x

x

Mancanza di desiderio sessuale

Salve,
Vi scrivo per un problema che mi affligge ormai da tempo: la mancanza di desiderio, che sta tristemente uccidendo la relazione con il mio ragazzo.
Ho attraversato un periodo di depressione con pensieri suicidi e stress; da dicembre 2015 prendo Sertralina, 50 mg. Assumo la pillola anticoncezionale Sibilla.
Il fatto è che la mia libido è praticamente inesistente. Non mi masturbo mai (prima accadeva spesso, invece). Diciamo che la situazione è degenerata a partire da settembre 2015.
Con il mio ragazzo le cose vanno abbastanza bene; dopo un periodo di separazione in cui ho sofferto moltissimo ci siamo rimessi assieme. Abbiamo però qualche problema nel conprenderci, ed è facile incappare in qualche litigata.
Lui è molto fisico, e fare l'amore gli manca molto. Si sente rifiutato, non amato. Mi ha chiesto se gli voglio solo bene invece che amarlo, instillando il dubbio anche a me.
Non so cosa fare, non so come dipanare questo bel casino.
Ho fatto diverse visite da diversi ginecologi ed anatomaicamente è tutto a posto; ho fatto i test per le malattie sessualmente trasmissibili e non ho nulla, solo una leggera vaginosi che ho curato con Meclon ovuli. Ho l'utero "in lieve retroversoflessione".
Il fatto è che la penetrazione mi causa molto dolore, ed è anche per questo che non voglio fare l'amore. Anche se usiamo il lubrificante. Mi fa male soprattutto all'inizio e alla fine, è un dolore bruciante, che persiste anche molto dopo il rapporto, in maniera molto forte.
Non so davvero che cosa fare, sono disperata. Vorrei sentiermi ed essere nornale anche se non ho voglia di fare sesso, o comunque poterlo fare godendomelo.
A volte pratichiamo il sesso orale, e con quello non ho problemi, anche se è molto più lui che mi cerca - sia per dare che per ricevere. A me dispiace perché non voglio che lui soffra, però allo stesso tempo vorrei poter stare bene anche senza avere rapporti, e che questo non debba voler dire che gli voglio solo bene e non lo amo.
Vi ringrazio molto per il vostro tempo.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

Questo disturbo inizia con l'assunzione della sertralina ? La lubrificazione presumo non sia normale, il che potrebbe render ragione del dolore durante e dopo, il che è connesso ovviamente anche all'assenza di desiderio e al disturbo dell'eccitazione.
L'orgasmo è bloccato solo con la penetrazione o comunque ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Penso di poter collegare l'inizio del disturbo con l'assunzione della Sertralina, sì. Anche se nei due mesi precedenti la situazione era simile a causa della depressione.
L'orgasmo non lo ho con la penetrazione, mai avuto - il ragazzo in questione è il primo con cui ho avuto un rapporto - mentre c'è con i rapporti orali.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

In tal caso però il disturbo non riguarda il blocco dell'eccitazione, ma la via vaginale, e quindi sembrerebbe avere a che fare con una situazione infiammatoria, o di alterata lubrificazione, o di vaginismo, cioè quello stato di ostacolo meccanico da spasmo che rende ovviamente difficile e doloroso il rapporto.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Quindi cosa consiglierebbe di fare?
La ringrazio
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

Far valutare al suo psichiatra e al suo ginecologo se si tratta di vaginismo, o lo escludono.