Utente 469XXX
Buongiorno a tutti , Due settimane fa la mia dottoressa di base mi prescrisse il Valpinax 40 per l’ansia e stress somatizzato a livello dello stomaco, provocandomi coliche , eruttazione e nausea/ vomito ogni volta che mangiassi o bevessi.Ma facevo fatica a prendere il Valpinax per via della sua sonnolenza e poi non capivo se fosse l’ansia a farmi sentire i giramenti di testa e spossatezza .
Passata una settimana ... sono tornata dalla mia dottoressa con finalmente il coraggio di affrontare la situazione , la mia non era più una semplice ansia , ma era qualcosa che mi perseguitava come un’ombra, sentivo che mi stava logorando dentro , il così detto “magone “, avevo ogni sera attacchi di panico ,crisi isteriche o esaurimenti , che mi portavo dietro da settembre ormai .
Andata dalla mia dottoressa e le ho solamente accennato il mio malessere , ma gli è bastato per farmi una domanda mi “non è che sei depressa?” Gli ho risposto che forse era così.Poi mi ha prescritto un farmaco, l’ho pregata di darmene uno che fosse leggero perché confesso che da quando è iniziata quest’ansia è iniziato anche il mio panico neo confronti delle medicine , di ogni tipo, mai avuto una cosa del genere e quindi non riesco a distinguere se sono Effetti collaterali del farmaco oppure della mia ansia .Mi ha prescritto questo : ZARELIS 37,5 , per 20 giorni con questa dose , poi ritornavo da lei , per comunicarle come procedeva e valutava se aumentare la dose, é la più bassa possibile mi ha detto , avvisandomi però che forse non passava tutto il malessere perché una dose misera .Dovrei prenderla finché non arriva l’appuntamento con la neurologa che me lo hanno dato il 5 dicembre e sarà lei a decidere se continuare questa cura , modificarla o concluderla , fino ad allora sarò sotto osservazione del mio medico di base .
Mi ha prescritto due visite , una psicologica e una psichiatrica/neurologa.Mi rassereno dicendo che non portava sonno, però ecco il mio dilemma, sono alla terza pastiglia , che prendo ogni mattina sempre circa la stessa ora dopo colazione verso le 10:00, subito dopo qualche ora iniziano a verificarsi i primi sintomi: SONNOLENZA POMERIDIANA (COSA CHE LEI MI HA ASSICURATO NON CI SAREBBE STATA!) PERÒ DIFFICOLTÀ A DORMIRE E SONNO DISTURBATO LA NOTTE,MANCANZA D’APPETITO,NAUSE ,MAL DI TESTA E LA MATTINA SEGUENTE UN PO DI PROBLEMI NELLA COORDINAZIONE e goffaggine , DISSENTERIA (DIARREA) e Qualche fitta allo stomaco ,sento anche a volte il cuore battere più veloce e dolore al petto o al seno sinistro .
Mi sento bene ,calma e serena solamente dopo essermi svegliata la mattina fino a due orette dopo aver preso la pastiglia , poi di nuovo ripartono tutti i sintomi . Andando di nuovo in panico .. preoccupata.É normale ? Nel foglio illustrativo vengono elencati , la mia ansia collabora ad aumentare ciò ? È normale sentir questi sintomi ? Vi ringrazio per il vostro supporto e per le vostre risposte , grazie a tutti .Buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Sono tutti sintomi considerati nella norma.

Lo specialista di riferimento è lo psichiatra.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 469XXX

Dott. La ringrazio per la risposta immediata , volevo chiederle , tra quanto questi sintomi passeranno ? Per me sta diventando difficile uscire e vivere serenamente , tra Ansia e essere rimbambita non so che fare .

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
la questione andava gestita da uno specialista che avrebbe utilizzato delle modalità più appropriate di introduzione e valutazione dell'andamento della terapia.

Generalmente passano alcune settimane.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 469XXX

Gentilmente Dott.. vorrei sapere se adesso vorrei sospendere l’assunzione di Zarelis 37.5, non prenderla più , posso ? Ho la visita dalla neurologa il mese prossimo, preferisco vedere con lei che fare .. intanto posso smettere di assumerla da domani ? Sono solo al terzo giorno e la dose é bassa ,non è che il mio metabolismo abbia già creato dipendenza e se non volessi più prenderla mi provocherebbe qualcosa ?
Grazie dottore .