Utente 486XXX
Buongiorno Dottori,
da quando ho scoperto questo sito l'ho trovato da subito utile, ma stavolta mi sono decisa a chiedere un "consulto" vero e proprio.
Sono una ragazza che ha compiuto da poco 19 anni, sono sempre stata piuttosto timida e ho sempre avuto dei piccoli attacchi d'ansia quando mi trovavo a dover stare in mezzo alla confusione, oppure durante le interrogazioni al liceo. A parte questo, sono sempre stata bene con me stessa e con i miei genitori, ero sempre molto appassionata e curiosa di tutto e sono sempre stata una persona creativa. Non ho molti amici e quelli che ho sono pochi e fidati anche se non condividono le mie passioni e parlare con loro era diventato parecchio monotono. Negli ultimi tempi ero più diventata una spalla su cui piangere per loro, ma in fondo mi andava anche bene perchè mi è sempre piaciuto dare consigli e mi reputavo in grado in quanto credevo in quello che dicevo. Sono sempre stata molto forte ( a scuola cercavo di sopportare la stanchezza anche se dei periodi ero piuttosto sfinita, certe volte nascondevo la mia ansia perchè volevo cercare di farcela lo stesso..) e forse questa è stata un po' la causa di quello che è successo dopo. Ora frequento l'università ma è da circa un mese e mezzo che salto le lezioni e non riesco più a trovare la motivazione per studiare. Ho perso interesse in qualsiasi cosa. Non ho voglia di uscire, vedere gli amici o quantaltro. Continuo comunque a costringermi ma mi sento un robot che fa le cose e basta perchè deve. Se resto a casa e mi riposo è la stessa cosa. E' cominciato tutto con dei forti mal di testa ( ho fatto molti esami ma non è risultato nulla) seguiti da repetini sbalzi d'umore durante il giorno. Ora i mal di testa sembrano passati ma mi hanno diagnosticato una depressione. Ci sono giorni in cui sono completamente apatica e non ho fame e altri in cui piango molto ma la fame torna ameno un po'. Il ciclo si è fermato da due mesi ma gli esami sono ok. Sono seguita da circa un mese da una psicoterapeuta ma il mio umore non cambia. La cosa che non ho detto è che l'apatia sembra predominante alle altre sensazioni e arriva a durare anche 1 settimana. Dopodichè, prima o poi, tornano sempre questi sbalzi d'umore (mi sento nervosa, poi triste, poi improvvisamente più serena e positiva, anche se continuo a non aver voglia o interesse.). Tutto questo è iniziato appunto prima con forte mal di testa. Prima del mal di testa avevo avuto 2 settimane esageratamente colme di impegni, tanto che in alcuni momenti era come se mi scoppiasse il cervello per tutte le cose che dovevo tenere a bada. Mi ero ridotta a studiare fino a sera anche se ero stanchissima, ma continuavo ad obbligarmi e non avevo scelta. Dopodichè, passato gli impegni è success quello che ho appena detto. L'ultima cosa che ci tengo a precisare è che i sintomi depressivi sono peggiorati tantissimo ma nei momenti in cui tocco il fondo poi tornano gli sbalzi d'umore e st MOMENTANEAMENTE meglio. Cosa posso fare ancora?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Quindi una diagnosi di depressione e nessuna proposta di terapia farmacologica ?
Il ciclo si è fermato da 4 mesi ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Il ciclo è fermo da 2 mesi.
Inizialmente mi avevamo detto di provare a continuare con la psicoterapia..ma le cose sono NETTAMENTE peggiorate (s' diventato tutto troppo pesante, anche svolgere le azioni piu semplici ) e allora dopo una visita da uno psichiatra mi era stata prescritta la Fluoxetina a basse dosi. Essendo a casa da sola mi era stato detto che dovevo essere 'monitorata' la prima settimana per eventuali effetti collaterali quali anche il rischio di desideri suicidi o iperattività. In quel caso dovranno sospendere. Io purtroppo sto incredibilmente male ma credo che quel farmaco abbia effetti collaterali un po' pesanti per la mia giovane eta'..forse è meglio provare a sentire un altro psichiatra..mi sembra impossibile ci sia solo questo farmaco come possibile soluzione. Lei cosa direbbe?

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi la fluoxetina, a basse dosi nel senso di a basse dosi per iniziare, altrimenti non capisco perché a basse dosi.
Se si assume un farmaco a dosi inferiori a quelle efficaci evidentemente tenderà a non funzionare.
Per gli effetti collaterali, a quali si riferisce, e che c'entra l'età ? A 19 anni i farmaci non si usano ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Sì a base dosi ( mezza compressa) per i primi 5 giorni, poi passare ad una. Volevo però chiederle un consiglio, perché ho ragionato meglio sui sintomi che ho avuto in questo periodo e ho cominciato a tenere in diario. Mi sono accorta che ho avuto tantissimi sintomi diversi e sembra che alcuni si siano presentati per un po' e poi ne siano subentrati altri. Ora sono in attesa di vedere un altro psichiatra perché vorrei sentire il parere di un altro specialista prima di cominciare a prendere la Fluoxetina. Ma scrivo qui per sentire anche un parere suo, anche se online. Il fatto è che non sono sicura della diagnosi di depressione (unipolare). È cominciato tutto come detto con mal di testa unito però a sbalzi umorali (essere felice, poi triste, poi malinconica o nervosa..) che cambiavano molte volte durante il giorno. In seguito ho cominciato a curare il mal di testa (ora quasi assente) ma ci sono state 3 settimane in cui alternavo giorni di apatia e inappetenza (in cui mi risultava difficile tutto) a giorni in cui riuscivo a fare le cose ma sempre controvoglia e con un costante bisogno di piangere. In quelle 3 settimane non ho più avuto sbalzi d'umore ma solo giorni O di apatia O di tristezza durante tutte le 24 ore. Dopodiché sono tornati gli sbalzi d'umore con aggiunto uno stato di insoddisfazione/nervosismo/tristezza/rabbia per la mia situazione. Attualmente continuo a provare nervosismo e tristezza, ma durante il giorno mi capita ancora di cambiare umore (i cambiamenti durano alcune ore o pochi minuti). Descrivo meglio questi cambiamenti: non ho momenti di euforia o cose così, ma mi sento tutto ad un tratto come felice, anche se i sintomi della depressione rimangono, non è che quando mi sento felice mi sento come quando stavo bene e comunque non mi viene da uscire, andare in giro eccetera, continuo a essere malinconica. Poi passa e torno ad essere triste e a sentire come un peso sul petto. Ecco è per questo che ho dei dubbi sulla diagnosi..quando c'è una depressione unipolare non si dovrebbe "stare sempre male", o comunque non avere sbalzi umorali come i miei? Spero in un consiglio, seppur piccolo.
P.s. il ciclo è ritornato l'altro ieri!

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Sempre male" nel senso di prevalentemente male, mediamente, per lo più. In effetti è quello che ha descritto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 486XXX

Ho capito. Quindi gli sbalzi d'umore sarebbero comunque riconducibili alla depressione. Scusi se le porgo una domanda ma sono venuta a conoscenza anche della depressione bipolare..vorrei capire per curiosità quanto in genere possono durare le fasi maniacali. Può sembrare stupido ma ho un po' timore che i miei sbalzi d 'umore possano essere sintomo di questa cosa. Non ho mai avuto momenti di euforia, sia chiaro, ma ho avuto 2 giorni la settimana scorsa in cui seppur persisteva il pensiero negativo ero di umore ESTREMAMENTE IRRITABILE e provavo una rabbia tale da non aver voglia di relazionarsi con nessuno. In questi due giorni mi sono sentita un po' iperattiva ma sempre frustrata. Secondo lei c'è la possibilità di un disturbo bipolare o sono tutti sintomi depressivi e basta? Dopo quei 2 giorni sono ancora depressa ma si è aggiunta rabbia e irritabilita'. Probabilmente sarà perché sono stanca di questa situazione (?) e mi sembra che i medici non mi aiutino molto.

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, era chiaro che la sua domanda mirava a quel tipo di distinzione, unipolare/bipolare, ma dovrebbe lasciar valutare al medico, altrimenti le autovalutazioni portano fuori strada.
Le persone non definiscono le proprie fasi secondo i termini con cui sono descritte. Dalla modalità con cui è arrivato a questo ragionamento sembra una preoccupazione sulla sua diagnosi venuta a partire da informazioni lette.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it