Utente 481XXX
Salve, sono una donna di 30 anni, ho due figlie, una di un anno e mezzo e una di appena un mese.
Dopo la nascita della mia prima figlia ho sofferto di depressione partum. Sono stata ricoverata in ospedale per due volte dopodiché mi è stata data una cura con dei farmaci. Ho preso Tavor olanzapina e le gocce EN per circa 9 mesi.
La depressione si è presentata 2 mesi dopo la nascita,anche se mio marito mi ha poi detto che secondo lui stavo male dall'inizio perché piangevo spesso.
Ho iniziato a non dormire più e mentre non dormivo pensavo in continuazione,sentivo delle voci,non riuscivo a concentrarmi e avevo paura di fare male a mia figlia.
Dopo 5 gg di insonnia i miei familiari mi hanno portata in ospedale dove sono rimasta per 1 settimana in psichiatria.
Ho smesso di allattare per via delle medicine e questo mi deprimeva ancora di più.
Nonostante la cura stavo male, non avevo voglia di vivere e pensavo al suicidio.
Non riuscivo ad instaurare un rapporto con mia figlia.
Dopo 9 mesi ho pian piano interrotto la terapia perché sono rimasta incinta nuovamente,non ho avuto ricadute e ora a 6 settimane dal parto sto bene,non si è presentato neanche il baby blues.
Quello che mi domando è la possibilità di essere bipolare perché in passato ho avuto 2 episodi particolari,il primo nel 2008 quando mi trovavo all'estero per studiare, ero in un periodo di stress a causa degli esami e ho iniziato a non dormire, durante il giorno ero molto energica e piena di idee. Stesso episodio simile si è presentato nel 2014,ero in procinto di trasferirmi in un altro paese e anche allora è iniziata l'insonnia, il mio cervello non si spegneva e pensavo in continuazione a tutte le cose che avrei voluto fare,successivamente al pronto soccorso mi hanno sedata e prescritto atarax per poter dormire.
Facendo delle ricerche ho scoperto che quello che mi è accaduto sono episodi maniacali,forse ipomania? Perché tutti i sintomi sono esattamente quelli che ho vissuto.
Mi chiedevo se fosse bipolarismo e se in futuro potrebbe ripresentarsi una situazione del genere.
Scusate il lungo racconto è Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Complimenti per l'accurata descrizione.
Sicuramente lei ha sofferto di due episodi ipomaniacali, ed anche il prolungato episodio della prima gravidanza era un disturbo dell'umore, all'inizio depressivo, nel post-partum, maniacale , e poi di nuovo depressivo. Per fortuna questa seconda gravidanza e il post-partum sono andati bene. Ma la diagnosi di Disturbo Bipolare la vedo molto probabile,e non si può escludere un nuovo episodio. In questi casi conviene sentire uno specialista per valutare l'opportunità di un trattamento profilattico con stabilizzatori dell'umore.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Grazie per la risposta celere,era ciò che temeno purtroppo.
Vorrei farle un'altra domanda,è possibile che questi episodi siano scatenati da periodi di stress e cambiamenti come appunti esami universitari,traslochi e gravidanza?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Senz'altro, Una buona igiene fisica e psicologica può essere efficace nel prevenire gli episodi, ma molto dipende dalla sensibilità individuale (o disposizione genetica). Questo vale per i disturbi dell'umore ed anche per l'influenza...
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-