Utente 500XXX
Buon sera, sono un ragazzo di 23 anni che ha avuto nell'ultimo anno - ultimi 3 mesi - una brutta esperienza amorosa anche se durata poco, inoltre ha deciso da circa 1 mese e mezzo di mettere fine al consumo di sostanze stupefacenti degli ultimi 2 anni (consumavo circa 10 canne di hashish al giorno e poca cocaina la sera occasionalmente - 1,2 volte a settimana) e "rifarsi una vita", concludendo che sono anche iscritto all'universita ma fino ad ora con pochi risultati. Ecco da allora e iniziata una vera e propria crisi di nervi per la quale mi sono rivolto ad uno specialista, il quale mi ha prescritto il risperdal per superare gli effetti malevoli delle sostanze stupefacenti (alienazione) e ha deciso di non prescrivermi subito farmaci quali benzodiazepine in quanto dopo tutto quel consumo di cannabinoidi potrebbero generare dipendenza. Giorni dopo la prima visita sono andato al pronto soccorso in quanto non riuscivo piu a gestire l'agitazione e l'ansia per quanto possa credere nel mio futuro la combinazione detta prima dinnanzi l'obiettivo di cambiare vita ha generato in me un ansia pazzesca e mi e stato prescritto il rivotril che prendo circa 3 gocce la mattina 3 il pomeriggio e 5-6 prima di dormire.
Anche la terapia con il rivotril ovviamente e accordata con lo specialista e stiamo parlando di un periodo iniziato circa un mese fa nella quale ho un ansia "innaturale", nel senso che non ha una causa per la mia coscienza lo trovo come molto stress accumulato che semplicemebte spero finisca il prima possibile. In questo periodo questo stato mi mette di malumore, inoltre ho problemi del tipo disfunzione erettile e una concentrazione debolissima, del tipo non riesco a vedermi un film o seguire la televisione. Ripeto lo adduco semplicrmente allo stress accumulato e non ho complessi che generino ansia ma solo questo stato di "agitazione mentale" che dura da circa un mese, l'unico obiettivo che potrei desiderare e l'universita che risulta impossibile con questa concentrazione mancante ma sono fiducioso che finito questo periodo posso dedicarmi con piu efficacia agli studi solo che devo aspettare che questo periodo finisca appunto ! Scrivo quindi per sapere se ci sono esperienze simili e pareri da specialisti iscritti se a qualcuno e successo non so se si puo definire il cosi detto "esaurimento nervoso" il mio e quanto puo durare.
IMPORTANTE
il "cambiare vita" non genera in me ansia in quanto avevo una vita normale prima di consumare tutte quelle canne e sono fiducioso di riacquistare gli stessi ideali, infondo e una droga leggera, solo che deve finire questo periodo che trovo fisiologico - nel senso che semplicemente persiste senza un motivo cosciente in me e non vedo l'ora che finisca!
Grazie per le eventuali risposte !
Ps. Se aumento il rivotril non mi calmo semplicemente mi da sonnolenza lo stato di "agitazione mentale" dura comunque.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Attualmente è in cura per i disturbi generati dall’abuso di sostanze di questo periodo.

Deve seguire le terapie come indicato.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it