Utente cancellato
Buonasera dottori mi chiamo Federico e sono un ragazzo di 24 anni, vi racconto in breve la storia della mia vita: sono nato prematuro di 7 mesi nel 1993 dopo una gravidanza difficile alla fine è andato tutto bene (a mia madre avevano detto che non poteva avere figli), purtroppo sono figlio unico mi sarebbe piaciuto avere un fratello o una sorella (magari entrambi). Nel 1995 è venuto a mancare mio nonno (il padre di mia madre) avendo neanche due anni non me lo ricordo. Nel 1998 a mia madre hanno diagnosticato un tumore maligno all'intestino, operata d'urgenza alla fine per fortuna si è risolto tutto nel migliore dei modi (avendo 5 anni non me lo ricordo benissimo quel periodo sicuramente bruttissimo). Nel 2003 durante una vancaza in Tunisia mia madre si è sentita male accusando forte mal di testa e vertigini (io di quella vacanza mi ricordo io da solo con mia madre nel letto del hotel con un asciugamano dietro alla testa che piangeva dai dolori, questa cosa infatti mi ha segnato moltissimo, infatti da quella vacanza negli anni successivi tutte le mattine mia madre si svegliava alle sei di mattina per andare a lavorare, io mi svegliavo insieme a lei per poterla salutare, poi mi mettevo davanti al telefono ed aspettavo una sua telefonata che fosse arrivata a lavoro e che non gli fosse successo niente. Nel 2005 ho traslocato casa e dalla campagna di siamo trasferiti al paese, avendo le scuole vicino casa la mattina mia madre andava a lavororare con mio padre e questa cosa mi tranquillizzava molto (però aspettavo sempre una sua telefonata appena arrivava, altrimenti non andavo a scuola tranquillo). Nel 2006 durante la terza media ho avuto la sfortuna di avere una professoressa con cui non mi trovavo molto bene (infatti ogni volta che in classe c'era lei io o piangevo oppure preso dal panico mi dovevo far venire a prendere da mia nonna perchè a stare in classe insieme a quella persona non ci riuscivo) infatti a fine anno mi ha bocciato, tutto questo mi ha provocato molta ansia (infatti la sera prendevo alcune gocce di valeriana solo al pensiero che la mattina dovevo andare a scuola e poi per un periodo accusavo forte mal di stomaco) Nel 2010 una mattina mi sono svegliato preso da un attacco da panico, dolori al petto e tachicardia (sicuro di avere un infarto) mi sono fatto portare al pronto soccorso, dopo controlli al cuore mi hanno detto che ero sanissimo, questa cosa si è ripetuta per vari mesi e dopo prove dello sforzo, lastre toraciche ed elettrocardiogramma mi sono convinto che stavo bene, mi sono fidanzato forse non ci ho più pensato ed è passato tutto (tranne qualche extrasistole ogni tanto). Nel 2013 ho avuto una brutta esperienza con problemi che vanno avanti ancora oggi in tribunale. Arriviamo a questi ultimi due mesi dove sto accusando crampi allo stomaco, bruciore retrosternale, bocca amara e lingua bianca e tremori notturni (da una settimana mi sveglio 2/3 volte a notte non riuscendo più a dormire normalmente). Cosa ne pensate in generale?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Non ci sarebbe bisogno dello specialista per dire che tu soffri di uno stato ansioso con somatizzazioni. La tua autodescrizione, molto ben fatta, rimanda ad un temperamento con accentuata reattività emozionale (leggi emotivo, sensibile) sul quale hanno pesato varie esperienze negative, piccole o grandi (ma anche le "piccole" diventano grandi se commisurate all'età infantile o adolescenziale).
Niente di grave dal punto di vista psichiatrico, ma ti sarebbe utile una psicoterapia, ma se ritornassero gli attacchi di panico, oppure se le somatizzazioni fossero particolarmente interferenti, una terapia farmacologica.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
483332

dal 2018
Salve dottor Carbonetti, le vorrei raccontare i miei ultimi due mesi, il mio problema inizia con una forte diarrea, bruciore retrosternale (dietro la scapola sinistra) e perdita di peso sono andato a cercare i sintomi su internet (mi sono uscite le peggio malattie) preso dal panico ho iniziato ad avere risvegli con tremori notturni, crampi allo stomaco, bocca impastata e lingua bianca e varie fissazioni (mi pesavo 10 volte al giorno, controllavo con una lampadina il colore delle feci, mi specchiavo sempre per vedere il colore della lingua ecc) vista questa situazione sono andato dal mio medico che mi ha prescritto una pasticca al mattino di Omepranzolo per lo stomaco (secondo lui forse una gastrite), 10 gocce di Ansioten prima di cena per stare più calmo e una pasticca di Circadin (melatonina) per riuscire a dormire, dopo alcuni giorni sono partito con i miei amici per capodanno e vedendo che i sintomi erano migliorati ho smesso di prendere questi medicinali. Tornato dalle vacanze per circa dieci giorni sono stato benissimo, fino ad una mattina quando ho iniziato a risentire bocca amara e lingua bianca, bruciore restrosternale, eruttazioni frequenti, feci molle, flatulenze maleodoranti (uovo sodo), crampi alla bocca dello stomaco e tremori notturni, a questo punto ho fatto le analisi del sangue e delle urine (entrambe perfette, tranne un valore l'alfa amilasi alta, valore che ho sempre avuto alto e il dottore mi ha detto che dipende dalla saliva) a questo punto sono andato a fare una visita da un gastroenterologo che dopo una visita accurata mi ha prescritto una pasticca di Debrum ogni pomeriggio per un mese (secondo lui si trattava di colon irritabile e un po di ansia) dopo due settimane di cura stavo benissimo ero completamente rinato, mi sembrava di essere ritornato ad un mese prima quando ancora non era successo niente. Però purtroppo un'altra mattina ho iniziato a risentire la sensazione di bocca impastata (dentro di me mi sono detto speriamo che non ricomincia tutto da capo, eppure sto prendendo il Debrum e sta andando tutto bene) come non detto ho iniziato a risentire nuovamente il bruciore restrosternale, quella stessa mattina sono dovuto correre al bagno a defecare (sicuramente causato dall'agitazione che mi stava prendendo) poi per il resto della giornata sono stato bene, dopo qualche giorno ho iniziato a svegliarmi 2/3 volte a notte (facendo sogni strani e incubi, crampi forti alla bocca dello stomaco, bocca impastata la notte e la mattina quando mi alzo dal letto, sto per ore in dormi-veglia non riusciendo a dormire avendo pensieri brutti e negativi) questa situazione va avanti ancora oggi a distanza di una settimana, a questo punto il dottore mi ha prescritto l' Omepranzolo al mattino per una settimana e una puntura al giorno per tre settimane di Samyr 400. Cosa ne pensa di questa situazione ?? Secondo lei si tratta di ansia, depressione , stress oppure solo un brutto momento ?? Queste punture di Samyr da come ho capito dovrebbero fare bene ?? Attendo una sua cortese risposta.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
E' ansia, con tutte le sue manifestazioni neurovegetative (compreso il colon irritabile). Il Samyr può far bene per l'umore, forse poco per l'ansia.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
483332

dal 2018
Salve dottor Carbonetti dopo molte ecografie e analisi ormai mi sono tranquillizzato sul mio stato di salute, la lingua patinosa può derivare dallo stomaco, come da un virus oppure dall'ansia, i crampi allo stomaco sono sicuramente derivati dalla situazione stressante e dal nervosismo, il bruciore restrosternale non è un problema, la cosa che mi sta preoccupando è questa situazione di non riuscire a dormire e quindi mi sveglio la mattina stanco, nervoso, agitato e la sera vado a dormire con il pensiero se riuscirò a dormire come una volta senza problemi, se anche stanotte farò sogni o incubi oppure se passerò una notte tranquilla (sono stato addirittura un anno senza sognare e dormivo 7/8 ore a notte). Tutti i giorni mi dico se stanotte risuccede ricordati che sono solo sogni, ricordati che fisicamente sei sano come un pesce, ricordati che non c'è alcun motivo per farsi prendere dal panico, poi automaticamene la notte quando mi sveglio alle tre o alle cinque inizio a guardare l'orologio, inizio a muovere le gambe, inizio ad avere tremori, inizo a farmi mille pensieri e mille paranoie. Cosa mi consiglia di fare ?? Il Circadin mi può aiutare, oppure ho letto su alcuni siti che esistono anche yoga, massaggi, respirazione e ascoltare musica ?? Per le punture di Samyr oggi sono al secondo giorno e devo farle per tre settimane, mi consiglia di continuare a farle forse risolvono il problrema oppure possono avere effetti negativi ?? Grazie

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Fino ad ora ha ricevuto dei trattamenti insufficienti per i suoi disturbi.

Piuttosto che perdere tempo con questi trattamenti inefficaci, il parere di uno specialista dal vivo è opportuno.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it