Utente cancellato
Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e vorrei chiedervi una precisazione sul dosaggio di xanax.
Soffro di ansia e mi sono capitati alcuni attacchi di panico negli ultimi 2 anni, non è ansia generalizzata ma legata a situazioni specifiche... soprattutto mangiare in pubblico, ma nemmeno sempre, solo in occasioni importanti oppure con persone con cui non sono in confidenza... la chiamerei quasi ansia da prestazione, che però sul momento è forte, mi blocca e mi chiude lo stomaco.
Sono andata dal medico di base che mi ha chiesto se ultimamente ho avuto traumi o cali del tono dell'umore, la risposta è stata no in entrambi i casi. Avevo gia provato rimedi omeopatici in passato ma con ben pochi risultati. Mi ha prescritto l'alprazolam 0,25.
La mia domanda è: dato che non ho problemi particolari problemi di solito, se non per prestazioni particolari, e di solito sono una persona tranquilla che non soffre nemmeno di insonnia né di ansia sociale, va bene prendere questo farmaco solo ed esclusivamente al bisogno? O l'effetto si manifesta solo prendendolo tot volte al giorno?
So che può fare dipendenza e assuefazione, e vorrei evitarlo assolutamente
Grazie mille per la risposta!!

[#1] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
20% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Se soffre di attacchi di panico le cure sono altre
in queste cure alcuni prescrivono anche una benzodiazepina come coadiuvante all' inizio della cura...( alprazolam è una benzodiazepina)...
Se ha sofferto in passato di attacchi di panico ma da tempo riferisce di essere relativamente tranquilla è preferibile assumerlo occasionalmente se proprio necessario.
Però deve parlarne con chi la segue perché solo con un colloquio diretto medico paziente è possibile fare diagnosi precise e decidere il da farsi.
Buona giornata
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta

[#2] dopo  
499222

dal 2018
Nono saranno mesi che non ho piu attacchi di panico... comunque sono sempre in situazioni particolari, mai improvvisamente e senza motivo. Diciamo che li ho solo quando l'ansia "situazionale' è particolarmente tanta.
Quindi andrebbe bene prendere solo al bisogno poco ansiolitico (da 0.25, la dose più bassa), ho capito bene?
Grazie mille!!

[#3] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
20% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Le ho risposto già "......Però deve parlarne con chi la segue perché solo con un colloquio diretto medico paziente è possibile fare diagnosi precise e decidere il da farsi."

Buona giornata
La saluto
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta

[#4] dopo  
499222

dal 2018
Ok d'accordo. Buona giornata

[#5] dopo  
499222

dal 2018
Buongiorno, scusi, vorrei chiedere un'altra cosa.
Per caso mi sono imbattuta nel testo dell'articolo 187 del CDS. Dato che ho la patente e finora non ho mai avuto problemi, non vorrei rischiare dei guai, ho letto (se ho capito bene) che se mi fermassero a un controllo potrebbero ritirarmi la patente e farmi la multa, anche per dosaggi minimi (come l'alcol per i neopatentati). Quindi dovrei scegliere tra le due cose, o guidare o assumere lo xanax (anche se molto occasionalmente e al dosaggio più basso?).
Se devo rischiare di finire nei guai con la patente o con la legge a questo punto mi tengo l'ansia.. (non ho ancora preso nulla, la scatola è ancora integra, non ne ho avuto bisogno finora...)
Lei ne sa di più al riguardo? Potrebbe per favore chiarirmi le idee?
Grazie mille

[#6] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
20% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Il Cozart RapiScan è un test rapido che le pattuglie di Polizia stradale possono utilizzare per rilevare la presenza di benzodiazepine (es. Valium, Xanax, Minias, Tavor, EN, ecc. ecc.).

L'Art. 187 del codice della strada prevede sanzioni nei confronti del conducente di veicoli (a motore e non) che risulti positivo al test nel caso di controlli, poichè questi farmaci sono considerati sostanze psicotrope-sedative --->link di approfondimento sul sito ACI


Non è prevista una dose minima (come per l'alcool test) e, in caso di incidente, l'assicurazione può non coprire i danni, obbligando a ricorsi legali e ulteriori spese.



La prescrizione medica NON allevia le sanzioni nè cambia il parere delle assicurazioni (a meno di ricorso legale dopo il primo giudizio), poichè al momento semplicemente l'uso di benzodiazepine è LEGAMENTE INCOMPATIBILE CON LA GUIDA DI AUTO/MOTO E ALTRI MEZZI DI LOCOMOZIONE. Inoltre una dose di benzodiazepina, a seconda del tipo di farmaco che si usa, può durare giorni in circolo ed essere quindi rilevabile anche quando l'effetto è quasi cessato.

Ps) considerando che circa 15 milioni di italiani assumono benzodiazepine anche occasionalmente...e le strade sono sempre più trafficate
La saluto
Grazie per la valutazione positiva
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta

[#7] dopo  
499222

dal 2018
Capito... è quello che avevo capito io allora.
In che senso le strade sono sempre più trafficate? Nel senso che "se dovessero ritirare la patente a tutti quelli che prendono questi farmaci, nessuno avrebbe più la patente"? 15 milioni di persone sono tante... e mi sembra strano che nessuno guidi. Però l'ultima cosa che voglio è finire nei guai in questo senso.. Vorrei stare bene dal punto di vista del panico (occasionale) ma allo stesso tempo fare una vita normale..
Forse mi conviene non prendere mai questi farmaci e "tenermi" gli attacchi di panico (legati soprattutto al mangiare con persone estranee, come avevo già detto) a questo punto?

[#8] dopo  
Dr.ssa Nicole Romeo

24% attività
20% attualità
12% socialità
GUIDONIA MONTECELIO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Le benzodiazepine non curano il disturbo di panico come le scrissi già.
 
"Se soffre di attacchi di panico le cure sono altre
in queste cure alcuni prescrivono anche una benzodiazepina come coadiuvante all' inizio della cura...( alprazolam è una benzodiazepina)...
Se ha sofferto in passato di attacchi di panico ma da tempo riferisce di essere relativamente tranquilla è preferibile assumerlo occasionalmente se proprio necessario.
Però deve parlarne con chi la segue perché solo con un colloquio diretto medico paziente è possibile fare diagnosi precise e decidere il da farsi."
Dr.ssa Nicole Romeo
Medico Chirurgo
Specializzata in Psichiatria
Specialista Psicoterapeuta