Utente 416XXX
buongiorno, io ho il disturbo ossessivo compulsivo, ansia sociale e l' agorafobia. faccio psicoterapia e sono seguito da uno psichiatra.
Ho un grave problema che vado in bagno ogni 5 minuti o ogni 15 minuti e mi hanno detto che è colpa dell ansia, ho già fatto urinocoltura, ecografia e flussometria ed è tutto apposto.

io mi sono curato con lo zoloft per 4 mesi poi col fevarin per 2 giorni che mi ha fatto male, mi faceva dormire sempre e mi ha fatto venire chiazze rosse e prurito, poi con il daparox che mi agitava troppo e peggiorava i miei sintomi, poi con l' elopram per 2 mesi che all inizio mi ha fatto sentire meglio per circa una settimana poi mi agitava troppo e mi faceva venire mal di pancia e diarrea, poi col prozac per 2 giorni che mi agitava troppo e mi ha fatto venire chiazze rosse e prurito. ora prendo l' efexor (oggi il primo giorno) che mi fa sentire meglio mi fa anche fumare meno perche sono un accanito fumatore e ne fumavo anche 4 di seguito invece ora le fumo 1 ad una.

ho usato tanti ansiolitici: lo xanax, l' en, il tavor e il lexotan ma solo il tavor mi è riuscito a rilassare la vescica e andavo in bagno meno.

col tavor la vescica andava meglio e anche i muscoli perche sono così teso che non appoggio completamente i piedi a terra, solo che avevo la diarrea e non so se era colpa del tavor o dell elopram e ho paura a prenderlo. ne prendevo 1/2 compressa la mattina, 1/2 a mezzogiorno e una intera la sera da 2,5 mg.

secondo voi è la dose eccessiva o è il tavor che mi fa male anche alla pancia?

siccome tutti gli altri ansiolitici non funzionano per la vescica potreste consigliarmene uno voi? so che non potete dare prescrizioni ma così ne parlo con il mio psichiatra perche non ne posso più di correre continuamente in bagno.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Mi sembra fuori strada. Ha un disturbo ossessivo, attualmente non curato, e riferisce adesso in particolare questa compulsione.

La vescica che c'entra ?

Si faccia mettere una terapia per il disturbo ossessivo, scartando anche quelle già provate ce ne sono altre. Lo zoloft per 4 mesi che problemi dava ? Perché poi lo ha smesso, e a che dose era ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il solo utilizzo di ansiolitico non può essere considerato risolutivo rispetto al trattamento di un disturbo ossessivo da cui dice di essere affetto.

I trattamenti devono prendere in considerazione terapie che possano portare ad una soluzione efficace del disturbo, incluso il problema della minzione se dipende dal disturbo ossessivo.

Dr. F. S. Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#3] dopo  
Utente 416XXX

il problema della vescica dice lo psichiatra che dipende dall ansia. non uso solo ansiolitici, gli ansiolitici li ho sempre usati associati agli antidepressivi sempre tutto prescritto dallo psichiatra. lo zoloft l' ho usato per 2 mesi a 50 mg per un mese a 100 mg e per 1 mese a 200 mg e alla fine mi agitava troppo e mi faceva venire cefalea e mal di pancia. per questo ho chiesto per l' ansiolitico perche dicono che la vescica è un problema d' ansia e il tavor lo migliorava. il mio disturbo ce l' ho da quando avevo 3 anni ma è stato scoperto solo l' estate scorsa.

più o meno tutte le medicine mi agitavano troppo e mi davano tremori e dolori come cefalea, mal di pancia e diarrea.

quando prendevo lo zoloft 50 assieme a 5 goccie di xanax la mattina e la sera mi sentivo credo come si dovrebbe sentire una persona normale... bene tutti i miei dolori erano passati ma poi sono tornati.

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Presumo che in 4 mesi non avesse risolto neanche il problema delle ossessioni con lo zoloft. Presumo anche che, se stava bene con soli 50 mg, non avrebbero aumentato la dose, o avrebbe semplicemente mantenuto 50 mg. Se è stato aumentato e poi cambiato vorrà dire che non serviva.

Lei continua a far riferimento al problema come "della vescica", ma questo è il contenuto della fissazione. L'ansiolitico attenua l'ansia, ma non è un farmaco utilizzabile se non in maniera temporanea, anche perchè ha un effetto che tende a non durare se lo si usa con regolarità.

Adesso la questione è trovare un'altra terapia anti-ossessiva, e le opzioni non sono finite.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 416XXX

per un breve periodo circa 2 settimane sono stato bene con lo zoloft ma poi di nuovo male come dice lei e mi hanno aumentato il dosaggio ma siccome non serviva me lo hanno cambiato. allora il problema alla vescica è che non riesco a svuotarla completamente per colpa dell ansia come detto mio mio psichiatra e vado continuamente in bagno e questo oltre ad essere un problema stando a casa è un problema più brutto per uscire, e il mio psicoterapeuta dice che devo uscire e impegnare il mio tempo fuori di casa e distrarmi per guarire.

l' andare in bagno non è un rituale ossessivo che io devo fare ma proprio sento lo stimolo di andare in bagno all improvviso e come se stessi per farmela a dosso ma poi devo sforzarmi per riuscire a urinare e urino poco poi il tempo di lavarmi le mani che di nuovo ho lo stimolo.

siccome col tavor io andavo in bagno bene regolarmente mi chiedevo se ci fosse un ansiolitico otre quelli che ho provato diciamo abbastanza miorilassante come il tavor ma meno sedativo che migliori il mio problema.

l' efexor non è una terapia anti-ossessiva? l' ho cominciata oggi.

le mie ossessioni però dall inizio della terapia sono migliorate, la maggiorparte dei miei problemi sono i dolori somatici.

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
" allora il problema alla vescica è che non riesco a svuotarla completamente per colpa dell ansia"

Assolutamente no. Il problema è che ha la "fissa" di andare a svuotarla, piena o vuota che sia.

Purtroppo vede, quando uno ha questo tipo di pensiero, finisce che sposta il fuoco sulla preoccupazione anziché sulla forma del pensiero, infatti Lei si esprime parlando di "problema della vescica", e nel suo ragionamento il problema è che non riesce a svuotare la vescica. Non riesce a svuotare l'ossessione...

La scelta dell'antiossessivo la fa il medico, l'efexor è una delle possibili terapie.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 416XXX

ok, grazie mille. ma allora perche col tavor stavo meglio da quel punto di vista? perche quando all inizio prendevo l' elopram con lo xanax il problema ce lo avevo :S.

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Con qualsiasi ansiolitico per un po' sta un po' meglio, ma finisce lì. Con farmaci come l'elopram è diverso, all'inizio si può star peggio, funziona invece dopo un mesetto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it