Utente 142XXX
Salve.

Ho assunto per diversi mesi Lorazepam 2,5mg, 1-2 compresse al giorno al bisogno, non tutti i giorni ma quasi. Negli anni precedenti vari ipnoinduttori per ansia generalizzata e insonnia, senza continuità. Nessun uso nè abuso di alcol o altro.

9 giorni fa è terminato l'ultimo blister e non ne ho più assunto, deciso a smettere.
Nei primi 2giorni sono stato malissimo, insonnia, palpitazioni, crisi di pianto, sudorazione profusa, tremore. Pressione arteriosa e frequenza nella norma, solo sintomi soggettivi.
I successivi giorni, completamente da dimenticare.
Attualmente l'umore è di tono ridotto. Non ho craving e non ho assolutamente alcuna voglia di ricominciare ad assumere alcuna bdz, ma mi permane una situazione di umore labile, sensazione di freddo, inappetenza.

Sono cosciente del fatto che non sia stata la disintossicazione migliore dal punto di vista medico che dovrebbe includere un lento scalaggio, ma dopo 9 giorni, posso considerarmi "ok", o devo temere convulsioni o altri effetti avversi tardivi da astinenza? sono intenzionato a contattare uno specialista per l'eventuale rivalutazione dell'insonnia - disturbo dell'umore appena possibile, ma non vorrei assumere altre bdz per tamponare l'astinenza, se non lo reputate necessario.

Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Ormai sono passati alcuni giorni dalla sospensione dell'ansiolitico, ed eventi gravi come le convulsioni non sono più possibili. Sono d'accordo con il suo proposito di non ricorrere più alle benzodiazepine, I sintomi di astinenza passeranno presto, tutto il resto forse va trattato da uno specialista.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-