Utente 324XXX
Salve Dottore sono un ragazzo di 34 anni da circa 5 anni ha causa di un lutto in famiglia assumo daparox 20 mg 2 cp più xanax 1 mg RP al mattino, al pomeriggio xanax 0.50 mg 1 cp e prima di coricarmi felison 30 mg 1 cp e 30 gocce di talofen.
Da questa settimana la mia psichiatra ha deciso di iniziare a togliere lo xanax da 0,50 che prendo al pomeriggio mg facendomelo scalare assumendo per 15 giorni 0,25 mg di xanax e poi stop.
Secondo lei è il metodo giusto o potrebbero verificarsi effetti legati all' astinenza tipo agitazione, insonnia ecc...?
Nei primi giorni che non lo assumerò più starò male perchè informandomi mi hanno detto che la dipendenza dello xanax è "mostruosa"?
Scusi il disturbo.

Distinti saluti.

S.M.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La dipendenza dallo xanax a mio parere non può definirsi mostruosa, in rapporto ad altre dipendenze.
Lo scalare che le hanno indicato mi sembra del tutto ragionevole. Non penso che avrà sintomi di astinenza. Resta da vedere se non si ripresenteranno i sintomi ansiosi precedenti la cura con lo xanax, che ha un effetto solo sintomatico. Ma dovrebbe essere stato coperto nel frattempo dall ' azione del daparox.
Dr Giovanni Portuesi

[#2] dopo  
Utente 324XXX

Grazie mille per la gentile risposta.