Utente 485XXX
Buongiorno, sono in cura da quattro anni per disturbi da attacchi di panico, con antidepressivi e psicoterapia. I primi due anni ho avuto ottimi risultati, ma dopo questo tempo la paroxetina ha perso la sua efficacia. Da allora sono caduto in depressione e non sono più riuscito ad uscirne. Ho cambiato vari psichiatri che mi hanno prescritto medicinali che mi hanno fatto peggiorare (Efexor e Cymbalta). Ad oggi sono in cura da una neurologa che mi ha prescritto Fluoxetina e Xanax al bisogno, ma anche lei non sa più come comportarsi, perchè sono quasi quattro mesi che ho una fortissima ansia anticipatoria che mi impedisce di fare ogni cosa, non riesco neppure ad allontanarmi di casa (il mio luogo sicuro). Dormo 10 ore e mi alzo stanco, ho una depersonalizzazione fortissima tanto che mi sembra di stare sognando. I due terapeuti sono in forte disaccordo tra loro, la neurologa continua a fare esperimenti su di me e lo psicologo consiglia di eliminare i farmaci che non hanno alcun effetto benefico bensì mi stanno solamente "rimbambendo". Chiedo aiuto a voi perchè non so veramente più dove andare a sbattere la testa.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Lo psicologo non può stabilire quale debba essere l'andamento della terapia farmacologica.

Di fatto ha provato solo quattro farmaci, alcuni di essi simili nel principio attivo.

Non ha specificato i dosaggi di trattamento che, comunque, sono indicativi di una mancata risposta alla terapia.

In assenza di efficacia si devono utilizzare altre classi di farmaci.

Lo specialista di riferimento è lo psichiatra.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 485XXX

La ringrazio della risposta, ho appena iniziato con Fluoxetina 40mg, è ancora presto per vederne i risultati. Il fatto è che negli ultimi mesi gli antidepressivi mi hanno dato solo problemi (sessuali, ipersonnia, intontimento) e non mi hanno aiutato. Il medico che mi segue è specialista in neurologia e psicologia. Io veramente non ce la faccio più, non riesco ad uscire di casa, ho continui pensieri e sensazioni di morte imminente e l'ansia anticipatoria non mi consente di fare nulla.

[#3] dopo  
Utente 485XXX

Ho consultato lo specialista che dice sembrarti molto strano il fatto che io continui a stare così male nonostante la psicoterapia e la cura farmacologica... io veramente non so più che fare, sono cinque giorni che non riesco ad uscire di casa, dormo male ed alterno attimi felici a momenti in cui vorrei solo piangere e morire.

[#4] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Sarebbe utile sentire il parere di uno specialista in psichiatria.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#5] dopo  
Utente 485XXX

Nel corso degli anni ne ho cambiati tre di psichiatri, essendo in cura per attacchi di panico. Diciamo che specialmente l'ultimo mi ha letteralmente bombardato di farmaci (sereupin 60mg, amisulpride 100mg, Xanax rp 2mg e tavor al bisogno) e per qualche tempo sono stato meglio, ma poi sono caduto in un forte stato depressivo, nel quale mi trovo tuttora. Per non parlare della sonnolenza e dell'effetto di avere la testa tra le nuvole che mi davano. Ora i farmaci vorrei ridurli il più possibile, se non eliminarli del tutto, perchè oltre a non avere più l'effetto desiderato (ed avermi fatto cadere in depressione) mi causano problemi per la patente professionale. Tutto ciò per dire che sono passato da tre specialisti ma nessuno è riuscito a risolvere il problema, ed ora mi sento dire che gli sembra strano e non sanno da che parte cominciare...