x

x

Depressione di stagione

Gentile dottore sono francesca e ho 31 anni sposata felicemente da 3 anni..volevo alcuni chiarimenti riguardo alcuni miei sintomi che mi colpiscono ogni anno in questo periodo..io ho fatto una cura farmacologica dal 2008 al 2013 per depressione e malumore..ormai e un anno che non prendo piu nulla e fortunatamente sto benissimo..il mio problema ritorna col cambio di stagione..specialmente ad agosto...che cmq succedeva anche prima quando prendevo i farmaci ..il medico curante gia dall anno scorso mi ha prescritto samyr fiale e liposom forte per combattare i miei disturbi stagionali che quest anno pero sembrano nn funzionare...mi sento molto ansiosa come se fossi piena di problemi...che in realta non ci sono per ogni minima cosa ne faccio una tragedia...e mi sento molto nervosa...ho anche delle ossessioni che non vanno via manco a morire...addirittura guardando un film posso trovare delle scene che mi danno fastidio..tipo gli horror che io ho sempre guardato con superficialita..non toccandomi mai..per non parlare della stanchezza.. tristezza...da quando ho lasciato i farmaci ho mantenuto pero le en in gocce che prendo al bisogno...specialmente quando sono sotto ciclo mestruale..pero ripeto agosto per me e un mese no...eppure odio l estate dovrei essere contenta che vado verso l autunno...mi sensibilizzo in tt in questo mese che maledico ogni anno che arriva..mi sento priva di concentrazione come se la mente fosse impegnata a pensare a chissa quale problema..che realmente non ce.. cosa mi consiglia?ci sono dei farmaci che posso prendere occasionalmente tipo nel mese di agosto per poi sospendere quando tt passa??mi capita spesso quasi dopo ferragosto...e curiosa la cosa ma ho notato che e sempre quello il periodo...
le faccio notare che odio l estate perche e piu stressante per me..cene con parenti ritmi diversi....nn vedo l ora che arrivi il freddo e natale...

Cordiali saluti aspetto sue risposte..

Francesca
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
La presenza dei sintomi, sebbene lei ritenga che siano maggiormente evidenti durante questo periodo, sembra essere continuativa nel corso dell'anno.

Andrebbe primariamente inquadrata meglio la diagnosi psichiatrica in modo che possano essere introdotte delle terapie continuative che possano portare ad una sostanziale riduzione della sintomatologia senza ricadute periodiche.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
No dottore invece no io durante tt l anno sto benissimo...ho dei piccoli sintomi sotto mestruazuoni..ma nn di questo tipo...molto lievi e diversi...che nel giro di un paio di gg passano...io farmaci nn voglio prenderne piu ..il mio psichiatra disse che sono molto sensibile e che il mio e priprio un fattore caratteriale...infatti sono una persona che nella vita mi faccio problemi su tt...in questo periodo ho il problema che mi sento diversa da ogni donna perche io nn voglio figli...stiamo bene cosi con mio marito...eppure in questo mese Agosto sembra un problema enorme per me quando in tre anni nn mi sono posta mai il problema..agosto mi fa dei brutti scherzi
[#3]
dopo
Utente
Utente
I farmaci li ho presi per anni...e lo stesso avevo delle ricadute...quindi ho capito che nn ne avevo bisogno e insieme allo specialista le abbiamo tolte...
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
Le ricadute sono il fenomeno di un sintomo.
E' probabile che durante il resto dell'anno abbia una attività differente e più "schematica" che riesce a ridurre la sintomatologia attraverso le modalità di controllo che dice di attuare normalmente.

Ciò non vuol dire che non debba curarsi continuativamente.