Utente 485XXX
Salve a tutti.
Sono un ragazzo di 19 anni.
A casa di un problema abbastanza banale (ho visto svenire un ragazzo e mi sono fatto mille pensieri che nessuno mi avrebbe salvato in caso fosse successo a me e ho iniziato a controllare sempre la mia salute), ho iniziato a non riuscire a stare nei luoghi chiusi (è successo all’interno di un locale questo fatto), ho iniziato a soffrire di ansia.
I primi mesi sono andato avanti senza farmaci, molto felice, mi dovevo solo abituare al luogo chiuso poi stavo bene (evitavo ogni tanto i pullman, ma ogni tanto li prendevo).
A gennaio ho iniziato una cura con Xanax (10 gocce al mattino e 10 la sera), sapendo che porta dipendenza sono partito prevenuto e sono partito con 10 gocce totali al dì, alcune volte ne prendevo 15 alcune volte non le prendevo affatto. L’ho preso in giorni alterni per un arco di tempo di due mesi. Ora ho letto delle crisi di dipendenza e anche se non sento il bisogno di prenderlo ho paura, quindi vorrei scalarlo lentamente per evitare effetti collaterali, a causa di questo pensiero ho molta ansia ma non credo dipenda dall’astinenza anche perché sono stato sempre bene senza.
Come potrei fare ?
Ne sono dipendente nonostante un breve periodo? Sono ansioso per la paura degli effetti collaterali o per l’astinenza?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Non ho capito se il problema è l'astinenza o la dipendenza, perché dice "crisi di dipendenza", quindi non è chiaro.

Il suo disturbo al momento è concluso ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Le spiego meglio, ho imparato a gestire l’ansia quindi ho smesso di prendere bruscamente l’ansiolitico.
Anche se l’ho preso per solo due mesi a dosaggi sempre bassi e non constantemenre ho paura che potrei avere una crisi d’astienenza anche se io non ne sento il bisogno di prenderlo.
Ora ho un po’ di ansia costante e non capisco se è per la mancanza del farmaco o perché ho letto su internet gli effetti dell’astinenza e mi sono fissato di essere dipendente anche se non ne sento il bisogno.
Sono un po’ ipocondriaco.
Leggendo appunto su internet (so che è sbagliato) mi sono venute queste fissazioni quindi per evitare queste cose vorrei toglierlo piano piano, ma ho paura di riprenderlo e non so come scalarlo dato che ho sempre preso un numero di gocce casuale ovvero avvolte 5/10/15/12 o alcune volte zero, solitamente non le prendevo per ansia in quel momento ma per prevenzione.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi ragiona sul fatto di avere crisi di astinenza da un farmaco che NON sta più prendendo, e che neanche ha preso regolarmente.
Le vengono questi pensieri perché legge delle cose, trova le risposte, poi le vengono i dubbi sulle risposte che già ha, per cui chiede se può essere in una maniera esattamente contraria a quel che ha letto.
Questo è un meccanismo ipocondriaco appunto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it