Utente 430XXX
Ho l'ansia forse da quando sono nata... Non ho mai dato peso a questa "chiazza nera" dentro di me. Fino a quando essa non è entrata davvero nella mia vita. Due estati fa sono finita in ospedale per mal di pancia, fatti tutti accertamenti possibili e immaginabili ma non risultava nulla. Il medico mi dice di prendere la valeriana e torno a casa. L'ansia continuava a farsi sentire. Fino a quest'anno che il piccolo mostriciattolo che stava crescendo dentro di me è diventato forse piu grande di me. Soffro di ansia per ogni cosa. I miei sintomi inizialmente erano: andare in bagno: vomito o diarrea e basta. Oggi posso dire che questi sintomi sono peggiorati, piango ogni volta senza aver un motivo davvero valido, mi sveglio durante la notte con il petto dolorante e il braccio addormentato, ora ha cominciato anche di giorno. A scuola non riesco a leggere che mi si offusca la vista e le vertigini diventano sempre piu frequenti, ogni cosa mi sembra difficile. Anche camminare quasi e diventato difficile. Tendo ad allontanare il mio ragazzo e le mie amiche perché mi mette ansia pure parlare ormai. Non so cosa ho ma davvero davvero ho bisogno di aiuto

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Ok, prendere coscienza di avere un problema è un punto di partenza. Ora si tratta di prenotare una visita presso uno psichiatra per una diagnosi precisa e per valutare le possibilità di terapia, che ci sono. Si può partire dai farmaci o dalla psicoterapia oppure associare le due cose. L'obiettivo è riuscire a vivere bene, con l'ansia che sperimentano tutti, quella "normale", sgradevole ma passeggera. Spero che i suoi familiari la sostengano in questo percorso.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 430XXX

Non c'è qualche medicinale che posso prendere per farmi stare piu calma? La cosa sta diventando insopportabile...

[#3] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Come le ho detto ce ne sono, ma devono essere prescritti da un medico in carne e ossa, meglio se specializzato in psichiatria. Senza una visita diretta non si può consigliare una terapia.
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente 430XXX

Non esistono medicinali senza avere prescrizioni da un medico psichiatra?

[#5] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Farmaci che siano utili no, solo integratori che costano e non servono. L'ansia generalizzata, cronica, è una malattia, va curata da esperti. Una delle cose più difficili, per tutti i tanti pazienti che soffrono di patologie psichiche, è prendere un appuntamento per farsi aiutare.
Quando si tratta di una persona giovane come lei, che probabilmente vive in famiglia, è ancora peggio, perché "sei giovane, è l'età più bella, gli psichiatri ti imbottiscono di psicofarmaci, ci vuole la volontà, cosa ti manca, pensa ai bambini che muoiono di fame, anch'io ci sono passato/a e mi sono aiutato da solo (non è così, una piccola storta non è una gamba rotta)... "
Lo psichiatra o lo psicologo non giudicano, ne vedono tante di persone come lei, che arrivano piene di vergogna perché pensano di essere le sole ad avere questa malattia.
Se il problema è economico, c'è il servizio di salute mentale dell'Asl di competenza. Si telefona e si prende appuntamento, specificando l'età. Se non si sente di andare sola, può chiedere a un'amica di accompagnarla.
Franca Scapellato