è l'ipocondria che ho che mi porta a temere costantemente di morire per un attacco al cuore e che credo sia ormai diventato un disturbo ossessivo)

ne approfitto della sua disponibilità per porgerle altre domande:

il tavor può peggiorare il mio disturbo per la dipendenza o per altre cose?

può esistere un disturbo d'ansia generalizzata associato ad un disturbo da panico? o se si ha l'uno non si ha l'altro?

ritiene che il farmaco non sia indicato nel mio caso? o andrebbe bene con un aumento di dose?

ripropongo la prima domanda: dopo quanto dovrebbe dare i suoi effetti maggiori la terapia antidepressiva?

aggiungo che effettuavo una terapia breve strategica ma non ho risolto nulla (se le interessa ho posto altri consulti al riguardo) e ora vorrei iniziare una terapia cognitivo comportamentale affiancata a quella farmacologica ma lo psichiatra mi ha detto di aspettare per iniziare la cognitivo comportamentale.

grazie mille

[#3]  
Dr. Giuseppe Quaranta

32% attività
8% attualità
16% socialità
PISA (PI)
SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (TA)
BENEVENTO (BN)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Gentile utente,

*al momento è l'unica cosa che mi aiuta

No, il tavor non l'aiuta per niente.
l'uso cronico di benzodiazepine come il lorazepam si associa a un peggioramento dei sintomi d'ansia e dell'umore, per non parlare dei sintomi cognitivi, oltre allo sviluppo di dipendenza.

i disturbi ansiosi, sebbene così nettamente divisi nelle categorizzazioni diagnostiche, in realtà appartengono a uno spettro di condizioni. E' molto facile trovare il disturbo di panico in soggetti ansiosi, ma anche no.

*ritiene che il farmaco non sia indicato nel mio caso?
questa domanda presupporrebbe che io conosca il suo "caso", ma non è così, mi limito a riportarle informazioni sommarie con i limiti di un contatto informatico.

*dopo quanto dovrebbe dare i suoi effetti maggiori la terapia antidepressiva?

Le terapie antidepressive iniziano a funzionare dopo circa 20-30 giorni.
Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#4] dopo  
Utente 120XXX

la ringrazio è stato molto gentile e disponibile.

ha ragione però il problema è che ogni volta che l'ansia mi assale con fastidi al petto, invece di pensare all'ansia penso che sto per morire e vado ogni vado al pronto soccorso. inoltre con la sola terapia antidepressiva passo nottate in bianco, mentre il tavor aiuta il mio sonno, però sono consapevole di doverlo eliminare, ne parlerò nella prossima visita al mio psichiatra. un'ultima curiosità: quali sono i sintomi cognitivi che porta l'uso cronico di benzodiazepine?

[#5]  
Dr. Giuseppe Quaranta

32% attività
8% attualità
16% socialità
PISA (PI)
SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (TA)
BENEVENTO (BN)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
*mentre il tavor aiuta il mio sonno

Gentile utente,
lei non prende il tavor per il sonno, ma perché ne è dipendente.
Così come non esistono farmaci per stare svegli, non ci sono farmaci per dormire. Il problema è che uno dei tanti effetti dannosi delle benzodiazepine è la polarizzazione che fanno venire sul sonno.

*sintomi cognitivi
intendevo difficoltà di concentrazione, attenzione e memoria.
Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com