Utente 393XXX
Salve premetto di soffrire di ansia e attacchi di panico e per tale disturbo sto assumendo una compressa da 10 di enctac , per essere più preciso a quanto chiederò dopo tale terapia l avevo effettuata per circa un anno e mezzo con ottimi risultati e per questo motivo l avevo sospeso dopodiché dopo circa tre mesi di sospensione si sono ripresentato i sintomi di ansia e panico e pertanto l ho ripreso ma con dispiacere che l effetto terapeutico non ne lo stesso . detto ciò in questo periodo ho sofferto anche di problemi digestivi che dopo svariate cure con il gastrnterologo ho parecchio risolto con levopraid quindi il medico a concluso che questi problemi sono dovuti a ansia. detto ciò la mia domanda è questa : mi sono reso conto che con l assunzione del levopraid sto bene anche a livello di ansia appena lo sospendo l ansia e panico aumenta di molto. detto questo il levopraid può avere un effetto ansiolitico ? se così fosse allora e megli9 rivedere la terapia dell' entact ? ringrazio anticipatamente....

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Infatti il gastroenterologo proprio per quel tipo di diagnosi glielo ha dato, a partire dai suoi sintomi di "pancia". Mi sembra chiaro che serve per quello. Però non è detto che sia la soluzione migliore a lungo termine per il disturbo di panico, per cui è il caso che senta il parere del suo psichiatra su come proseguire.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 393XXX

la ringrazio per la celere risposta e quindi se ho ben capito ovviamente sotto parere del mio specialista sarebbe opportuno aumentare la terapia ? ne approfitto per chiedere una delucidazione ma se in precedenza i 10 mg di enctac sono stati sufficenti ad interagire con questo disturbo ad oggi perché non è più così forse colpa della sospensione in precedenza !!

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, può essere utile che il medico valuti se usare dosi maggiori o farmaci più incisivi, è possibile che le ricadute aumentino l'aggressività del disturbo
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 393XXX

gentilissimo... dott. ne approfitto della sua disponibilità per chiedervi una cosa ... secondo lei può rientrare nella fase ansiosa che ogni piccolo sforzo o anche addirittura dopo un rapporto sessuale mi sento stanco e sposato... grazie anticipatamente.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, l'affaticabilità è un sintomo caratteristico
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it