x

x

Doc , depressione, esaurimento nervoso?

Nel 2012, causa un grave problema di salute che sconvolge la mia vita, consulto uno psichiatra ricevendo la diagnosi di disturbo ansioso depressivo. Inizio il trattamento con fluoxetina 20 mg al giorno e psicoterapia. Durante quest ultima emerge anche una componente ossessiva della mia personalità e così arrivo ad assumere , per un periodo 30 mg di fluoxetina, in altri periodi peggiori fino a 40 mg. Durante questi anni però non ho mai assunto la terapia in maniera regolare nel senso che per 3-4 giorni prendevo le compresse, poi per 2-3 giorni no, poi 1 giorno prendevo nuovamente la compressa e il giorno seguente la dimenticavo è così via; fino alla fine dell ultimo dicembre quando ho sospeso completamente il farmaco senza ordine dello specialista. Durante questi anni però è come se la mia mente avesse subito un cambiamento irreversibile: rallentamento della capacità e della velocità di pensiero, sbadataggine, rallentamento nel fare calcoli a mente, leggo una cosa è subito dopo dimentico ciò che stavo leggendo, attenzione molto bassa come se la testa andasse da altre parti, non riesco a tenere alti livelli di concentrazione e memoria quasi a zero. Per non parlare poi del linguaggio dal momento che non mi vengono le parole da inserire in una frase, come se il mio lessico si fosse impoverito: allora mi metto a cercare un sinonimo della parola non trovata ma nemmeno lo trovo o dopo molto tempo e il discorso risulta frammentato. Inoltre mi sento sempre insicuro, senza forze , con il cervello come se fosse ovattato. Insomma completamente esausto a livello mentale. Solo la sera le mie capacità aumentano o migliorano un pochino ma al mattino è come se il mio cervello fosse spento ed ho marito di odiare la luce del giorno che mi da tanto fastidio, ma questo non so spiegarmelo. Secondo voi questo può assomigliare di piu ad un esaurimento nervoso o ad una depressione? Devo anche dire che sono stati 4 anni molto pesanti emotivamente a causa della concomitante comparsa di epilessia che ,probabilmente mi ha indotto in depressione, e anche dal punto di vista del super lavoro mentale dovendo non solo accettare e curare la malattia in quanto tale , ma anche combattere con il rimuginare della mia persona ossessiva che si e fossilizzato in questi anni sulla mia salute nel senso che non solo dovevo curare e accettare l epilessia ma anche combattere quella miriade di pensieri ossessivi riguardo l epilessia e in seguito l ipocondria, nata dallo spavento che mi sono preso con l epilessia,pero riguardante qualunque altra probabile malattia o sintomo di tutto il corpo, per almeno 3 anni. I sintomi mentali da me descritti possono essere la conseguenza diuna mente debilitata ,in primis dalla paura di trovarsi da un giorno all altro con crisi epilettiche, e poi di un doc che ha scatenato tutta la sua forza sulla questione salute? Potreste aiutarmi a fare un po' di chiarezza dal momento che ho le idee molto confuse? come posso risolvere la situazione?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 873 56
Le cause possono essere diverse.

Descrive anche una epilessia ed alcuni sintomi potrebbero essere appartenenti a questa piuttosto che ad altre patologie.

Non ha mai fatto la terapia antidepressiva in modo serio per cui non si può parlare di una ricaduta quando piuttosto di una forma depressiva non curata.

Torni da uno psichiatra per una definizione più specifica.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2021
Ex utente
Gent.mo dott Ruggiero quali sono i sintomi che appartengono di piu' ad epilessia rispetto che depressione?<br />
Per quanto riguarda l'epilessia questa è idiopatica, alla rm non è evidenziabile nessuna lesione ed è controllata con successo con 750 mg/giorno di tolep.<br />
Alla depressione si associa anche ruminazione ossessiva chè esplosa a causa di questi problemi di salute: i problemi riguardanti le facoltè cognitive potrebbero essere conseguenza di un cervello esausto da questa ruminazione/doc non curato e che va avanti da anni?<br />
Ossia un doc ed una depressione non curati possono affossare le facoltà cognitive?<br />
Oppure questi disturbi sono tutta una conseguenza dei farmaci attivi sul snc?<br />
Quale relazione c'è tra un ritmo sonno veglia sballato ,nel senso che le ore di sonno sono troppe rispetto a quelle di veglia, in relazione ai disturbi cognitivi?
Secondo la sua esperienza questa situazione si avvicina di più ad una depressione ed un doc di ruminazione ossessiva concomitante oppure un
[#3]
dopo
Attivo dal 2016 al 2021
Ex utente
oppure ad un esaurimento nervoso?

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio