Utente 450XXX
Buongiorno Gentili Dottori,

Scrivo perché sto vivendo un brutto momento e mi interessava il parere di altri esperti riguardo una terapia e relativi sintomi che sto afrontando in questi giorni. Vi racconto il sintesi la mia storia: da 5 anni circa soffro di ansia e attacchi di panico che ho gestito tramite sedute da diversi psicologi che mi hanno seguito. Dopo aver trovato un lavoro stabile però i sintomi di depressione, ansia e attacchi di panico sono aumentati sempre di più e questo mi ha spinto a rivolgermi nuovamente ad uno psicologo (avevo smesso con quello precedente) che mi ha suggerito anche di contattare una psichiatra perché i sintomi erano diventati debilitanti (mi alzavo ogni mattina con la pressione alta e panico totale, oltre che soffrire di insonnia). Così ho intrapreso anche una strada psichiatrica. La cura iniziale prevedeva: 10mg di Escitalopram, 2 compresse di Levopraid e 3 pillole da 2,5 di Tavor. Tutto questo è iniziato a Giugno 2017. I sintomi sono migliorati, riuscivo a dormire, mi sentivo meglio. Dopo aver tolto completamente il Levopraid e scalato leggermente la dose di tavor, la dottoressa mi assegna una nuova cura. 10mg di Brintellix, 10mg di Zolpeduar prima di dormire, 25 gocce di tavor due volte al giorno (mattina e pomeriggio) da scalare fino a 15. Fino a due settimane fa ero riuscito a scalare i farmaci fino a prendere 12/13 gocce di tavor mattina e pomeriggio, 5mg di zolpeduar e 7,5 di brintellix. Ho cominciato ad essere di nuovo ipocondriaco, mi si arrossavano le mani e i piedi, ho cominciato a sofrire di sudorazione, sono andato dal medico di famiglia e mi ha detto che potevano essere dei leggeri sintomi da dipendenza (non riuscivo più a scalare le gocce). Così la settimana scorsa la dottoressa mi cambia cura e decide che è il momento di togliere quantomeno il Tavor. La nuova cura prevede: 10 gocce Tavor la mattina, 5 il pomeriggio, 5mg Zolpeduar, 100 mg Gabapentin (da aumentare fino a 300mg ogni 5 giorni) e 7,5 Brintellix. la prima settimana ho sofferto ma ho "tirato avanti", non appena ho aumentato la dose di Gapapentin da 100 a 200 mg sono andato nel panico (ho letto gli effetti indesiderati di questo farmaco e mi spaventano a morte), nel frattempo ho giramenti di testa e attacchi di panico continui. La dottoressa mi ha detto di resistere. La mattina per me è un incubo, non appena mi alzo dal letto comincio a tremare come na foglia e la testa mi gira, secondo voi cosa può essere? Sono sintomi transitori? La cura è buona? Scusate se ho tralasciato qualche passaggio.

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La cosa che non mi torna è questa: come mai un cambiamento da una cura che funzionava così così ad una che non è indicata nel panico, è indicata nella depressione (brintellix).
Secondo punto: introducendo una cura nuova di solito si attnede a scalare le benzodiaazepine.
Non si sa perché invece la sua attenzione si sia diretta verso l'elemento meno rilevante, cioè il gabapentin, che anzi può attenuare l'astinenza da tranquillanti di per sé.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Le rispondo subito.

La dottoressa è passata al Brintellix perché l'Escitalopram mi dava dei disturbi e perché mi ha detto che il problema più grave era la depressione e non gli attacchi di panico.

La mia attenzione si è spostata sul Gabapentin perché ne ho letto gli effetti collaterali e mi terrorizzano, inoltre non ne capisco bene l'utilizzo.

L'ultima diagnosi è stata: Disturbi di ansia e di personalità.

Saluti

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi: la diagnosi in realtà non è di depressione, anche se di fatto è una diagnosi che più vaga non si può, e diciamo che è una non-diagnosi. La terapia attualmente è a base di un farmaco indicato per la depressione maggiore.
Il gabapentin è un farmaco alternativo per vari disturbi d'ansia. Credo che semplicemente si sia focalizzato su quello perché lo capisce di meno, così a intuito, non per altri motivi.
Così rischia però di fare collegamenti tra sintomi e farmaci che non sono fondati.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 450XXX

Cosa mi suggerisce di fare quindi ?

[#5] dopo  
Utente 450XXX

Gentile Dottore,

saprebbe dirmi se i sintomi che ho in questi giorni sono dovuti al cambio di terapia o comunque legato ai farmaci?

I sintomi sono:

- difficoltà a concentrarmi (grossa)
- sensazione di svenimento e di giramenti di testa
- in alcuni momenti della giornata, sudorazione alle mani e ai piedi con arrossamento
- tremori, soprattutto al mattino appena alzato e in vari momenti della giornata.
- tensione alla fronte
- sensazione di tensione alla bocca dello stomaco

grazie mille

[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Impossibile attribuire questi sintomi, poiché poi di fatto sia l'astinenza da tranquillanti che un aumento d'ansia legato all'antidepressivo, che anche i sintomi del disturbo in sé possono benissimo essere analoghi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it