Utente 241XXX
Buongiorno, posso sapere perché, nonostante la documentazione esistente in letteratura medica che evidenzia che in alcuni casi possono esserci disfunzioni sessuali persistenti (o permanenti) in seguito all'uso di psicofarmaci SSRI, su questo sito gli psichiatri negano completamente questa possibilità?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Perché i dati disponibili non lo affermano con chiarezza, e affermano invece che gran parte di chi si "identifica" con questa diagnosi in realtà non ha neanche i requisiti per rientrare in questa ipotesi diagnostica. Spesso non ha assunto solo ssri, ma altro, e invece si concentra su questi ultimi.
Personalmente, come credo anche nel suo caso, c'è anche un approccio aggressivo, tipico di chi tende a considerare gli effetti ancora da chiarire dei medicinali come la prima e più probabile causa di qualsiasi cosa.
Inoltre, quando parla di dati penso si riferisca a ciò che riesce a capire dei dati riportati su internet. Altra cosa è studiare le cose in maniera diretta e leggersi i dati in termini tecnici.
Che l'effetto sessuale collaterale esista è la cosa più risaputa del mondo, in parte migliora anche durante la cura stessa, tipicamente migliora dopo la sospensione o cambio di cura. Per il resto, quando si saprà qualcosa di più sul legame con la funzione a lungo termine, lo si dirà.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 241XXX

grazie per la risposta. ne voglio approfittare per riportare un elenco aggiornato di studi medici sulle disfunzioni sessuali persistenti post SSRI. spero che questo "qualcosa di più" venga inquadrato in fretta nei prossimi anni grazie all'intuito e alle capacità di qualche bravo ricercatore che si prenda a cuore questo problema, anche se è difficile


1) Persistent Sexual Side Effects after SSRI Discontinuation, Antonei B. Csoka, Stuart Shipko, 2006 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16636635

2) Genital anaesthesia persisting six years after sertraline discontinuation, Bolton JM, Sareen J, Reiss JP, 2006 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16709553

3) Post SSRI Sexual Dysfunction, Audrey Bahrick, 2006
http://www.researchgate.net/publication/236587031_Post_SSRI_Sexual_Dysfunction

4) Prolonged Post-Treatment Genital Anesthesia and Sexual Dysfunction Following Discontinuation of Citalopram and the Atypical Antidepressant Nefazodone, Robert P. Kauffman, Amanda Murdock, 2007
https://www.researchgate.net/publication/228663300_Prolonged_Post-Treatment_Genital_Anesthesia_and_Sexual_Dysfunction_Following_Discontinuation_of_Citalopram_and_the_Atypical_Antidepressant_Nefazodone

5) Persistent Sexual Dysfunction after Discontinuation of Selective Serotonin Reuptake Inhibitors, Antonei Csoka, Audrey Bahrick, Olli-Pekka Mehtonen, 2008
https://www.researchgate.net/publication/228667893_Persistence_of_Sexual_Dysfunction_Side_Effects_after_Discontinuation_of_Antidepressant_Medications_Emerging_Evidence

6) Persistence of Sexual Dysfunction Side Effects after Discontinuation of Antidepressant Medications: Emerging Evidence, Audrey S. Bahrick, 2008
https://www.researchgate.net/publication/228667893_Persistence_of_Sexual_Dysfunction_Side_Effects_after_Discontinuation_of_Antidepressant_Medications_Emerging_Evidence

7) Persistent Genital Arousal Disorder in Women: Case Reports of Association with Anti-Depressant Usage and Withdrawal, Sandra R. Leibluma & David Goldmeierb, 2008
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18224549

8) Persistent sexual dysfunction in genitourinary medicine clinic attendees induced by selective serotonin reuptake inhibitors, Farnsworth KD, Dinsmore WW, 2009
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19103903

9) The impact of persistent sexual side effects of selective serotonin reuptake inhibitors after discontinuing treatment: a qualitative study, Rebecca Diane Stinson, 2013
http://ir.uiowa.edu/cgi/viewcontent.cgi?article=5061&context=etd

10) Does sexual dysfunction persist upon discontinuation of selective serotonin reuptake inhibitors?, G.C. Ekhart, E.P. van Puijenbroek, 2014 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24838589

11) One hundred and twenty cases of enduring sexual dysfunction following treatment, Hogan C, Le Noury J, Healy D, Mangin D, 2014 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24902508

12) Penile anesthesia in post SSRI sexual dysfunction (PSSD) responds to low-power laser irradiation: A case study and hypothesis about the role of transient receptor potential (TRP) ion channels, Waldinger MD, van Coevorden RS, Schweitzer DH, Georgiadis J, 2014
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25483212

13) Post-SSRI Sexual Dysfunction: Clinical Characterization and Preliminary Assessment of Contributory Factors and Dose-Response Relationship, Ben-Sheetrit J, Aizenberg D, Csoka AB, Weizman A, Hermesh H., 2015 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25815755

14) Persistent sexual dysfunction after early exposure to SSRIs: Systematic review of animal studies. Simonsen AL, Danborg PB, Gøtzsche PC. 2016 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27176752

15) Sexual Consequences of Post-SSRI Syndrome. Reisman Y1, 2017 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28642048

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sono dati già commentati in un consulto di qualche tempo fa su questo sito.

La prendo gli ultimi tre, i più recenti, per dare un'idea di cosa intendo:

15) è una revisione, non sono dati nuovi, che giunge ad una conclusione di "sospensione". Il fenomeno pare esistere, ma non si sanno i meccanismi.

14) dati su animali, evidentemente non il meglio per definire una sindrome "umana"

13)
"83 possible cases were identified, including 23 high-probability cases. Female sex, genital anesthesia, and depression predicted current sexual dysfunction severity, but dose/defined daily dose ratio and anxiety did not. "

Come vede, di 183 "possibili" casi, 23 sono considerati verosimili (neanche certi, ma probabili in base a criteri più stretti), ma anche in questi casi così selezionati, un correlato della gravità della disfunzione sessuale è la presenza di sintomi di depressione, mentre il dosaggio assunto no. Ora, una sindrome disfunzionale insorta dopo la cessazione di una terapia antidepressiva e che correla con la depressione, a cosa fa pensare come prima ipotesi ? Non ad un post-terapia, ma se mai ad una malattia residua.

Vedere un titolo o dei dati non significa che sia pacifico e chiaro quello di cui si parla. In più, quando esce un problema si moltiplicano gli articoli, ma pochi sono poi gli studi che effettivamente dicono qualcosa di significativo. Il 13 dice qualcosa di significativo, e non è un report di casi singoli, che non significano granché, come altri nella lista. Ecco, questo 13 però misura che un fattore importante è quello correlato alla malattia di fondo, e non un altro fattore correlato alla terapia, come la dose.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it