x

x

Danni al cervello cannabinoidi

Salve,
Io sono seriamente preoccupato perché ho fatto uso in passato (l'estate 15 gg all'anno in vacanza da quando ho 14 anni fino a 24 anni) di cannabinoidi (marijuana o hashish).
Avevo smesso per 4 anni e mezzo e infatti ho smesso dal 2013 al 2018 e ora ho rifatto due canne di hashish una il 30 dicembre 2017 è una il 2 febbraio cioè venerdì scorso.
Considerando che devo smettere di nuovo e per sempre perché ho capito che non mi rilassano le canne ma mi fanno pentire di averle fumate, con quale esame posso vedere se il mio cervello non ha subito danni o comunque se le mie facoltà mentali sono rimaste quelle di una persona che non ha mai fatto uso di cannabinoidi?
Attendo vostre,
Vi prego rispondetemi perché vivo male con il pensiero di essere diventato meno intelligente di uno che non ha mai fumato droghe leggere.
Grazie in anticipo,
Confido in vostre delucidazioni
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3.7k 209
Che tutte le sostanze d'abuso, a partire dall'alcool, danneggino il sistema nervoso centrale è assodato,
Tali danni sono a volte, ma non sempre, riscontrabili con la PET. D'altro canto occorre tenere conto della sensibilità individuale. Può accadere che una persona poco sensibile non risenta anche di un uso prolungato della sostanza, mentre una persona molto sensibile può essere danneggiata anche da una singola dose.
Lei mi sembra comunque piuttosto ansioso. Questo è un dato concreto, il resto sono sue paure.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2]
dopo
Attivo dal 2014 al 2020
Ex utente
Grazie dottore Delle sue delucidazioni.
Lei quindi mi dice che sono mie paure e potrei non avere danni?
E semmai li avessi sono reversibili? Cioè come posso ritornare a riacquistare tutte le mie facoltà mentali di prima che iniziassi a consumare cannabinoidi se magari dei neuroni sono stati distrutti?
C'è una cura?
Attendo sue