Utente 384XXX
Salve. Sono un ragazzo di 27 anni e mi servirebbe più consulti per farmi un'idea.
Ho preso solo ora, dopo 7 anni di malesseri, di avere un problema cronico d'ansia. Sto avendo degli attacchi di panico frequenti ormai.
Prima, erano partiti come banali pre sincopi, che si sono subito interrotte con visite di accertamento. Vedendomi sano, mi sono calmato ma poi, si sono evolute e sono diventati veri e proprio attacchi di panico.
LA mia psicoterapeuta, dice che c'era possibilità che in terapia, lei mi "esacerbasse certi sintomi. Per 7 anni della mia vita, ho sempre e solo fatto visite, mai pensando fosse ansia, ma sempre e solo una malattia. Come ho accettato che i miei problemi fossero di origine ansiosa, si è scatenato tutto. Ora che ho scelto la psicoterapia, la psicoterapeuta, mi ha consigliato farmaci che non può prescrivermi non essendo abilitata.
Ma ho bisogno di chiarimenti prima di vedere uno psichiatra.
Avendo sempre fatto annualmente visite crdiologiche, ho scoperto negli ultimi anni di essere MOLTO bradicardico la notte.
Fino anche a 35 battiti. Ultimamente inoltre, non so se per effetti vagotonici, resto bradicardico tutto il giorno, intorno ai 48 battiti.
Nel 2013, dopo 2 anni ininterrotte di visite, vidi una psichiatrache mi prescrisse dei farmaci. Manel 2012, non ero bradicardico.
Mi prescrisse del remeron, che interruppi subito perché mi faceva stare malissimo. Mi faceva dormire 15 ore e mi faceva venire la nausea.
Delle gocce di seropam, credo, ma senza effetti. Ma sottolineo, non ero bradicardico il periodo. Ora si.
Ora lo sono e so che alcuni, se non tutti, antidepressivi, ansiolitici o altro, sono sconsigliati da bugiardino per chi è bradicardico.

Potete darmi delucidazioni? grazie mille.
Non vorrei prendere dei farmaci che mi bloccano il cuore in un colpo.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La sua domanda scaturisce dalla sua ansia che è fuori controllo.

Deve rivolgersi ad uno psichiatra per un trattamento adeguato dei suoi sintomi, e che avrà cognizione del trattamento più appropriato a lei.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 384XXX

??? Ma, la domanda era molto semplice.
Non cerco una terapia online.
Non cercavo un consulto specifico.
La sua risposta, non è neanche lontanamente esaustiva.
Mi è stato detto dal primario della cardio della mia regione.
Provo a riformularla.
Che correlazione c'è tra la bradicardia, le extrasistole di un soggetto e l'assunzione di uno psicofarmaco contando che sono sconsigliati a chi è bradicardico? Non me lo sono inventato che sono bradicardico.