Utente 477XXX
Buongiorno, mi sono rivolta a un cps, e mi hanno detto che ho problemi di diffidenza e sospetto, ma che tutto ciò non ha a che fare con la paranoia. Mi ha detto che non mi poteva dire il mio problema, perché tanto ci vogliono tantissimi anni di terapia, perché ho un problema emotivo, e io secondo lei non ho il tempo per presentarmi agli appuntamenti. Mi hanno dato appuntamento tra un mese, e mi ha chiesto se ero sicura di voler andare. Non è la prima volta che cerco di andare da uno psicoterapeuta, e ogni volta mi dicono che ci vogliono molti anni, e in pratica mi dicono di lasciar perdere. In più non ho capito perché suscito ilarità nelle frasi che dico. Di che problema si potrebbe trattare? Perché non dirmelo/ non spiegarmi, e perché invitarmi a lasciar perdere, se mi si dice che addirittura ci vogliono tanti anni di psicoterapia. Non ho capito se quel " ha un problema di diffidenza e sospetto" intendeva un disturbo di personalità paranoide. Io ho chiesto se si intendeva che ero paranoica, e mi ha risposto che non c'entrava niente, e che non c'è bisogno di essere paranoici per essere molti diffidenti del prossimo, ma appunto non mi ha voluto dire la sua ipotesi, per quanto detto prima. Che problemi ci pptrebbero essere? Non comprendo... Perché vengo " cacciata" sempre via dagli psicoterapeuti? Vuol dire che non ho niente?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non è possibile saperlo on line.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Va beh...ci rinuncio. Ma almeno posso sapere se è normale avere un solo appuntamento al mese con lo psicoterapeuta? Non è poco? O al cps funziona così? Va beh ci rinuncio. Facciano quello che vogliono... vorrà dire che non si è ritenuto neccessario starmi più di tanto dietro.