Utente 489XXX
Gentili Dottori,
ho 27 anni e premetto che ho sofferto di una lieve depressione nel 2015 in seguito alla morte di mio padre, ma ero riuscita a "superarla" con la paroxetina, e sono sempre stata piuttosto ansiosa.
A causa di una forte insonnia comparsa improvvisamente nel mese di aprile mi sono recata dallo psichiatra che mi ha prescritto Minias prima di dormire ed Elopram. Adesso sono alla dose massima di 15 gocce di Elopram dal 3 maggio, sono partita il 20 aprile con 2 gocce salendo di una al giorno fino a stabilizzarmi alla dose massima.
Con la cura la situazione sonno è lievemente migliorata, anche se a volte non riesco ad addormentarmi neanche col Minias. Negli ultimi giorni però ho la sensazione di avere un bolo in gola, eruttazioni continue anche lontano dai pasti e tremori come scariche elettriche in fondo alla schiena, è possibile che siano sintomi ansiogeni e che debba dare più tempo all'Elopram per avere benefici? Inoltre ho perso diversi chili pur mangiando normalmente, anche questo è attribuibile all'ansia?
Ho fatto una visita neurologica pochi giorni fa e non sono stati riscontrati problemi, anche le analisi del sangue sono perfette. Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
20% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Sicuramente bisogna attendere almeno un paio di settimane di Elopram a 15 gocce per stabilire l'efficacia della terapia .
L'elopram va assunto a stomaco pieno. ..può irritare lo stomaco altrimenti.
Potrebbe essere utile assumere un gastroprotettore per qualche tempo (che invece va assunto a la mattina a digiuno)....
Ne parli col suo curante .
Cordiali saluti
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 489XXX

Grazie Dottoressa,
assumo sempre Elopram dopo mangiato e non ho particolari fastidi allo stomaco, per quello mi domandavo se le eruttazioni e il nodo in gola potessero essere sintomi di natura psicosomatica.
Posso approfittarne per farle un'altra domanda? Prima dell'insonnia ero solita fare 40 minuti di cyclette al giorno, posso continuare assumendo psicofarmaci o rischio problemi cardiaci o di altra natura? Di mio non ho questo genere di problemi ma non vorrei farli insorgere. Lo psichiatra mi ha detto di non farmi problemi ma preferirei ascoltare un altro parere. Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
20% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Gentile paziente. ...
Se lei riprendesse a praticare attività fisica costantemente regolarmente ( allenamenti graduali ) sicuramente migliorerebbe in toto...
È prevenzione e terapia fare sport in modo adeguato.
Quindi riprenda la cyclette....la prima settimana 15-20 min al giorno....
La seconda settimana 30 min al giorno.
E dopo Ia cyclette dedichi una decina di minuti allo stretching respirando dolcemente.

Saluti
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta