Utente 810XXX
Salve a tutti

sono un ragazzo molto ansioso, anche se da diversi anni sto seguendo un percorso da uno psicologo e le cose sembrano migliorare.

Purtroppo ora sono in un periodo di forte stress che sta accentuando i miei problemi, così con il medico di base abbiamo convenuto di iniziare una terapia di Tranquirit gocce. All'inzio la dose era pediatrica, 5 gocce la mattina, 5 il pomeriggio al bisogno e 7 la sera. Da qualche giorno (circa 3-4) per via di un accentuamento del mio stato ansioso (quotidiano che però si riperquote sui miei ritmi di sonno e veglia, nonchè sulla qualità del sonno) ha convenuto ad alzare leggermente la dose e sto prendendo 15 gocce la mattina e 15 la sera.

Insieme al mio psicologo abbiamo convenuto per un consulto neuropsichiatrico e il medico che mi ha visto, dopo una breve chiacchierata di una quindicina di minuti, ha mi ha prescritto Minias compresse da 1mg da prendere una la sera prima di andare a letto.

Sono molto restio per ora a questa cosa, l'idea di associare due farmaci (anche se entrambi benzodiazepine) diversi mi preoccupa. In primis per gli effetti immediati (eventuali interazioni) e poi per la possibilità di dipendenza/incapacità di smettere.

Le mie preoccupazioni sono lecite? Cosa mi consigliate di fare? Dovrei parlarne di nuovo con lo psichiatra, con il medico di base o con lo psicologo?

Sono combattuto e questa cosa mi crea ancora più ansia. Ho paura delle molta paura delle interazioni. In più sono sicuro che la mia "chiacchierata" con lo psichiatra non è stata approfondita come avrei voluto. Si è focalizzato molto sul problema del mio sonno, quando in realtà avrei voluto parlargli più ampiamente della mia situazione, dei pensieri quotidiani e il resto.

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

In effetti associare due benzodiazepine non ha senso, e non ha molto senso neanche usarne una in maniera continuativa su un disturbo d'ansia, salvo eccezioni.

Chiederei un secondo parere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 810XXX

Salve Dottore,

Grazie per la risposta. Oggi sono stato dal mio medico di base e gli ho parlato del problema. Mi ha detto, appunto, di usare il Minias al bisogno, solo nel caso io non riesca a dormire.

Queste ultime notti ho dormito meglio del solito e sto pensando di non prendere il farmaco, salvo peggioramenti. Crede che dovrei risentire lo psichiatra e comunicarglielo? Intanto ne parlerò con lo psicologo.


Grazie ancora.

[#3] dopo  
Utente 810XXX

Per quel che riguarda "usarne una in maniera continuativa su un disturbo d'ansia" può spiegare meglio?

Io soffro d'ansia da sempre in maniera altalenante, il medico mi ha indirizzato verso il diazepam qualche mese fa (a dosi bassissime all'inizio) per permettermi di "affrontare" questo periodo un po' più sereno, visto che ho una scadenza pressante, ma oltre la quale si suppone andrà meglio.

La ringrazio ancora,

Cordiali Saluti

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Nel senso che il diazepam è utile sul momento, col passare del tempo non più.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it