Utente 125XXX
dottore buongiorno,volevo farvi una domanda nei cambiamenti di stagione da anni soffro di ansia eccessiva ed attacchi di panico che attenuo con xanax finche e possibile, altrimenti come adesso il mio curante e psichiatra mi ha aggiunto mezza di paroxetina per cominciare ma la mattina appena mi sveglio e come se le scariche di adrenalina che produce il mio corpo sono maggiori a persone che non soffrono di tale disturbo. E scaricano sul cuore con frequenza che arriva 140 fino ad arrivare a 2 episodi di fibrillazione atriale e per questo sono andato in ospedale con la somministrazione di corderone in flebo. Come potrei risolvere questo brutto problema? Che sta diventando invalidante nella mia vita quotidiana giorno dp giorno?GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Mi pare faccia confusione tra due cose. Se soffre di attacchi di panico è un problema, la fibrillazione atriale è poi un problema diverso. Due cure diverse.
E' ovviamente possibile che abbia entrambi i problemi, ma sono manifestazioni diverse.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 125XXX

forse non mi sn spiegato bene queste forti tachicardie che mi vengono x colpa dell ansia e poi si abbassano appena ansia diminiusce un atachicardia di ansia che sfocia in attacco di panico puo subbentrare una fibrillazione atriale

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, sono due cose diverse. La fibrillazione atriale non è semplicemente una grande tachicardia, è una forma di aritmia specifica.
Non viene per troppa ansia.

Ragion per cui, se ha il disturbo di panico, che si manifesta con crisi di ansia e tachicardia (non che l'ansia fa venire la tachicardia, sono espressioni della stessa situazione cerebrale), cura quello. E poi va valutato se la fibrillazione atriale necessita invece di un trattamento preventivo a se stante.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 125XXX

capito allora da troppo stress lei lo escluda anche se si e manifestata una volta parosistica.Allora riprendo la cura con la paroxetina e xanax e vediamo un po cosa succede,dimenticavo questi 2 farmaci possono portare qualche problema visto che il cardiologo mi ha prescritto anche un beta bloccante?oppure non hanno contraccettivi tra loro?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Troppo stress non significa niente, detto così.

Le interazioni tra i due tipi di farmaci presumo il medico le conosca, comportano un possibile aumento di azione del betabloccante.

"oppure non hanno contraccettivi tra loro?"

Contraccettivi ? Intende interazioni presumo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 125XXX

intendo anche effetti collaterali x caso un beta bloccante potrebbe simulare una depressione ansiosa?

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#8] dopo  
Utente 125XXX

capito allora da troppo stress lei lo escluda anche se si e manifestata una volta parosistica.Allora riprendo la cura con la paroxetina e xanax e vediamo un po cosa succede,dimenticavo questi 2 farmaci possono portare qualche problema visto che il cardiologo mi ha prescritto anche un beta bloccante?oppure non hanno contraccettivi tra loro?

[#9] dopo  
Utente 125XXX

dottore ma non si e mai capito la causa cerebrale dell ansia e attacchi di panico?non c e una risposta razionale per questo!!!

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non escludo nulla, dico solo che l'espressione "ansia da stress" non significa nulla, è poco più che un modo di dire.
Faccia riferimento alle indicazioni che le hanno dato, non usi il sito per gestire le cure.
Ha il betabloccante perché ha la fibrillazione atriale, presumo.

In che senso non c'è una spiegazione razionale per gli attacchi di panico ? La spiegazione razionale della fibrillazione atriale c'è, e anche per il panico c'è.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 125XXX

il panico mi viene all improvviso dopo una crisi di ansia eccessiva ma quello che voglio dire gli studi attuali sono riusciti a capire se ansia e una "patologia psicologica"oppure una paura interiore?questo in parole povere voglio intendermi per capirci

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per Lei saranno parole povere, ma non riesco a capire cosa vogliano indicare.

patologia psicologica = ?
paura interiore = ?

Direi nessuna delle due. Trattasi di un disturbo neurologico che si esprime con sintomi anche mentali.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 125XXX

dottore non uso il sito per cura ma solo capirci qualcosa in piu di quello che gli altri medici non sono capace di rispondermi senza offesa a nessuno.
la mia domanda e che con un cuore sano "fibrillazione atriale"psicologicamente soggetto ansioso costante da anni senza avere risultati sia farmacologicamente che con psicoterapia a questo punto essendo io il soggetto diciamo cosi malato da questo sintomo,come vogliamo chiamarlo come si cura?non so quanti neurologi e psichiatri ho girato sempre con la stessa terapia senza mai miglioramenti,anzi appena cerchi di ridurre comincia dopo un paio di mesi circa a stare peggio di prima.

[#14] dopo  
Utente 125XXX

mi scusi ancora e questo tipo di disturbo neurologico e una patologia oppure e curabile veramente?ma quello che noto io fisicamente specialmente al mattino e come un eccesso di adrenalina che scarica se cosi si puo dire in termini vostri medici dal sistema simpatico

[#15] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se ha appena iniziato una cura con paroxetina, attualmente sempre a mezza compressa, e la cura impiega un mese per funzionare, a dose adeguata (mezza non lo è, magari è solo come inizio), dove sta il problema della curabilità ?
Ha appena iniziato una cura, perché gliela avrebbero data ?

La domanda
"questo tipo di disturbo neurologico e una patologia oppure e curabile veramente?"
Non la capisco. Che significa ?

Prima mette dei dettagli per descrivere i suoi sintomi, poi chiede se è curabile, poi ancora perché si verifica, poi da dove viene, insomma...mi pare si stia ponendo un sacco di domande ma no è chiaro cosa voglia sapere di preciso.

Ha una diagnosi e ha una cura appena iniziata.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 125XXX

dottore mi scusi per invadenza, ma visto che soffro da anni solo chi ci soffre sa cosa vuole dire,volevo solo sapere questo tipo di disturbo neurologico e curabile una volta e per tutta?oppure appena si smette la terapia dopo pochi mesi saremo a punto e da capo?questa e la morale della favola e mi scusi ancora

[#17] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo è variabile, quello che si sa è che se la cura dura meno di due anni la probabilità di ricaduta negli anni successivi è molto alta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 125XXX

capisco la ringrazio molto dottore della sua disponibilita',la saluto

[#19] dopo  
Utente 125XXX

dottore buongiorno e mi scusi per un altra domanda come mai la mattina appena metto i piedi a terra e cammino un po dopo circa 10 minuti sale la tachicardia di ansia e comincio a tremare e un fattore che si deve mettere in moto il sistema nervoso e sprigiona piu adrenalina del solito?

[#20] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In un certo senso si potrebbe dire in questi termini sì.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
Utente 125XXX

infatti l'avevto pensato appena vedo che si accentua la situazione mi devo sedere rilassarmi e far fare xanax il suo corso per affrontare la giornata

[#22] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, semplicemente l'attacco finisce. Lo xanax le toglie la preoccupazione che torni, ma non è consigliabile a lungo termine utilizzare questo meccanismo.
La cura che previene gli attacchi e contrasta la paura è la paroxetina, che ci mette un poì a funzionare e deve essere a dose adeguata (mezza non lo è).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#23] dopo  
Utente 125XXX

si avete ragione riguardo xanax perche lo assumo da anni ma non riesco a farne almeno x colpa della dipendenza da quando me l'hanno prescritto a causa di un trauma subito circa 14 anni fa.Mi saprebbe dire come si fa diciamo in parole povere a disintossicarsi della benzodiazepina a causa dell astinenza?

[#24] dopo  
Utente 125XXX

il medico mi ha fatto ripartire con mezza da 10mg e poi aumentare ad 1 intera da 10 ma ci devo chiedere dopo quanti giorni dovro assumere intera

[#25] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mi sembrano ricostruzioni un po' complicate. Ha una cura appena iniziata, quando comincia a funzionare non sarà un problema cominciare a fare a meno dello xanax, scalandolo se è assuefatta.
Penso volesse dire compresse da 20 mg, la paroxetina è in quel dosaggio
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#26] dopo  
Utente 125XXX

si compresse da 20mg e per cominciare prendo meta cioe 10mg

[#27] dopo  
Utente 125XXX

buongiorno dottore volevo chiedervi una cosa quale il farmaco che agisce con il betabloccante ad abbassare di piu la frequenza cardiaca xanax oppure la paroxetina?

[#28] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, sta facendo ragionamenti che ancora confondono le cose, ancora ragiona sul sintomo frequenza cardiaca come se la soluzione fosse controllare quello per controllare il panico.
Ancora non ha inteso in cosa consiste il disturbo di panico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#29] dopo  
Utente 125XXX

non intendevo fraintedervi solo che noto da quando assumo tutti e 3 i farmaci la frequenza scende un bel po del solito per questo no x fare confusione tra un fenomeno ed un altro

[#30] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In tal caso, il betabloccante mi parrebbe la ragione principale
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#31] dopo  
Utente 125XXX

si lo so credevo che anche xanax oppure la paroxetina agiva anche nel ridurre la frequenza o almeno che sono piu tranquillo a parte le paure che ho e non ne parlo con nessuno di uscire da solo a causa che possa scaturirsi un attacco di panico e non saprei gestirlo da solo

[#32] dopo  
Utente 125XXX

salve dottore come mi ha riferito lei ed il mio pasichiatra sto assumendo la dose da 20mg di paroxetina al giorno ed il mio cardiologo mi ha cambiato il betabloccante sostituendolo con inderal 40mg mezza mattina e mezza la sera ma e normale che che la paroxetina a fine serata mi da sonnolenza come se avessi fatto una giornata di lavoro?oppure sono questi farmaci agendo tutti insieme peggiora la sonnolenza?xanax?

[#33] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è che sia possibile stabilire cosa le induca sonnolenza, inclusa la malattia in sé del resto. Ovviamente la cura, quando inizia a funzionare bene, non si presume induca sonnolenza e stanchezza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#34] dopo  
Utente 125XXX

non so cosa rispondervi oggi vado dal mio curante e gli spiegho questa situazione oppure sara il cambio di stagione non saprei